Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

sabato 19 agosto 2017

IN HOC SIGNO VINCES

Con questo segno vincerai,
il segno non può essere
che quella Croce apparsa
a Costantino la notte prima della battaglia.
Quel vincere è un affidarsi
alla Croce dove Gesù
si è fatto crocifiggere
per la nostra salvezza.
Quella Croce è l'arma più potente
che l'essere umano possegga,
con quella Croce si può sconfiggere il male
e tutti i nemici di Cristo.

venerdì 18 agosto 2017

LEI MIO INFINITO

Un infinito pieno di lei
che è infinito amore.
un infinito che vorrebbe
oltrepassare la vita terrena.
Un infinito che se non c'è lei
tutto finisce
tutto appassisce
tutto sfiorisce,
immenso deserto
cielo senza stelle
e senza luna
un infinito pregno
di mera sfortuna.

giovedì 17 agosto 2017

MALGRADO I MIEI SFORZI.......

Mi libero dalle catene
che tengono prigioniera l'anima,
assecondo quell'innato anelito di libertà
che permette di volare alto.
Sciolgo nel recipiente dell'amore
tutti i veleni che intossicano l'esistenza.
Ma ahimè mi ritrovo solo e abbandonato a lottare
come Don Chisciotte contro i mulini a vento.

LI GRATTA GRATTA

Quann ieve wagnenett a Mnarvein
stev u GRATTAMARIANN
ca ieve u ghiaccie e saup u scerupp
ca putev iess d claur giall, verd o russ.
Dopp stev la GRATTACASE du furmaggie.
Quann yiv nammurat sciv a Grattaie seus o Far.
Iosce stonn li GRATTA E VINCI
ca servn a frecaie u pizz a li povr cristian.

I GRATTA GRATTA

Quando ero un ragazzino a Minervino
stava il Grattamariann
che era il ghiaccio e sopra lo sciroppo
che poteva essere di colore giallo, verde o rosso.
Dopo stava la Grattugia del formaggio.
Quando eri innamorato andavi a Grattaie ( effusioni amorose ) sul Faro.
Oggi ci sono i Gratta e Vinci
che servono a rubare i soldi ai poveri cristiani.

mercoledì 16 agosto 2017

LE CATENE DELLA VITA

Dolore
Amore
Disperazione
Morte
fan parte
d'una catena
che mai essere umano
sia riuscito a spezzare.
Come benvenuta intrusa
spesso, con impeto,
fa capolino
la speranza
allevia il dolore
dando respiro
al povero cuore.

U SUGNE D SABATEIN

Sabatè cè tin la sust stamatein ?
Naun iaie ca m sond assunnat
la bonalm d Cilicchie,
ca stev saup a la Murge
nzim a quatt cinghial.
Iaie nu brutt sugne,
m ven da chiange e m face mal
tutt u pnnicul ngann.


 IL SOGNO DI SABATINA

Sabatina che tieni i nervi stamattina ?
No è che mi sono sognata
la buon'anima di Angelino,
che stava sulla Murgia
insieme a quattro cinghiali.
E' un brutto sogno,
mi viene da piangere e mi fa male
tutto il pannicolo in gola.

martedì 15 agosto 2017

ZUCLIDD IE' STAT

Na wagnardedd stev a sciucaie a zumbaie
nand a la port d cas cu zuclidd,
passaie cumm na fuscetl na sambrognel
e la faice cadaie.
S faice mal a l'ogne du discettaun du pede
e accumnzaie a grdaie:
Mannagghie a la sambrognel
s n iaie zumbat l'ogne
zuclidd iè stat, zuclidd iè stat,  zuclidd iè stat, ................


LA CORDICELLA E' STATA

Una ragazzina stava a giocare a saltare
davanti alla porta di casa con una cordicella,
passò velocissima una lucertola
e la fece cadere.
Si fece male a l'unghia dell'alluce del piede
e incominciò a gridare:
Mannaggia alla lucertola
se ne è venuta via l'unghia,
la cordicella è stata, la cordicella è stata, la cordicella è stata,.................



lunedì 14 agosto 2017

E CA LA MADONN T'ACCUMPAGNE

U tniv stupat stu sort d cumplment,
figghie mei teu ma da faie murei d crepacor,
ma ce tin yind a la cap la sgateur o post du cervidd ?
Yeve proprie ncessair d'acciumndaie
quedda povra wagnardedd ?
Moca u ven a sapaie l'attane povr a taie.
Crematein sciamm nzim alla Madonn du Sapt
a deic na post d rusarie
e ca la Madonn t'accumpagne.


E CHE LA MADONNA TI PROTEGGA

L'avevi conservato questo bel complimento,
figlio mio tu mi devi fare morire di crepacuore,
ma che tieni dentro la testa la segatura al posto del cervello ?
Era proprio necessario d'insultare
quella povera ragazzina ?
Quando lo verrà a sapere il padre povero a te.
Domani mattina andiamo insieme alla Madonna del Sabato
a dire una coroncina di rosario
e che la Madonna ti protegga.

sabato 12 agosto 2017

IL CORPO E L'ANIMA

Mentre il corpo
è sempre in lotta
per sopravvivere
nell'affannosa
ricerca del piacere,
l'anima è capace
di volare alto
per trovare
il tempo infinito
dell'eterna serenità.

venerdì 11 agosto 2017

NELL'ANIMA C'E' TUMULTO

Nell'anima c'è tumulto
c'è inquietudine
t'assale un senso di vuoto incolmabile
pensi agli amori perduti,
al bene non dato,
alle occasioni mancate,
senti nel profondo del tuo essere
un senso di abbandono.
Vorresti ancora amare
ma c'è una forza occulta
che lotta per impedirtelo.
Ti sforzi d'arrestare una lacrima
che solca il tuo viso,
ma è più forte di te,
arriva un pianto liberatorio
che apre le porte
ad una flebile speranza.

giovedì 10 agosto 2017

IL SUO GIOVANE CORPO MI DA' FORZA

Quando m'assale
il pensiero della morte
penso al suo giovane corpo
che è prorompente vita.
Mi tuffo nell'azzurro mare
dei suoi occhi
e accarezzo le sue turgide labbra
che san donare amore.
Pensare a lei mi da' forza
nuova linfa vitale,
rallegra l'anima mia
e la morte quando vorrà venir
così sia.

LE SPINE DELLA NOTTE

I dubbi, le paure, le angosce
che di giorno
riusciamo ad allontanare
presi come siamo
dalla lotta del viver quotidiano,
di notte diventano spine
che trafiggono l'anima e la mente.

mercoledì 9 agosto 2017

BEI SOGNI

I bei sogni
son come bambini gioiosi
che rincorrendosi
cercano di non farsi
raggiungere mai.

martedì 8 agosto 2017

L'AUTOCAREZZAMENTO

L'autocarezza
non la devi elemosinare
per conquistarla
non ti devi affaticare
è gratis non la devi pagare.
Praticarla non fa male a nessuno
vuol dire che ti vuoi bene
e vuoi allontanare le pene.
Certo sarebbero più gradite
le carezze ricevute con sincerità,
ma ahimè,
quanta sofferenza
quante attese
quanti palpiti di cuore
per ricevere una carezza
di vero amore.

domenica 6 agosto 2017

LA MENTE INQUIETA

D'estate
all'imbrunire
quando il cielo
si tinge di rosa
e già brilla
l'argentea luna
l'anima mia s'acquieta
ma la mente è sempre
inquieta.

GUARDANDO LA LUNA

Nella buia notte
incantato a rimirar la luna
come lampada che brilla
nell'oscuro labirinto della vita.
Ad aspettar il chiaror dell'alba
d'un altro giorno
che faccia soffiare
vento di nuova speranza
sul piattume imperante.

I BAMBINI E I VECCHI

I sogni dei bambini
hanno i colori dell'arcobaleno
I sogni dei vecchi
son tutti in bianco e nero.
Il tempo dei bambini
è pieno di vita
La vita dei vecchi
è quasi finita.
In gioventù splende
sempre il sole
In vecchiaia
si vive all'ombra
d'una carezza d'amore.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi