Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

lunedì 28 febbraio 2011

Ti senti piccolo piccolo

Raccogli nelle mani un pò di terra
per sentirti una infinitesima parte del mondo,
ammiri esterrefatto una margherita
strappi uno ad uno i bianchi petali
li lasci volare via e già ti assale malinconia,
ti senti piccolo piccolo nell'immensità dell'infinito,
tutto solo seduto su un sasso ti mangi l'unghia di un dito.

domenica 27 febbraio 2011

Nell'anima il riflesso della gioia e del dolore

A volte si è contenti di se stessi
di quello che si pensa, di quello che si realizza,
viene voglia di darsi un bacio in fronte.
Altre volte si prova ribrezzo di se stessi
si compiono azioni indegne
di quelle che rimordono la coscienza,
viene voglia di sputarsi addosso.
In entrambi i casi ci si può affidare
allo specchio dell'anima per guardare nei propri occhi
il riflesso della gioia e del dolore.

venerdì 25 febbraio 2011

Non mi lasci mai solo

Spengo la luce
tutto intorno è silenzio
pensarti intensamente è come bagliore
che illumina il mio cuore.
Sei come faro nel buio del mare
orienta la barca del mio navigare.
Non mi lasci mai solo
mi tiene compagnia il tuo dolce ricordo,
la tua spensierata allegria.

Lasciati illuminare e riscaldare dal sole

Riconosci la tua fragilità di essere umano,
accetta pregi e difetti.
Raccogli le forze dal profondo dell'anima
e come albero maestoso
spandi ombra sui cattivi pensieri,
lascia che la luce del sole filtri tra i rami,
illumini la tua mente e riscaldi il tuo cuore.

mercoledì 23 febbraio 2011

Vecchiaia

L'ingiuria del beffardo tempo
si porta via gli anni trascinati da vento impetuoso,
fa brutti scherzi, cadono i capelli,
i denti traballano, la memoria si disattiva,
la pelle si aggrinzisce,
per non parlare delle malattie importanti
che si avvinghiano al tuo corpo come fossero amanti.
A primo acchito può sembrare solo disperazione
invece è l'ultima occasione
per fare il vero punto della stuazione.
Bisogna credere nel Salvatore, esserne certi,
sperare ardentemente nella Sua bontà,
quando arriverà il fatidico momento,
il così detto " passaggio a miglior vita "
che non sia solo una panzana,
un'allocuzione inventata dalla religione
ma stupenda nuova e innegabile realtà
che andremo a vivere nell'ALDILA'.

domenica 20 febbraio 2011

Il ritorno dalla guerra

Tornato dalla guerra non sei più lo stesso
hai ancora negli occhi l'ombra della morte.
Sul viso si dipinge un ghigno beffardo,
ascolti la musica ma echeggian le bombe
prevale il nemico sull'essere amico.
Il pensiero è sempre rivolto alla inutile strage
ora nella vita combatterai per la pace.

mercoledì 16 febbraio 2011

U zir zir di mio padre

Questa sera tengo u zir zir nelle orecchie,
così sentivo ripetere spesso a mio padre,
ce l'ho specie quando cambia il tempo
è un regalo della prigionia in Germania,
scoppiavano vicino le bombe ed era ecatombe.
U zir zir altro non era che un ronzio
incessante e fastidioso che lo rendea nervoso.
Per lui era una brutta compagnia
nessun dotto otorino potè scacciarlo via.

martedì 15 febbraio 2011

L'amore oltre l'ingiuria del tempo

Ti stringo fra le mie braccia
preziosa creatura
sento vibrare la tua anima
esulta il mio cuore
segnali di profondo amore.
L'ingiuria del tempo
trasforma le stanche membra,
le pene corporee non potranno scalfire
il nostro bene prima di morire.

lunedì 14 febbraio 2011

I barconi della speranza

Una flebile luce in lontananza
a volte accende la speranza.
Sguardi immersi nei flutti,
si perdono in spumeggianti cavalloni
su grandi barconi.
Esuli fuggono via dalla natia terra
dove sopravvivere era diventata una guerra.
Il domani è insicuro,
l'incertezza è sovrana,
importante è non perdere la dignità umana.
Solidarietà, condivisione,
non rimangano solo concetti astratti,
belle parole per l'incombente momento,
ma vera fratellanza che duri ad oltranza.

sabato 12 febbraio 2011

Il tuo pianto non sarà stato vano

Non saranno inutili le lacrime degli occhi tuoi
non le lascerò asciugare inutilmente al vento,
irroreranno la mia anima inaridita.
Il tuo pianto non sarà stato vano,
i veri sentimenti troveranno terreno fertile
per indimenticabili momenti.

venerdì 11 febbraio 2011

Proseguire comunque per l'incerta via

Nello sconfinato deserto della mia anima
ho trovato l'oasi dove poter ritemprare
le stanche membra.
Nella pace del silenzio mi sono assopito
ho sognato di vivere sereno
fra serpenti e scorpioni,
dalla mia mente cancellavo le illusioni.
Ho proseguito nell'impervio cammino,
la mia ombra mi faceva compagnia,
imperterrito proseguivo per l'incerta via.

giovedì 10 febbraio 2011

Il cervello sovrano della vita

Chiuso nella cranica calotta
c'è il cervello umano
della vita vero sovrano.
Da lui dipende tutto il bene
tutto il male del mondo,
l'odio e l'amore
la gioia e il dolore.
Basterebbe l'intervento dell'Eterno Padre,
un piccolo ritocchino,
diminuire i ricettori dell'odio e del dolore
aumentar gli impulsi di gioia e amore.

mercoledì 9 febbraio 2011

Il festoso vociar dei bambini

Il festoso vociar dei bambini
è come il cinguettar degli uccellini.
Lo senti come eco in lontananza,
lo odi da vicino
nell'anima si accende un piccolo fuochino.
La nostalgia cede il passo ai ricordi,
quando tu gioioso bambino,
gridavi VISTO!!! giocando a nascondino.

martedì 8 febbraio 2011

Quattro elementi basilari

Dove ci porterà tutta questa tecnologia,
tutta questa scienza,
questa frenesia della conoscenza
voler saper a tutti i costi
essere sempre all'avanguardia
tormentarsi da mane a sera
alla spasmodica ricerca
di qualche incerta chimera.
Dagli umani pensieri
stanno fuggendo via gli elementi veri.
L'amore, l'amicizia sincera,
la solidarietà, la morte,
forti come i quattro moschettieri
sono invincibili e basilari,
senza dei quali, tutto il resto non può bastare.

sabato 5 febbraio 2011

Pensieri insistenti

Pensieri chiusi in gabbia,
pensieri prigionieri che anelano libertà,
costretti, reclusi, nella cella della mente.
Li distraggono i ricordi e la tenue speranza
di poter uscire dalla angusta stanza.
Fa capolino qualche futuro progetto,
persistono i pensieri chiusi nel ghetto.

giovedì 3 febbraio 2011

Il tempo

Centellinare l'inesorabile tempo
viverlo attimo per attimo intensamente.
Essere consapevoli, nel bene e nel male,
del suo rapido fuggire.
Non poterlo fermare, accettarlo ma non sprecarlo,
lui è ladro che ruba la vita.
Ha i suoi ritmi,
accelera quando sei felice
rallenta, quasi si ferma,
quando il dolore ti assale.

mercoledì 2 febbraio 2011

Lui è andato via

In un sol momento
veder dissolversi nel vento
speranze e certezze,
resta solo il ricordo delle sue carezze.
E' andato via,
come foglia leggera in balia della corrente
si lascia trasportare,
non sa dove andrà ad approdare.
Resto qui sola, immobile, attonita, delusa,
mi aggrappo con tutto il mio essere
all'albero della nostalgia,
per un attimo m'illudo
che un giorno torni a casa mia.

Renoir

La malattia di Renoir
non impedì alle sue deformi mani
di dipingere gli ANEMONI,
capolavoro vero, ammirato dal mondo intero.
Pur con l'artrite, sfortunato,
LE GRANDI BAGNANTI avea creato.
Il grande impressionista
come gladiatore col pennello
combatteva il dolore.
Con la pittura, linfa vitale,
allontanava il male.
La sofferenza non potè scalfire
in alcun modo, la sua creatività
pura arte e delizia per l'intera umanità.

martedì 1 febbraio 2011

In amore niente avviene per niente

In amore niente avviene per niente
ogni gesto, ogni carezza, ogni bacio
hanno il loro significato.
I silenzi e le parole son dettati dal cuore.
Lo sguardo non si ferma all'esteriore
scruta l'anima con candore.
Se si è lontani si avverte un pò di gelosia,
non vedi l'ora di tornare,
ti assale tanta nostalgia.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi