Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

lunedì 31 gennaio 2011

Per affrontar meglio la morte

Predisponi la mente al conforto della gioia divina
la pace rende l'anima cristallina,
cerca rifugio nel porto celestiale
quando il dolore ti assale.
Fatti abbracciare da un amore sempiterno,
ti sentirai più forte,
affronterai meglio la morte.

domenica 30 gennaio 2011

Docere non è un mestiere

E'intelligente ma non si applica
potrebbe fare molto di più
è indisciplinato
è molto vivace
fa troppe assenze
ha difficoltà a socializzare
è aggressivo
è maleducato
vive in un mondo tutto suo.
Giudizi a volte affrettati
dati con leggerezza dall'educatore
non capace di scrutare il cuore.
Docere non è un mestiere,
è una missione per capire le diversità,
valorizzando al meglio le peculiarità
dare a tutti una possibilità.
Ricordo gli anni vissuti da studente ribelle,
son stato tutto quello che prima ho elencato,
molto indisciplinato ma mai maleducato.
Trovar buoni maestri nella vita è mera fortuna
purtroppo in ciel non c'è sempre la luna.

venerdì 28 gennaio 2011

I sentimenti e la ragione

Il mio sguardo immerso nell'oscurità delle tenebre
cerca spiragli di luce nel piattume esistenziale,
i sentimenti mi fanno scorgere bagliori improvvisi.
La ragione, sentinella dell'anima ligia al dovere,
ispeziona e spegne gli entusiasmi del cuore.

giovedì 27 gennaio 2011

Quattro SI al santuario di Montevecchia

Lassù, per ben due volte,
su una ripida scalinata
mi hanno portato i passi.
Tanti anni fa come novello sposo,
l'altra come papà della sposa.
La prima sottobraccio a mia madre commossa,
la seconda, sottobraccio alla mia Ileana,
tesi come corde di violino a contar ogni scalino.
Nel piccolo santuario di Montevecchia
abbiamo pronunciato quattro SI col cuore,
davanti al Signore unico dispensatore d'amore.

mercoledì 26 gennaio 2011

Caos

Caos politico, caos di vita quotidiana,
caos nel traffico, caos da burocrazia,
caos nell'amore che della vita è il propulsore.
Nell'animo umano c'è ribellione,
irrequietezza, prepotenza,
l'uomo è titubante e insicuro
sembra non avere più futuro.
Signore re del cielo e della terra,
tu che vedi e provvedi,
manda sul popolo vivente l'antidoto al veleno
che intossica la collettiva mente.

martedì 25 gennaio 2011

Visita al cimitero

Sento urlare il silenzio
lo sguardo non va oltre le marmoree lapidi,
c'è solo il ricordo che tiene compagnia.
Variopinti fiori e lumini accesi
non danno alcun conforto,
nell'anima si avverte solo incolmabile vuoto.

lunedì 24 gennaio 2011

Non sono Aladino

Non sono Aladino
non mi sposto col tappeto volante,
viaggio su una nuvoletta bianca
alimentata da acqua piovana
scendo sulla terra quando c'è il sole
dove è sempre più difficile trovare amore.

domenica 23 gennaio 2011

L'anima piccola luce nell'eternità

La vita può durare un attimo o cent'anni,
prima o poi arriva il grande momento
se la porta via il vento,
la carne e le ossa vanno a concimare la terra.
L'anima vola vestita di etereo spirito,
come fiammella arderà nell'aldilà,
piccola luce nell'eternità.

sabato 22 gennaio 2011

Un bel ricordo è come una farfalla

Un bel ricordo è come variopinta farfalla
si posa un attimo e poi vola via.
Vaga nell'aria, va da fiore in fiore
i suoi colori fanno palpitare il cuore
ritornano alla mente magici momenti
di un lontano amore.

venerdì 21 gennaio 2011

Carezze alle donne

Una donna che non viene accarezzata
è un fiore che appassisce
il suo sguardo languisce.
A volte basta la mano del suo uomo
che le sfiora il viso,
per far risplendere un bel sorriso.
Quando le accarezzi i capelli
con sguardo sincero
capirà che è amore vero.
Se le dai un bacio sulla fronte,
sfiori le labbra con un dito
lei leggerà la sinfonia d'amore sul tuo spartito.
Carezze particolari vanno date
alle mamme e alle nonne
che sono il baluardo delle donne.

giovedì 20 gennaio 2011

Autocritica per i poeti

I poeti presunti tali, come sono io,
con i loro paroloni a volte
sono dei rompicoglioni.
Per far bella figura con il rimeggiare
son costretti a cazzeggiare.
Spesso nominano il sole, la luna,
il mare e le stelle,
fanno romanticismo parlando d'amore
usando spesso la parola cuore.
Quando toccano i temi
dell'amicizia e del dolore
l'intento è di emozionare il lettore.
C'è chi li odia, chi li acclama,
chi è del tutto indifferente,
l'importante è che non stressino la gente.
Essere sempre umili e non pavoni,
altrimenti, con la rima o senza,
si persiste nel rompere i coglioni.

mercoledì 19 gennaio 2011

Come San Paolo sulla via di Damasco

Fai il bastardo, il prepotente
non ti curi della gente,
sei spavaldo, arrogante
ti senti sempre più importante.
Il danaro è il tuo Dio
consumi sesso a modo tuo.
Agisci d'istinto,
non ti fermi mai a pensare
più che uomo sembri animale.
Un bel giorno,
come san Paolo sulla via di Damasco,
dallo Spirito Santo sei stato illuminato
a nuova vita sei rinato.

martedì 18 gennaio 2011

Trentuno di Ileana

Trentuno fa rima con qualcuno,
quel qualcuno il diciotto gennaio
di anni ne compie trentuno.
Se quel qualcuno si chiama Ileana
la festeggiano anche nella savana.
E' la regina degli integratori
con i suoi consigli lenisce i dolori.
Nel pieno della sua giovinezza
al suo Marco non fa mancar carezza.

lunedì 17 gennaio 2011

Timidezza

La timidezza
accompagna in sordina i tuoi stati d'animo
accarezza con mano lieve i desideri,
in silenzio li lusinga, fa sperare,
t'impedisce di concretizzare.
Nella tua esistenza
si presentano tante possibilità
potresti trasformarle in positive realtà,
però lei che fa parte del tuo essere
s'insinua sbdola e ti crea malessere.
Devi metter le ali, spiccare il volo
far della timidezza una occasione
trasformar in forza l'indecisione.

domenica 16 gennaio 2011

Normalità e genio

Pensiero lineare, vita tranquilla che segue una logica,
senza eccessi, senza scandali
perfettamente in linea con la mentalità corrente.
Pensiero inquieto che fa capriole, giravolte,
salti mortali, lontanissimo dal comune pensare.
Normalità e genio due realtà contrastanti
che rendono i giorni della vita più interessanti.

sabato 15 gennaio 2011

La rapina della fantasia

Avevo riposto i miei pensieri
nella banca dei sognatori,
hanno fatto una rapina
portando via la preziosa fantasia,
senza di lei tanta malinconia.
Accade nella vita quotidiana
con lo strapotere della tecnologia,
che dalla mente umana,
svanisca un pò di fantasia.
Rapina a cui l'uomo si è assuefatto,
come grigio robot,
fa azionare mille strumenti incolori,
della vita ha perso i veri sapori.

venerdì 14 gennaio 2011

Il profumo

Ci eravamo appena conosciuti
ti regalavo profumo con aromi
di mandorle e mele di Provenza,
con la speranza di aver indovinato la fragranza,
quel profumo non lo hai mai usato.
M'inebriavo nel sentir l'odore di cedro del tuo corpo
tu aspra e pungente avevi altrove la mente.

giovedì 13 gennaio 2011

Aspettare

Aspettar qualcosa, aspettar qualcuno
non veder arrivar mai nessuno.
Ti metti alla finestra, vai per le strade,
aspetti sotto un lampione
dopo un pò guardi l'orologio con delusione.
Arriva primavera rinasce ogni germoglio
tu resti arenato sul tuo scoglio,
la brezza accarezza la tua pelle
ti fa sognare cose belle,
senti nell'anima urgente sensazione
che arrivi presto nuova emozione.

mercoledì 12 gennaio 2011

Nella stanza del dolore

Nel silenzio della notte
in un confuso torpore odi gemiti e lamenti,
accanto a te c'è sofferenza
sei conscio della tua impotenza.
Arrivi presto il nuovo giorno e il chiarore
lenisca un pò il suo dolore.
Il tempo scorre lento,
giorni e notti si alternano con delusione e speranza,
tu resti accanto a lei in quella stanza.

martedì 11 gennaio 2011

Un libro tra le mani

Un libro tra le mani
lo guardi quasi lo accarezzi,
copertina colorata, titolo interessante
te l'aveva consigliato l'amico Dante.
Devi solo trovare il tempo,
iniziare l'avventura
per nutrir la mente con la lettura.
In molti manoscritti
le parole commuovono e coinvolgono
suscitano sentimenti ed emozioni
trascinano l'anima in profonde sensazioni.
La lettura deve diventare droga quotidiana,
quando sentirai la mente intossicata
sarai sulla strada della saggezza agognata.

lunedì 10 gennaio 2011

L'amore che da forza e sprona

Un fiore su un vulcano in eruzione
germoglio che resiste a lapilli e lava,
un pozzo senza fondo per chi ama.
L'amore che dà forza e sprona
fa superar qualsiasi prova.
Quando mi chiami, veloce come il vento,
avvolgo tutto il mio essere in un momento.

domenica 9 gennaio 2011

Aprimi, accoglimi nel tuo cuore

Come mendicante busso alla porta del tuo cuore
dai bassifondi delle mie miserie
voglio risalire fino a te
dispensatrice d'immenso amore.
Per te farò cose grandi
mi abbandonerò attimo dopo attimo
al fervore del nostro amore.
Ti prego non indugiare,
non farmi aspettare, aprimi, accoglimi.

sabato 8 gennaio 2011

La giusta ricompensa dopo la morte

Aggrada salire sul carro dei vincitori,
ci provano anche i perdenti.
Tutti uniti a cantar vittoria,
tutti a lesinare gloria.
I trofei e le onoranze servono a niente
se non si è in pace con la gente.
Il bottino di guerra è inutile gioia
se non c'è pace sulla terra.
Solo nella vita ultraterrena
troverà giusta ricompensa
chi degli onori ha saputo viver senza,
chi ha aiutato i propri fratelli
senza chiedere in cambio
lodi e orpelli.

venerdì 7 gennaio 2011

L'oasi prima della pace eterna

Nell'immenso deserto dell'anima
cerco con ansia serenità,
esausto continuo il mio peregrinare.
Granello di sabbia, fra miliardi di granelli,
travolto dall'impetuoso vortice della vita.
M'illudono i miraggi,
m'impaurisce il cielo gremito d'avvoltoi,
guardo con tremore carcasse fradice di scheletri.
Non mi resta che pregare
invoco un'oasi di terrena pace
prima dell'eterna dimora.

mercoledì 5 gennaio 2011

EPIFANIA

La befana colpita da una ciarbottana
quest'anno ha poca grana.
Porterà comunque tante cose
ma saranno meno costose.
Non sarà avara con i bambini,
ma con i grandi,
che di schifezze ne hanno già tante.

La preghiera nel dolore

Prima o poi nella vita arriva la sofferenza
si può imprecare, disperare o pregare.
L'imprecazione e la disperazione non sono soluzione.
Pregare aiuta e dona la forza di sopportare,
speranza di poter superare.
La tua miseria, indigenza e dolore
li offri al Signore.

La bussola dell'anima

Nella nebbia trascino i miei passi
nel complice silenzio zittisco i miei pensieri
mi dirigo verso ignoti sentieri.
La bussola dell'anima troverà percorsi sinceri.

martedì 4 gennaio 2011

Viaggiare sulle nuvole

Viaggio fra nuvole bianche
sull'aereo per Berlino
sbirciando dal finestrino.
La paura che di solito mi tiene compagnia è andata via,
mi sembra di stare a casa mia
sdraiato sulla vecchia poltrona,
come cavalcando una nuvola bianca
con la fantasia mi ritrovo in Andalusia.

lunedì 3 gennaio 2011

L'anima sulle note di un violino

Vibra il mio cuore sulle note di un violino
unico ascoltatore del concerto di un musicista anonimo.
Seduto sulla panca di una chiesetta antica
il soave suono accarezza l'anima mia,
la coinvolge, come cullandola la fa volare,
m'assale un dolce torpore tutt'intorno è solo amore.

domenica 2 gennaio 2011

Amore bucolico

In aperta campagna ci ha sorpresi un nuvolone,
pioggia battente inzuppava la tua camicetta trasparente.
Aspettando che finisse il temporale, abbracciati,
ci siam riparati sotto le chiome di un faggio secolare.
Dopo l'acquazzone il cielo è diventato terso
splendida visione nel nostro cuore folle di passione.
Le cicale, i grilli, hanno ripreso a frinire
gli uccelletti a cinguettare
e nella sfolgorante natura è continuata la nostra avventura.

Attacco di panico

Paura di aver paura
dentro di te senti che avanza
la razionalità è ormai in vacanza.
Sei prigioniero del male oscuro
ti senti perso, sei insicuro.
Non sai se vivere o morire
i tuoi pensieri son tutti neri.
Sul precipizio è sospesa l'anima
sei tutto sudato, irrequieto,
vorresti gridare, persino hai paura
che qualcuno ti venga a salvare.

sabato 1 gennaio 2011

Quando il tuo sguardo penetra l'anima mia

Quando nell'aria sento profumo di primavera,
quando estasiato guardo un cielo stellato,
quando il tramonto spande sul mare l'incantevole luce,
quando il tuo sguardo penetra l'anima mia,
sento tutto il mio essere proiettato verso spazi immensi,
i pensieri volano liberi come variopinte farfalle.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi