Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

venerdì 30 dicembre 2016

U PASLICCHIE

Quann nevc a Mnarvein
u paslicchie citt citt
face u neid sott o titt.
Ascenn a la contraur
quann Rusnell sbatt
la tuagghie ch r mddeic
for da la port.
Citt citt u paslicchie
face la pruvvist
e s'arrteir sott o titt.

IL PICCOLO PASSERO

Quando nevica a Minervino
il piccolo passero zitto zitto
fa il nido sotto al tetto.
Scende alla controra
quando Rosinella sbatte
la tovaglia con le molliche
fuori dalla porta.
Zitto zitto il piccolo passero
fa la provvista
e si ritira sotto al tetto.

giovedì 29 dicembre 2016

IL VERO AMORE E' TUTT'ALTRA COSA

Scorgo sul tuo viso
un dolce sorriso
ma nei miei occhi
si cela il pianto
per non poterti
amare tanto.
Sei pensiero distratto
nella mia mente
sei sospiro nel vento
che cerca rifugio
nel silenzio d'un convento.
Non voglio illuderti
ho di te grande rispetto
sei compagna sincera e affettuosa
ma il vero amore
è tutt'altra cosa.

mercoledì 28 dicembre 2016

PER ARRIVARE A LEI

Errabondo men vò
per sentieri scoscesi
cerco invano
la strada maestra,
consulto la bussola interiore,
ma ahimè il suo ago oscilla
come fosse impazzito,
mi tocca segnar il nord  con un dito.
M'addentro in oscura radura
tornare indietro non mi s'addice
devo andar fino in fondo
ed affrontar le pene.
Sarà lungo il tragitto
sarà impervio il cammino
ma è il prezzo da pagare
per stare a lei vicino.

venerdì 23 dicembre 2016

L'ANIMA IN UN MONDO FATATO

L'infinito che sta nel nostro cuore
è sempre pronto ad accogliere amore.
L'anima vibra al sospirar del vento
lasciandosi trascinar in un mondo fatato
dove non esiste peccato.

giovedì 22 dicembre 2016

INSONNIA E PREGHIERA

Nelle notti insonni
mi metto a pregare,
prego la Madonna
che mi faccia addormentare.
Spesso quell'incessante pregare
vede albeggiare.
Son giunto alla conclusione
che la Madonna
non mi fa la grazia
di farmi addormentare
perché io possa
continuare a pregare.

AMORE MIO PER L'ULTIMA VOLTA

Mentre il dolce
velo della morte
stava chiudendo
per sempre
i suoi occhi,
la sue labbra
bisbigliavano
confusamente
per l'ultima volta,
amore mio.

mercoledì 21 dicembre 2016

DUE ANNI DI RICCARDINO

Riccardino zitto zitto
si mangiava il pesce fritto
un micetto di soppiatto
gli rubò tutto il piatto.
Riccardino poverino
andò a letto nel suo lettino,
fece un sogno assai carino,
lui sognò un pesce gatto
che diceva d'esser matto
ma voleva far gli auguri
a un bel bambino
tutto biondo e ricciolino
che avea nome Riccardino.

UN POCO

Un poco è poco
un poco poco è quasi niente,
a volte basta niente
per dar sollievo all'anima e alla mente.

domenica 18 dicembre 2016

SOLITUDINE

A volte la cerco invano
disturbato dal clamor
che mi circonda.
Con lei sto bene
m'accarezza in silenzio
senza proferir parola.
Si chiama solitudine,
è la mia migliore amica,
siamo in perfetta sintonia
m'aiuta a scrutar l'anima mia.

giovedì 8 dicembre 2016

LA TENEREZZA

Lo sporco denaro
appaga anche i più sfrenati desideri
compra tutto ciò che è in vendita,
fortunatamente la vera gioia, la serenità,
e l'amore non sono in vendita.
A volte nel silenzio delle buie notti,
quando siamo soli con i nostri pensieri,
ci assale la paura della precarietà
prendiamo coscienza della nostra fragilità.
In quei, oserei dire, salvifici momenti,
rivolgiamo i nostri teneri pensieri
alle persone care, a quelli che amiamo
e a quelli che abbiamo amato
e non sono più fra noi.
A quei momenti di grande tenerezza
dobbiamo aggrapparci con tutte le nostre forze,
perché la tenerezza è la luce del cuore
ed il profumo dell'anima.

mercoledì 7 dicembre 2016

U GALIOT

Dcev nonon
teu sind nu galiot
pinz semp a la sciocl
e d la scol na n vuie sapaie.
Nan fac nudd,
cu timp ammaturn r nespl,
nè dec leir
e vet'accatt nu pascaridd.

UN BIRBANTE

Diceva la nonna
tu sei un birbante
pensi sempre a giocare
e della scuola non ne vuoi sapere.
Non fa niente,
col tempo maturano le nespole,
tieni dieci lire
e vatti a comprare un gelatino.

martedì 6 dicembre 2016

MANDAMI UN SEGNO

Il tuo pensier m'assilla,
dove sei anima mia ?
qual è il tuo rifugio ?
Ti scorgo in ogni bel fiore
se guardo il cielo
t'adagi su nuvole di candida bambagia
i raggi di sole indorano
il tuo splendido viso.
Mandami un segno
ch'io possa trasalir di gioia
nel saper che per te esisto ancora.

lunedì 5 dicembre 2016

L'AMORE COME ETERNA PRIMAVERA

In autunno l'erba
comincia a rinsecchire,
i fiori ad appassire,
gli alberi protendono
i rami spogli verso il cielo
e le foglie ammantano le strade,
per la rinascita bisogna aspettare primavera.
Solo l'amore, quand'è vero,
vive le stagioni
come fossero eterne primavere.

domenica 4 dicembre 2016

CI SIAMO AMATI

Una calda notte d'estate
in un viottolo di campagna
sotto il luccichio delle stelle,
la lieve fosforescenza delle lucciole
e con la complicità
d'una luna guardona
ci siamo amati
sotto i rami d'un ulivo compiacente.

sabato 3 dicembre 2016

VANA SPERANZA

Di notte la sogno
di giorno la cerco.
Spendo i giorni della mia vita
inseguendo questa vana speranza.
Forse lei non esiste.
Continuerò a cercarla.

venerdì 2 dicembre 2016

UBRIACHI D'AMORE

In una calda notte d'estate
insieme al mio tesoro su una barca
a rimirar le stelle
senza motivo
ridevamo a crepapelle.
Tutto ci girava intorno
ubriachi d'amore
nel turbinio del vento
ci piaceva andare alla deriva,
il faro del nostro amore
ci avrebbe riportati a riva.

mercoledì 30 novembre 2016

QUANDO E' VERO AMORE

Sulle tue labbra le mie labbra
tutt'intorno c'è un mondo
che s'agita inutilmente
in un continuo girotondo.
La luce dei tuoi occhi
nella luce dei miei occhi
tutto il resto è oscurità.

lunedì 28 novembre 2016

NON RIESCI A VOLARE

Spieghi le ali
ma non riesci a volare
sei come rondine ferita
in attesa di qualcuno
che ti salvi la vita.
Fai dei piccoli saltelli,
ti alleni, ti disperi,
ce la metti tutta
ma ti scoraggi
e pensi d'esser arrivato alla frutta.
Poi ci ripensi e ti dici
forse mi conviene indugiare
e nel frattempo
provare a sognare di volare.

domenica 27 novembre 2016

A DISPETTO D'UN SOSPETTO

A dispetto d'un sospetto
mi sedetti dirimpetto
la guardavo di soppiatto
che sembravo quasi un gatto,
io maldestro ad un tratto,
mi si rovesciò il piatto,
lei pensò che fossi matto.
Matto matto ero per lei
che rideva a crepapelle,
a quel punto io mi alzai
per non fare altri guai.
Per vederci un pò più chiaro
la seguivo da lontano,
un bel giorno, che bel non era,
la scoprii col Gilera
ch'era un povero sbruffone
e a volte un pò coglione.
Ma si sa che alle donne
piace chi si mette in mostra
e le porta sulla giostra.
Me tapino e disperato
il sospetto mi è passato
mi ritiro nel mio guscio
e non esco più dall'uscio.

sabato 26 novembre 2016

COME CODIBUGNOLO

Fra le tue braccia
ho costruito il mio morbido nido,
come codibugnolo
che si adagia su cespugli di sambuco
tra fresche erbe e umido muschio.
Così appoggio il mio capo
sul tuo morbido seno
e mi lascio accarezzare.

venerdì 25 novembre 2016

DOPO LA MORTE L'ANIMA

Dopo la morte si chiude il sipario
della vita terrena,
le ossa si spappolano
la carne imputridisce
il sangue non va più su e giù
e il cuore non batte più.
La tua identità di defunto,
alla vita, mette un definitivo punto.
Ma la tua vecchia identità
ti permette di averne una nuova di zecca
nell'Aldilà.
E' una identità incorporea fatta di sola anima,
la stessa anima che solo percepivi
da vivente e facevi finta
che non te ne importasse niente.
Ora è lei la regina della vita ultraterrena
si ricorderà di tutte le volte
che l'hai trattata male
che l'hai bistrattata
che l'hai avvilita,
ma pur sempre si sottoporrà al giudizio di Dio
che è suprema misericordia e bontà.

PER POTERCI SALVARE

Viviamo in un contesto  che pian piano
ci sta sommergendo di fango,
una melma che si appiccica all'anima
sporcandola di materialismo, sopraffazione,
di egoismi ed di una assoluta mancanza
di rispetto gli uni verso gli altri.
Ciò nonostante quotidianamente,
a dispetto di tutte le brutture
dalle quali siamo assediati,
continuano a spuntare dei fiori.
Fiori che sono poesia, arte, musica e amore.
Questi quattro fiori
sono l'ultimo baluardo da difendere
per poter sperare di poterci salvare.


giovedì 24 novembre 2016

TU SEI ACQUA E FUOCO

Tu sei acqua pura di cascata
che irriga il mio cuore
porti linfa vitale
alle mie stanche membra
e mi fai rinascere a nuova vita.
Tu sei fuoco che asciuga le mie lacrime
accendi l'amore
e sprigioni scintille di travolgente passione.

mercoledì 23 novembre 2016

TU

Quante parole dolci
mi dicevi con i tuoi silenzi,
con i tuoi occhi spalancati
il tuo sguardo
penetrava la mia anima
facendola volare
in un amore infinito.

venerdì 18 novembre 2016

DELIRIO DI ONNIPOTENZA

Non consapevole delle proprie miserie
l'essere umano spesso cade nel tranello
" del delirio d'onnipotenza ".
Continua ad ingannare e ad ingannarsi
per godere di quegli effimeri piaceri materiali
che rendono la sua vita piena d'insoddisfazione
e con l'anima in perenne affanno.

martedì 15 novembre 2016

LEI UNICA FIAMMELLA

Nell'inchiostro d'alcune notti della vita
che divorano ogni cosa come belve fameliche,
unica fiammella accesa resta lei.
Nell'impervio cammino da lei mi lascio guidare,
affronto con piglio sicuro ostacoli e difficoltà
e al chiaror dell'alba c'è lei che è dolce realtà.

COME VORREI MORIR

Vorrei morir col sorriso sulle labbra
e con la pace nel cuore.
Vorrei morir ancora innamorato della vita e del mio amore,
con una morte che dolcemente m'accompagna
come una mamma porta il suo pargoletto a far la nanna.
Vorrei, vorrei, ma i miei vorrei non valgono un bel niente,
m'affido al buon Dio da credente
che sempre coi suoi figli è clemente.

sabato 12 novembre 2016

ISTANTI

Quelli vissuti insieme
sono istanti che fanno volare.
La mia mano che stringe la tua mano
come due ali che s'intrecciano
per spiccare insieme il volo dell'amore.
Sono istanti
che vorrebbero non finire mai,
sentiamo l'anima sussultare d'immensa gioia.


venerdì 11 novembre 2016

FRA ROVI E SPINE SPUNTA UN FIORE

Quanti dolori
Quante tristezze
Quante malinconie
Quante nostalgie
e non è mai finita,
con loro si convive
tutta una vita.
Nel tragitto
che a ciascun essere umano è stato assegnato,
tra rovi e spine s fa largo un bel fiore,
da lui prendiamo calore, colore e vigore
per sopravvivere al malumore.

mercoledì 9 novembre 2016

SENZA AMORE SOLO DESERTO

Quando l'amore è latitante
l'essere umano disorientato viandante.
Trascina i suoi passi senza una meta
il suo viso diventa scuro
non intravvede un porto sicuro.
Innanzi ai suoi occhi solo deserto
pieni d'odio e indifferenza,
solo un'oasi d'amore
potrebbe fare la differenza.

lunedì 7 novembre 2016

UN AMORE SENZA LIMITI

Questo amore che ci avvolge
diventerà sempre più grande
se sarà sensibile al dolore
che affligge tanti nostri sfortunati fratelli.
Sarà capace di brillar come le stelle
che dall'alto del cielo
mandano tutto il loro splendore
sugli innamorati e sui diseredati,
sugli appassionati e sugli ammalati,
su chi ha tanto e su chi non ha niente.
Un amore che s'immerge,
un amore che si allarga
per sfociare nel grande mare
dell'amore universale.


domenica 6 novembre 2016

LEI E' LA MIA SPERANZA

All'alba d'un nuovo giorno senza lei
come fiore appassito
dopo una notte insonne
con gli occhi rivolti al cielo
guardo il grigiore delle nuvole
che m'incupisce l'anima.
Forse più tardi
farà capolino un raggio di sole,
a lui affiderò tutta la mia speranza
che è l'ultima a morire,
prima che arrivi sera ch'io possa rifiorire.

venerdì 4 novembre 2016

ANGOSCIA

Un dolore lacerante
nel profondo dell'anima
mi tiene compagnia,
lacrime sgorgano copiose
dai miei occhi pieni di pianto
quasi volessero inondare
quel travaglio interiore
che non ha mai fine.

mercoledì 2 novembre 2016

LA MORTE

E dopo aver vissuto tante peripezie,
tanti crucci, tanti dolori, tanti amori
o non aver vissuto affatto,
arriva lei, la regina d'ogni vita,
che toglie la vita
e ti fa passar a miglior vita.
Non guarda in faccia a nessuno,
arriva quando vuole lei,
in vecchiaia o in gioventù
e in un attimo non ci sei già più.
Lo dico un pò tremante,
ma non ne son sicuro,
lei non ci deve far paura
dopo di lei nuova avventura.

martedì 1 novembre 2016

QUANN LA PULZEI ADDUVENT NA MANEI

D'estat quann a la contraur
nan pass mang nu cristian
m so pust a pulzaie r chiang
d l gradeun nanz a la port.
Cu briscaun e la lesseiv,
m sond sdrenat
ma a la fein sond adduvntat
biang biang e sapevn d puleit.

 QUANDO LA PULIZIA DIVENTA MANIA

D'estate quando nel primo pomeriggio
non passa neanche un cristiano
mi sono messa a pulire i mattoni
delle scale davanti alla porta.
Con lo spazzolone e la liscivia,
mi sono rotta la schiena
ma alla fine sono diventati
bianchi bianchi e odoravano di pulito.

LA FEDE PER CONTINUARE A VIVERE

Il marciume derivante dall'inettitudine
frammisto alle calamità naturali,
scompigliano la natura,
avanzano a grandi passi
creano disastri
rendono tragica la vita
di tanti nostri fratelli.
Si tenta di ricominciare
di non soccombere
sotto i macigni
del quotidiano sopravvivere.
Anche se ogni giorno
è un nuovo giorno
con il sole, la luna, le stelle o la pioggia,
ci vuole tanto coraggio
tanta speranza
e sopratutto tanta fede in Dio
per continuare a vivere.

mercoledì 26 ottobre 2016

NEL MIO CUORE IL SEME DELLA SOLITUDINE

Torno spesso con la mente
ad accucciarmi nel cantuccio,
dove mi rifugiavo da bambino,
per sognare in solitudine.
Nel silenzio i ricordi
spesso si confondono con la realtà
suscitando in me nostalgie e paure,
in un angolo del cuore alberga sempiterno
il seme della mia solitudine.

martedì 25 ottobre 2016

QUANDO TI SENTI UNA SCHIFEZZA

Quando al mattino alzandoti
ti senti una schifezza
e nella mente s'annida la tristezza.
Quando il tuo pensiero è che
" se tutto va bene sono rovinato ".
E' arrivato il momento della riscossa,
devi prenderti per mano
con forza e coraggio
come un pirata andare all'arrembaggio.
Non per depredare chissà quale tesoro,
ma per poter continuare a campare con decoro.
Per aver rispetto del prossimo
devi prima avere rispetto per te stesso,
anche se ti senti una schifezza
puoi sempre far contento chi ti sta vicino
con una dolce carezza.

lunedì 24 ottobre 2016

L'AMORE COME MALANNO CRONICO

Ero andato via in silenzio
un pianto liberatorio
m'alleggeriva l'anima
ma il cuore restava in subbuglio.
Non riuscivamo ad abbattere
quel muro costruito da noi stessi
che ci impediva di dialogare serenamente.
Sapevo, che a modo suo, m'amava
e prima o poi sarei ritornato da lei.
L'amore a volte diventa
come malanno cronico,
non lo guarisce neanche l'antibiotico.

venerdì 21 ottobre 2016

Quann stev la guerr

A pann a gheun e s campav lu stess,
nu pzzett d carn quann s truav na volt la sttman
e li cristian nan tnevn  u culistirol e r zuccr indo sang.
Ma stev la guerr e s murev acceis o d fam.


Quando stava la guerra

Un solo vestito e si viveva lo stesso,
un pezzetto di carne quando si trovava una volta la settimana
e la gente non teneva il colesterolo e lo zucchero nel sangue.
Ma stava la guerra e si moriva uccisi o di fame.

mercoledì 19 ottobre 2016

BOTAFUMEIRO

Botafumeiro non è il nome d'un sigaro cubano
ma un mastodontico dispensatore d'incenso.
In quel di Santiago cosparge d'odoroso fumo
la Cattedrale dedicata a San Giacomo.
I pellegrini in devozione ammirano estasiati
il suo prodigioso oscillare appeso a grosse funi.

martedì 18 ottobre 2016

RESILIENZA

Quando tutto sembra a posto
e niente è in ordine,
quando sei avvilito e stanco,
ricomincia daccapo
con costanza e volontà
per superare della vita le difficoltà.
Se la fiammella della speranza
che giace nell'anima tende a spegnersi,
riattizzala con preghiere e pazienza
che sono le armi della resilienza.

lunedì 17 ottobre 2016

RESTAMI SEMPRE ACCANTO

Mi perdo nei tuoi occhi
luce del mio cammino
ho arsura dei tuoi baci
quando ti sto vicino.
Un angelico suono d'arpa
pervade il mio cuore
restami sempre accanto
mio grande immenso  amore.

martedì 11 ottobre 2016

LAMPASCEUN

Quann u lampasciaun s mettev a coce
sott a la cenr du vrascir appicciat
u sapaur ieve tutt naut caus.

LAMPAGIONI

Quando il lampagione si metteva a cuocere
sotto alla cenere del braciere acceso
il sapore era tutta un'altra cosa.

PREGHIERA E SPERANZA

Sotto un baluginio di speranza
disteso sul letto d'una buia stanza,
sulle pareti, anonima ombre
mi fanno compagnia,
mentre recito un' Ave Maria.
Preghiera e speranza sono amiche sincere
scandiscono i giorno della mia vita
tenendomi lontano da cattiveria infinita.

venerdì 7 ottobre 2016

POESIA E TECNOLOGIA

Non s'addice la poesia
alle nuove generazioni
fagocitate dalla tecnologia.
Sempre chini sui loro cellulari
non hanno il tempo di guardar le stelle.
Quando sono al mare
cercano l'ombra per poter chattare.
Che cosa si scriveranno
poi di così importante
non l'ho mai capito,
presi come sono a schiacciar
sui tasti  il dito.
Per i sentimenti come l'amore e la poesia
la nuova tecnologia
è pura idiosincrasia.

giovedì 6 ottobre 2016

ACCONTENTARSI NON NUOCE

Contento è chi s'accontenta
e per darsi pace si dà pace,
anche se in cuor suo
il desiderar non tace.

CHI SONO

Sono l'onda del mare
che si frantuma sugli scogli.
Sono gli stupendi colori dell'arcobaleno.
Sono il pianto d'un bambino
che ha paura del buio.
Sonno la primavera e l'autunno
con i loro stupendi colori.
Sono un cielo pieno di stelle
con la luna piena.
Sono i sogni più belli
che svaniscono al chiarore del mattino.
Sono un pettirosso su un ramo
ricolmo di bianca neve..
Sono un povero uomo
che elemosina amore
in un mondo dove amor scarseggia.

mercoledì 5 ottobre 2016

SOLIDARITA' PER SALVARE IL MONDO

Nessun essere umano può essere felice da solo.
Solamente con l'arma della solidarietà
si può cercare di salvare il mondo,
creare intorno a noi un clima
di serenità e pace.
Pertanto bisognerebbe non lasciare mai
a mani vuote chi è nel bisogno e nell'indigenza.

lunedì 3 ottobre 2016

INNAMORATI

A giocare a farci i dispetti
consapevoli che il nostro amore
stava crescendo a dismisura
e niente e nessuno l'avrebbe potuto frenare.
Quel poco tempo che ci era concesso
di stare insieme riempiva la nostra vita,
ogni attimo, ogni istante
cercavamo di farlo diventare eternità.
Ricordo ancora, come fosse accaduto ieri,
per farti arrabbiare continuavo a dirti che il mio amore
era senza ombra di dubbio più grande del tuo.
Mettevi la tua mano sulla mia bocca
per impedirmi di parlare,
avvicinavi le tue labbra alle mie
e saremmo potuti restare così abbracciati
per tutta la vita.

domenica 2 ottobre 2016

ANSIA E IMPAZIENZA

Ansia e impazienza
spesso viaggiano
sulla stessa diligenza.
Ansia che t'assale
durante il viaggiare
con l'impazienza d'arrivare.
Paura di star male
impazienza che possa in fretta passare.
Paura d'aver paura,
vivere la propria esistenza
sempre in conflitto con l'impazienza.
Come nello sconfinato Far West
si va avanti sulla diligenza
col timore d'una imboscata
dei due pericolosi killer
ansia e impazienza.

LA VICCHIAIE

La vicchiaie iaie cumm a l'acque
d l mameun ca t mbunn e nan t n addeun.
Chieu u timp pass e chieu adduvint mamaun.


LA VECCHIAIA

La vecchiaia è come quella pioggerellina finissima
che ti bagna e non te ne accorgi.
Più il tempo passa e più diventi rimbambito.

venerdì 23 settembre 2016

DISPOSOFOBIA

La disposofobia è una malattia
che ti costringe
a conservar la roba
e non buttarla via.
Gli armadi son ricolmi
d'abiti del passato, del presente
e se si potesse anche del futuro,
si conserva tutto a muso duro.
Credenze, garage e sgabuzzini
son pieni dei più impensati ninnolini.
Per darvi una idea
del gran guazzabuglio
c'è anche il vaso da notte
di antichi parenti,
il cavalluccio a dondolo
del nonno Peppino
tutto scrostato che sembra un ronzino.
Per invogliare a far pulizia
ci vorrebbe una tassa sulla
vetusta mercanzia.

giovedì 22 settembre 2016

BIOLUMINESCENZA

In una notte d'estate
seduto su uno scoglio
a rimirar il mare
e assistere al fenomeno
della bioluminescenza,
vedere l'onde brillar
d'un colore azzurro intenso
come gli occhi di lei
dove ero solito tuffarmi
con tutta la mia anima.

mercoledì 21 settembre 2016

IL QUETZAL

Dal Quetzal splendente
variopinto uccello
dai vivaci colori,
gli esseri umani
dovrebbero far propri
i suoi intrinseci valori.
Sembra che ami a tal punto la libertà
che è pronto a morir di fame
pur di non esser chiuso in gabbia
e vivere in cattività.

martedì 20 settembre 2016

TANTO TEMPO FA LE LUCCIOLE

Quando arriva l'imbrunire
un altro giorno sta per finire,
in illo tempore,
per far chiarore
s'adoperavano lumi e candele
e nell'oscurità delle notti d'estate
si poteva ammirare
il luccicare delle lucciole,
con il loro piccolo bagliore
infervorava dei fanciulli il cuore.

UTOPIA

E se un giorno
al mio risveglio
trovassi il mare in cielo
e il cielo in terra,
potrei morir contento,
a me piace il mare
e ho paura di volare.

lunedì 19 settembre 2016

PER FAR RIPOSAR LA MENTE

Uno sbadiglio
un dolce far niente
per far riposar il corpo e la mente.
Ma se il corpo riesce a riposare
la mente non la si può fermare.
Lei è sempre desta
anche durante il dormire,
con i sogni,
è capace di farti gioire o soffrire.
Per donarle un pò di pace
si scelga un cantuccio dove tutto tace,
si concentri la mente su un bel ricordo
o su un bel desiderare
e ci si lasci andare,
per qualche attimo riuscirà a riposare.

domenica 18 settembre 2016

PREGHIERA

Quando è troppo è troppo.
Cosa aspetta l'esercito
degli Angeli del Cielo
a venire sulla terra !
Oh Dio dell'immensa misericordia
mandali in fretta
falli scendere a rinsavire le menti
degli esseri umani
che hanno perso il senno e la ragione.
Falli scendere in fretta ad inculcare
nei popoli d'ogni razza
sentimenti d'amore e fratellanza,
senza di loro continuerà
l'inutile mattanza.

sabato 17 settembre 2016

SEDUTI SU UNO SCOGLIO

Io e lei in una notte d'estate
seduti su uno scoglio
tutt'intorno silenzio
a rimirar le stelle
e ad ascoltar il vento
che portava l'ansimar del mare.
Lo spumeggiar delle acque
accarezzava gli scogli
e le nostre anime s'univano
alla grandezza dell'eterno creato.
Restammo là fino al chiaror dell'alba
e col cuore pieno d'immensa gioia
portammo i nostri passi verso Morfeo,
sicuri d'addormentarci lieti
sulle note dell'incessante
sciabordio dell'onde.


venerdì 16 settembre 2016

UN PIENO D'AMORE

Un pieno d'amore
dona il sorriso
hai netta sensazione
d'esser in Paradiso.

Tutti i crucci
tutte le pene
tutte le malinconie
fan parte del passato,
tutto il tuo essere
sembra essere rinato.

Guardi al futuro
a cuor leggero,
i tuoi pensieri
come lieve soffio di vento
volano in alto
scevri da ogni tormento.

mercoledì 14 settembre 2016

VENTO CHE MI ACCAREZZA

Seduto su solitaria panchina
in un mattino pieno di luce
in compagnia del fruscio del vento.

Vento che mi accarezza
pregno di ricordi e nostalgie lontane.

Tutt'intorno è silenzio
solo la voce interiore
si perde nell'eco di suoni e parole
lontani nel tempo.

martedì 13 settembre 2016

UN VERO AMORE

Mentre tu dormi
abbracciata ai tuoi sogni
l'alba d'un nuovo giorno
mi trova già desto,
rose fresche di rorida rugiada
adagio ai tuoi piedi.
Scruto il tuo viso
e sulla tua fronte
noto le crepe del tempo
che segnano gli anni
del nostro amore.
Dormi mio dolce tesoro,
sarò ogni giorno accanto a te
ad aspettare il tuo risveglio
fin che Dio vorrà.

lunedì 12 settembre 2016

AMORI SINTETICI

L'unione fra due esseri umani che s'accoppiano
perchè attratti solo fisicamente,
col tempo si logora,
si frantuma in mille pezzi.
Sono gli amori nati per attrazione carnale
sesso, sesso e solo sesso
che fa solo godere
e mai veramente amare.
Amori senz'anima
amori senza sentimento
si fanno e si disfanno in un sol momento
trascinati via dal vento.
Amori senza cuore
che non sanno condividere alcun dolore.
Sono amori sintetici
che dopo qualche contatto
non reggono all'impatto.

venerdì 9 settembre 2016

LA SOFFERENZA

Per chi ha sensibilità,
si percepisce a pelle
l'immenso dolore che incombe
su gran parte dell'umanità.
Ogni attimo dell'umana esistenza
è segnato da grida di dolore
che si levano al Cielo
per implorare compassione e misericordia.
La sofferenza non ha età
non fa sconti a nessuno
e spesso s'accanisce specie,
sulla povera gente che non ha niente.
Senza solidarietà e spirito di fratellanza
la sofferenza a lunghi passi avanza.

SE SOLO.................

Se solo la smettessero di prendere per il culo la povera gente.
Se solo la smettessero di raccontare balle e iniziassero a capire
di cosa ha realmente bisogno il popolo sovrano, ma che sovrano non è mai.
Se solo la smettessero di esercitare il potere solo per il proprio tornaconto.
Se solo si sforzassero di essere un pochino più onesti.
Se solo si soffermassero a pensare che prima o poi tutti dobbiamo
rendere conto a Dio delle nostre azioni.
E potrei continuare, mi fermo per non fare la fine di Don Chisciotte della Mancia.

giovedì 8 settembre 2016

LA FINESTRA SULL'INFINITO

Se immagini di possedere
una finestra sull'infinito
puoi spaziare a tuo piacimento
e rincorrere i sogni più belli.
Se poi t'affacci
mentre sta avvenendo
uno sfolgorante tramonto
che segna il passaggio
dal giorno alla notte,
vorresti che quegli attimi
non finissero mai.
Senti che l'incantevole visione
t'accarezza l'anima e t'avvicina a Dio

mercoledì 7 settembre 2016

LA TIEDD

Na tiedd o furn
d salsizz, lampasceun, patan e carduncidd
e t sind o settm cil.
Se saup azzupp nu bcchir d mir bun
t sint d staie o Paraveis.


IL TEGAME

Un tegame al forno
di salsiccia, lampagioni, patate e cardoncelli
e ti senti al settimo cielo.
Se sopra ti bevi un bicchiere di vino buono
ti senti di stare in Paradiso.

L'INESORABILE TEMPO

Non c'è più tempo
tutto si fa velocemente
il pensiero non ha più bisogno
delle sane e necessarie riflessioni.
Corre sui binari dell'alta velocità
e no sosta alla ricerca della verità.
Intanto il tempo passa inesorabilmente,
non ce ne accorgiamo,
e spesso non sappiamo neanche dove andiamo.
L'essere umano tecnologico
non si sofferma più a meravigliarsi
delle bellezze del creato,
guarda passivamente al lento
ed ineluttabile deterioramento del pianeta.
Non ha più tempo per versare lacrime
sulle umane sofferenze,
non è capace di liberarsi della zavorra
accumulata nella sua vita.
La porterà con se nella tomba.

ALL'ANIMA S'ADDICE IL CHIARORE

Ogni sera d'ogni santo giorno
scende il buio che precede la notte.
Finisce il giorno nel buio
e comincia un altro giorno
nel buio più completo.
Il corpo umano è abituato
all'alternarsi della luce e dell'oscurità,
ma l'anima gradirebbe sempre il sole.
All'anima s'addice il chiarore
dove si rispecchia il suo essere adamantino.

ALL'IMPROVVISO I SUOI OCCHI

Sembrava tutto così scontato
un giorno qualunque
con il suo grigiore,
il piattume la faceva da padrone,
solite facce, solito bar, gli amici di sempre
e nessun arzigogolo
che potesse suscitare stupore.
All'improvviso i suoi occhi
dove la mia anima e tutto il mio essere
hanno trovato rifugio e salvezza.

IL MIO PENSIERO E' INEFFICACE

Se solo riuscissi
con la forza del pensiero
a dirle quanto l'amo.
Ma ahimè,
il mio pensiero è inefficace.
Chiederò' l'ausilio delle parole
che non sempre aiutano a capire.

venerdì 2 settembre 2016

L'ATTIMO FUGGENTE

L'attimo fuggente che precede la morte
non si potrà più ricordare.
Lui è lì, che con tutte le sue forze,
parteggia per la vita,
ma ahimè,
la morte ha sempre il sopravvento,
condurrà l'essere umano nell'eternità
dove il tempo non è più una realtà.

ALESSANDRA E STEFANO SPOSI

Oggi addì 01.09.16. Stefano,
il miglior amico di Michele,
corona il suo sogno d'amore
e conferma il detto proverbiale
" chi va con lo zoppo impara a zoppicare ".
Ma è anche vero che zoppicare fa rima con amare
e quello fra Stefano e Alessandra
è un grande amore
che brilla come le stelle
e fa splendere le loro anime di cose belle.

giovedì 1 settembre 2016

NON SI BARA CON L'AMORE

Come ombre fuggenti
s'aggirano nella mente
fantasmi del passato,
mi portano lontano nel tempo
mostrandomi ferite
mai rimarginate.
Sento voci severe
che rimproverano
di non aver amato a sufficienza
le persone alle quali dicevo di voler bene.
Come in una eco
mi ripetono,
non si bara con l'amore
non si bara con l'amore,
e poi si dileguano
con la promessa
di tormentarmi ancora.


APRO LO SCRIGNO DEL MIO CUORE

Porto con me
ogni tuo bacio
tutte le tue carezze
tutto il tuo amore.
Ogni sera
prima che Morfeo
m'avvolga nel suo manto
apro lo scrigno
del mio cuore,
nel silenzio,
mi delizio col ricordo
del nostro grande amore.

CI VEDIAMO IN PARADISO

Con tanta tenerezza
una carezza
la mia mano
sul tuo capo
color grano
scivolava piano piano.
Sul tuo viso
una lacrima
e un sorriso,
le tue labbra
balbettavano
ci vediamo in Paradiso.

domenica 21 agosto 2016

UN' ANIMA INQUIETA

Ogni voce ti pare un grido
ogni scalinata una montagna da scalare.

Senti nel profondo del tuo essere
una insoddisfazione latente
non ti decidi mai a prendere
una qualsivoglia decisione.

Permetti che il tempo scorra via
lasciandoti addosso una scia di malinconia.

Ci son giorni che t'assale
un improbabile desiderare,
ci sono altri giorni che ti lasci andare
e non ti riesce neanche di sperare.

Sei un'anima inquieta
come acqua d'impetuoso torrente
non sei mai quieta.

sabato 20 agosto 2016

IMPROVVISAMENTE ANSIA

Improvvisamente lo senti,
lo percepisci a pelle
sta per succedere
qualcosa nella tua vita.
Pur concentrandoti
non riesci a capire
di cosa possa trattarsi.
Ti metti a pensare
e i pensieri s'ingarbugliano
come tanti fili
di gomitoli di lana..
Resti in trepida attesa,
l'ansia attanaglia la tua mente,
ti fa pensare cose brutte
che probabilmente
non t'accadranno mai.
Quando riesci a calmarti
ti dai dello stupido
che si è agitato per niente,
ma nel profondo del tuo essere
sai che succederà ancora.

venerdì 19 agosto 2016

U BAGULL

U bagull iaie u mubilie d li murt,
t mitt a dorm e nan t'arruigghie chieu.

LA CASSA DA MORTO

La cassa da morto è il mobilio dei morti,
ti metti a dormire e non ti svegli più.

VOLAVANO I MIEI PENSIERI

Mentre tutti parlavano
restavo lì muto
a rincorrere i miei pensieri.
Le parole mi giungevano
come un frinire di cicale
ed io adagiavo il mio pensare
sulle ali di variopinte farfalle.

IO LUPO SOLITARIO

Io lupo solitario
se mi travestissi da mansueta pecora
m'accoglierebbero volentieri nel gregge,
starei con loro a belare
e a brucare tutto il giorno.
Non durerei a lungo
non potrei tradire la mia natura
di bestia selvaggia
che ama la libertà e la solitudine.

mercoledì 10 agosto 2016

IN SINTONIA CON L'ANIMA E COL CUORE

Quando entri in sintonia
con la tua anima e il tuo cuore
è come attingere acqua purissima
dalla cascata dell'amore.
Goditi gli scrosci fin che puoi,
perchè la mente che guida la tua vita
tende ad allontanarti
dall'amore che è bontà infinita.

martedì 9 agosto 2016

L'UNICA SOLUZIONE E' L'EVASIONE

Sin dalla nascita la nostra anima
è pronta a librarsi nell'azzurro cielo,
siamo nati per essere liberi,
ma ahimè ci condannano a rinchiuderci
nelle gabbie dell'egoismo,
nelle gabbie del possesso delle cose materiali,
nelle gabbie dello sfrenato materialismo,
nelle gabbie dell'inutile consumismo.
L'unica soluzione è l'evasione.
Usciamo all'aria aperta
facciamo respirare la nostra anima
immergendola in quel che è rimasto
dell'incantevole natura,
riempiamo tutto il nostro essere
d'amore e libertà.

lunedì 8 agosto 2016

IL MIO PRIMO FIORELLINO

Colsi il più bel fiorellino
nel giardino dell'amore
lo tenevo stretto stretto sul mio petto,
fu a lei che detti il mio primo bacio.
Son tornato altre volte in quel giardino,
ho raccolto altri fiori,
fiori belli e colorati
nel mio cuor li serbo ancora,
lasciando sempre un posticino
per il mio primo fiorellino.

domenica 7 agosto 2016

SI UCCIDONO GLI INNOCENTI

Era l'una
e non c'era la luna
e non c'erano le stelle
il cielo sembrava
un funereo panno nero
a ricoprir le torbide coscienze
dell'umane genti.
Lampi e tuoni in lontananza
a presagire l'umana mattanza.
Siamo tutti figli dello stesso Dio
ma ahimè ogni religione
tifa per quello suo.
La bestemmia la fa da padrona
si uccidono gli innocenti
in nome d'un Dio,
che nell'atto crudele e vigliacco
pensa e ripete quel Dio sono io.

ACCSSI NAN S POT SCEI NANZ

Angor t'aviss craid
ca putim scei nanz
semp d sta maner,
teu ma da faie nu piaciair
la da faie frneut
d'acciumndaie quedda wagnarded.
Teu tin li figghie e na mgghiere
ca t voln ben.
Fall p la bon'anm d'attand
ca se campav t sapev mett o post.

COSI' NON SI PUO' ANDARE AVANTI

Ancora ti dovessi credere
che possiamo andare avanti
sempre in questo modo,
tu mi devi fare un piacere
la devi far finita
d'insultare quella ragazzina.
Tu tieni i figli e una moglie
che ti vogliono bene.
Fallo per la buon'anima di tuo padre
che se campava ti sapeva mettere a posto.


LE PRIMAVERE VISSUTE

Adagio le mie stanche membra
sul suo accogliente grembo,
chiudo gli occhi,
mi par di volare,
in un terso cielo d'aprile
sorvolo mandorli in fiore.
Le primavere vissute
cominciano ad essere tante,
con i loro bei colori
e la prorompente rigogliosità
nulla possono contro il tempo
che inesorabilmente fugge via.

sabato 6 agosto 2016

GUARDARE ALLA CROCE

In ogni chiesa una Croce
in ogni essere umano
un implorante voce.
Preghiere rivolte a quel Legno
rapide come dardi al tirassegno.
Alla Croce bisogna guardare
per non perdere il senno
e continuare a sperare.
Sperare in un mondo migliore
dove l'orgoglio e l'egoismo
non alberghino in ogni cuore.

ESSERE UMANO STAI IN CAMPANA

Il mare
il cielo
e la terra
eterni ammortizzatori
dell'umane scelleratezze.
L'essere umano
li ha riempiti di marciume,
non ce la fanno più
ad immagazzinare schifezze,
il distruttore umano però
deve stare in campana,
prima che sia travolto
definitivamente
da violenta buriana.

AL MARE

Nell'alte onde spumeggianti
si tuffan di testa i ragazzini
sembran tanti pesciolini.
I bianchi solchi mettono allegria
e non vorresti andar più via.

AMORE GIOVANILE

C'era una pallida luna
in un cielo ammantato di stelle
nell'immensa folla
esistevamo solo noi due.
Mi stringevi la mano
leggevo nei tuoi occhi
i tuoi pensieri.
Eravamo molto giovani
e credevamo che niente e nessuno
potesse separarci.
Su altre labbra
ho appoggiato le mie labbra
ma dopo tutta una vita
non riesco ad allontanarmi dal tuo prato,
penso sempre a quella giovinezza,
che è fuggita via,
lasciandomi il ricordo d'una dolce carezza.

SEI COME IN UN LIMBO

Quando finisce un vero amore
stazioni come in un limbo
fatto di sospiri e rimpianti
e i giorni li riempi di pianti.
Ti senti come punito, oltraggiato,
la tua bontà  e le tue virtù
non son servite a trattenere lei
che non c'è più.

LE PRIGIONI DELL'ANIMA

In gabbie invisibili
spesso son prigioniere
le nostre anime.
Gabbie in cui ci siamo
abituati a vivere
e trascorrere la nostra vita.
Sono gabbie costruite
con sbarre d'egoismo,
intrise di sopraffazione,
di razzismo e gelosia,
dove conserviamo
i nostri effimeri beni,
con la costante paura di perderli.
Dalle invisibili gabbie
si può tentare d'uscire
trasferendo tutto il nostro essere
in vere case di luce
costruite su fondamenta d'amore,
comprensione, fratellanza
e solidarietà.

LA RINASCITA INTERIORE

Il travaglio del cuore
a tu per tu con la propria miseria
spesso fa sgorgare lacrime
di sincero pentimento
e l'inizio d'una rinascita interiore.

MORIRE DA GIOVANI

Era così giovane,
arrivò la morte
e portò via
tutti i suoi sogni.
Li ho raccolti
e rinchiusi nello scrigno della mia anima
per non lasciarli perdere
ma riversarli
nell'immenso mare dell'amore.

LE CROCI

Sui campanili delle chiese
svettano le Croci
son come fari che ricordano
all'essere umano
la sofferenza di quel Cristo
che nella sua immensa bontà,
con la sua morte,
permette di salvarci
dall'avversa sorte.

ASPETTARE

Aspettare qualcosa
aspettare qualcuno
aspettare nessuno
a volte l'aspettare
è solo un folle desiderare,
desiderio che t'assale
e come ardente passione
trasforma la speranza in delusione.
Stare svegli di notte
ad aspettare l'amore,
vedere nascere un nuovo giorno
ed accorgersi che l'amore
non bisogna aspettarlo
ma ardentemente cercarlo.

UN SOGNO

Tu essere umano che hai un sogno
dipingilo con i bellissimi colori del creato,
nel comporlo intingi il pennello
nei recipiente dell'amore,
cerca una modesta cornice
e incastonalo nella tua anima,
mai nessuno potrà portartelo via.

martedì 5 luglio 2016

NON LO FARO' MAI PIU'

Quante volte in cuor tuo hai detto
non lo farò mai più,
e poi ci sei cascato ancora.
Quante volte ti sei auto assolto,
quante volte hai dovuto arrossire in volto.
Nell'arco d'una vita
di figuracce e di errori
se ne commettono tanti,
l'essenziale è andare avanti.
Dice un vecchio detto
" Solo alla morte non c'è rimedio. "
Ma poi nell'altra vita,
davanti a Dio che è bontà infinita,
non potrai più vanamente giurare,
ma solo nella Sua clemenza confidare.

MA DOV'È FINITO L'AMORE !

Siamo tutti come poveri pezzenti
che elemosiniamo amore.
Ma dov'è finito l'amore !
L'amore lo calpestiamo, lo barattiamo, lo mescoliamo
con l'egoismo
con il potere
con il denaro
con il delirio dei sensi
con l'arroganza
con la sopraffazione
con lo sfruttamento.
E lui non chiede altro che umiltà,
che solidarietà, che abnegazione,
che corresponsione d'affetti.
E lui è lì che giace
nel profondo di ogni anima e aspetta.



venerdì 24 giugno 2016

HO SOLO TE

Ho solo te
sei il mio respiro
la mia alba
e il mio tramonto
con gli occhi d'un bambino
penetro la tua bell'anima,
con gli occhi d'un adulto,
profondamente innamorato,
ammiro il tuo splendido corpo
e sempre m'assale
il desiderio di te.

giovedì 23 giugno 2016

UN PUNTINO ROSSEGGIANTE

A volte la vedo
è là all'orizzonte
è un puntino rosseggiante
che gioca con i riverberi di luce,
poi scompare tra le nuvole
lasciandomi nell'anima
profonda nostalgia.

martedì 21 giugno 2016

VOGLIA DI VOLARE

Vorrei esser
libero di volare
come farfalla,
posarmi di fiore in fiore
assaporarne il nettare
e riempirmi gli occhi
di stupendi colori.
Son qui recluso
nella cella dei miei pensieri,
sulle grigie pareti
scorgo solo ombre
che incutono timore.

sabato 11 giugno 2016

LA TREMULE FIAMMELLA DEL NOSTRO AMORE

Il nostro amore
si è sciolto lentamente
come cera d'una candela.
Era da tempo che la fiammella
aveva degli insoliti tremolii,
pur tuttavia era ancora capace
di riscaldare i nostri cuori.
Quando la cera si è liquefatta
il nostro amore
si è sciolto come neve al sole.
E' rimasto soltanto il rimpianto
di non veder più ardere
la tremule fiammella
che ci illuminava come una stella.

mercoledì 8 giugno 2016

PER ESSERE LIETI

Un bel sorriso ti fa più bello il viso
il cuore è contento se non c'è lamento
sdraiato su un verde prato
ad ammirar le bellezze del creato
e se alla sera spunta la luna
e in ciel brillano le stelle
l'anima tua è ricolma di cose belle.

martedì 7 giugno 2016

L'AMARA PENA D'UN ADDIO

L'amara pena d'un addio
incerto domani senza il mio amore
immenso dolore che trafigge il cuore.
Son come pecorella smarrita
in cerca del gregge
facile preda in un mondo di lupi.
Per sopravvivere alla dura realtà
la mia fragilità devo tramutar in reattività.
Ricoprire il mio cuore
di dura scorza per combattere
ogni avversa forza.

lunedì 6 giugno 2016

LA SCRDENZ

M'aviv  dat la scrdenz
ca m vuliv bene alla verament
e moie ma cancellat da la ment.


Mi avevi fatto credere
che mi volevi bene veramente
e ora mi hai cancellato dalla mente.

sabato 4 giugno 2016

IL RESPIRO DI DIO

Almeno una volta al giorno
dovremmo provare ad ascoltare
il respiro di Dio,
la nostra anima
ne trarrebbe giovamento.
E poi riflettere
su quel santifico respiro
che alita su ciascun essere umano
senza alcuna discriminazione.
La sua linfa vitale
è distribuita a tutti i popoli,
credenti e non credenti,
perchè tutti indistintamente
siamo figli dello stesso Dio.

giovedì 2 giugno 2016

IO SOLITARIO VELIERO

Prima di arrivare da lei, mio unico amore,
attraversavo impervi tragitti esistenziali
lasciando che i miei pensieri
approdassero nell'unico porto sicuro della mia vita.
Io solitario veliero
ormeggiavo finalmente in placide acque
ed erano giorni d'immensa pace e tenero amore.
Al momento del distacco
portavo con me la sua linfa vitale
che mi permetteva di sopravvivere
aspettando il nostro prossimo incontro.

mercoledì 1 giugno 2016

SENILITA'

Capelli bianchi
pelle aggrinzita
tante incertezze
paura d'aver paura
senso d'un vago futuro
e più il tempo passa
più ti senti insicuro.
Resistono i desideri,
fan capolino specie quando sei solo,
ti sembra di volare
come aquila
con l'ala spezzata in volo.
Ogni risveglio
ha un nuovo dolore
lo aggiungi agli altri
a malincuore.
I ricordi son tanti
spesso fai confusione
ti tiene compagnia
la noiosa televisione,
sei sempre lì pronto a partire
ma nel tuo cuore alberga
l'incerto timor dell'avvenire.

domenica 29 maggio 2016

AMORE PERDUTO

Amore perduto
è come fiore appassito
vorresti ridargli linfa vitale,
non sente ragione,
ti resta per sempre
nella mente in prigione.

SOLO UN SOGNO D'AMORE.........

Solo l'intreccio
d'un bel sogno d'amore
può raggiungere alte vette
ove si soddisfa il cuore.
Al risveglio
cerchi il grande amore,
mezzo imbambolato,
t'accorgi che hai solo sognato.

venerdì 27 maggio 2016

LEI E' ARCOBALENO

E quando lei m'appare
ogni grigior scompare,
lei è arcobaleno
dagli stupendi colori
m'invita a volare
per poter sognare.
Le mie braccia
come ali di bianco gabbiano
mi portano da lei
che è supremo amore
tiene sempre acceso il mio cuore.

giovedì 26 maggio 2016

UN BEL RICORDO D'AMORE

Un bel ricordo d'amore
è un piccolo tesoro
chiuso nello scrigno del cuore.
Nei giorni tristi
quando tutto è grigiore,
lui è lì pronto e intatto
per esser rivisitato
in tutto il suo splendore.

mercoledì 25 maggio 2016

UBRIACO DI LEI

Sorsi di lei
trangugiati
da un bicchiere
ricolmo
di nettare
d'amore.
Ubriaco di lei
m'assopisco
per sognarla
ancora.

martedì 24 maggio 2016

I MOMENTI DELLE RINUNCE

Nella vita spesso accade
di salir ripide scale
arrivar all'ultimo gradino
e ridiscendere in tutta fretta,
non aver il coraggio
d'intraprendere un nuovo viaggio.
Rinunciar non sempre è un male
specie quando il rischio sale.

lunedì 23 maggio 2016

IL TEMPO DELLA VITA

Giorni pieni di sole
giorni di profondo grigiore,
s'alternano periodi
di calma piatta
a periodi d'ansia e trepidazione.
Tutto è inghiottito
dalla immensa voragine del tempo.
In assoluto silenzio
non demorde il desiderare
che contro il tempo deve lottare.

domenica 22 maggio 2016

GLI AMORI

Il primo e l'ultimo amore
son quelli che ti prendono l'anima e il core.
Il primo ti fa volare
in una inconsapevole infinita felicità,
l'ultimo t'accompagna al cimitero
prima che tu salga in cielo.
Gli amori intermedi,
anch'essi molto importanti,
son quelli che t'aiutano nella vita
ad andare avanti.

69 DI PEPPINO

Inesorabilmente arrivano i compleanni
a ricordarti gli anni.
Si seppellisce un altro pò di tempo
e contemporaneamente
si riempie sempre più
lo scrigno della mente.

giovedì 19 maggio 2016

LA ZAVORRA

La zavorra
scrolliamocela di dosso
non portiamocela appresso
facendo finta di niente.
Il suo peso a lungo andare
ci può anche schiacciare.
Nelle notti insonni
quando l'angoscia
attanaglia l'anima
e il peso che portiamo
diventa insostenibile,
è il momento giusto
per scrutarci dentro,
decidere di svuotarci
del lordume
che non ci permette
di vivere serenamente.

lunedì 16 maggio 2016

LE GUERRE

Avean coraggio
d'andare all'arrembaggio
ad affondar le lame
nei corpi dell'altra ciurma infame.
Avean coraggio
a lottare corpo a corpo
finchè il nemico giacea morto
Avean coraggio
a star per mare
intere stagioni
senza amore e senza libagioni.
Erano altri tempi
si combattevano le guerre
per conquistar le terre.
In età moderna
ci sono ancora tante guerre
ma ahimè son cambiate l'armi,
ci son i bombardamenti a tappeto,
c'è la bomba atomica
si preme un bottone
tutt'intorno è devastazione e desolazione,
chi ne fa le spese è sempre e comunque
il popolo coglione.


domenica 15 maggio 2016

LA LINGUA

La lingua batte dove il dente duole
" onde siccome suole "
se non fa male il dente
la lingua va dove vuole.

venerdì 13 maggio 2016

TU MIO FIORE PREFERITO

Oh mio dolce amore
sei il mio preferito fiore
su di te lascio cadere
gocce di rorida rugiada
dove le mie labbra
placheranno la sete di passione.

giovedì 12 maggio 2016

LATINO E NAPOLETANO

Verba volant scripta manent
ma se facimm ammore
o core è chiù cuntent.

SOLITUDINE

Tosta è solitudine
dura come incudine
bramar non ama compagnia
sopporta il batter del martello
pur di restar libera
come solitario uccello.

mercoledì 11 maggio 2016

I CATTIVI PENSIERI

Nascono solo per confondere,
certi pensieri s'insinuano nella mente,
assillano, incutono paure, fanno star male.
Vano il tentativo di distrarli,
loro hanno il sopravvento,
sono come impetuoso temporale
che copre tutto di grigio.
Rivolgere gli occhi al cielo
e pregare Dio di dare forza e coraggio
per allontanare l'oscuro retaggio.

lunedì 9 maggio 2016

IL PASSATO

Rifugiarsi nell'oblio
stendere un velo sul passato
è come fuggire da se stessi.
All'inizio la risoluzione
dà un senso di sollievo,
fa quasi ringalluzzire,
poi all'improvviso senza volerlo,
ricompaiono più vivi che mai i ricordi,
che inesorabilmente fanno parte
del nostro essere.

venerdì 6 maggio 2016

L'AMORE E IL DOLORE

Quando nel cuore
alberga l'amore
diventa più lieve
affrontare il dolore.

giovedì 5 maggio 2016

INNAMORATI

Lampi di gioia d'occhi innamorati
anima lieta traspare dallo sguardo
passo sicuro verso l'amore
che aspetta l'amore.

mercoledì 4 maggio 2016

INTERROGATO IL MORTO NON RISPOSE

Chiedo spesso
alle anime mie più care
che son volate in cielo:
Come state ?
Cosa c'è oltre la vita ?
V'incontrate ?
C'è buio o c'è luce ?
Ma ahimè
" interrogato il morto non rispose ".
Mi devo accontentare
delle informazioni che passa il convento,
devo entrare nell'ordine di idee
che la soluzione migliore
per avere notizie più dettagliate
è andarli a trovare di persona,
ovvero da morto.

martedì 3 maggio 2016

DIPENDE DA TE

La mia tristezza
si cambierà in gioia
e il mio pianto in sorriso,
se tu lo vorrai
ci sentiremo in Paradiso.

lunedì 2 maggio 2016

NOTTI

Notti strane,  notti piene d'incubi
notti di sogni che ti portano lontano
notti di paure e pentimenti
notti piene di tormenti.
Nella notte la coscienza si scatena
diventa avida come una balena.
La notte ti può far godere,
ti può far soffrire
a volte riesce anche a farti morire.
Meno male che il suo tempo è limitato
il suo laboratorio può durare
fino a quando incomincia ad albeggiare.

domenica 1 maggio 2016

PRIMO MAGGIO

Un altro mese della nostra vita
è già passato.
Oggi incomincia maggio,
uno dei più bei mesi
dell'umano viaggio.
E' bello per il suo tepore,
per la devozione alla Madonna,
per lo sbocciar di rose
e tanti fiori colorati
che allietano il cuor degli innamorati.
A maggio di tanti anni fa son nato io
che affido tutta la mia vita al buon Dio.

venerdì 29 aprile 2016

CERTI GIORNI

Ci son giorni che i miei passi incedono
nel buio tunnel della vita.
Tutt'intorno c'è sporcizia e fuliggine.
Tutto il mio essere è pervaso
da un profondo senso di vuoto,
aspetto con ansia di riveder la luce
per ricominciare a vivere.

giovedì 28 aprile 2016

FAMMI ENTRARE NEI TUOI SOGNI

Fammi entrare nei tuoi sogni
mettimi pure in un cantuccio,
voglio godermi in disparte
quel tuo dolce fantasticare
quel tuo essere speciale
che tanto m'attrae.
Imparerò a creare intorno a te
un mondo di fiabe stupende,
inventerò giardini incantati
dove tu possa vivere felice
fra fiori stupendi,
dolci carezze ed immenso amore.

mercoledì 27 aprile 2016

VERBA VOLANT EXEMPLA MANENT

Non ho capito.
Ora ti faccio un esempio.
Adesso è tutto più chiaro.
L'esempio vale più di tanti consigli,
di tante raccomandazioni,
di tante parole.
A volte le parole volano
gli esempi restano impressi nella mente.
La forza dell'esempio
sta nell'avere il potere
di trascinare chi ci segue
e ha fiducia in noi.
Attenzione ai cattivi esempi,
riescono ad illudere
a render schiavi d'abitudini e comportamenti
che non danno pace e serenità.

L'URLO E IL SILENZIO

Si può urlare di piacere
Si può urlare di dolore
Chi tace non sempre
ha il cuore in pace.

lunedì 25 aprile 2016

LA SCIA D'UN DOLCE AMORE

Sotto un cielo ammantato di stelle
tra miliardi di persone
solo noi.
A guardarci negli occhi
e cercar di vincere la timidezza
con l'anima che voleva gridare
tutto il nostro amore.
Il tempo è fuggito dalla nostra giovinezza
lasciandosi dietro la scia del ricordo
d'un tenero amore.

giovedì 21 aprile 2016

AMORE D'ALTRI TEMPI

Quanto tempo sprecato
prima del primo bacio
quanta attesa,
com'era bello fantasticare
sognare d'averti tutta per me.
Poi un giorno all'improvviso
mentre combattevamo
contro la nostra timidezza,
mi son fatto coraggio,
ho sfiorato il tuo viso
con una carezza.
Rossa come un peperone
mi hai offerto le tue labbra
e come due esperti sub
siamo rimasti in apnea
per un tempo indefinito.

martedì 19 aprile 2016

L'ANIMA IN CLAUSURA TROVA PACE

Troppo spesso
l'anima è costretta a fuggire,
trova pace solo in clausura.
S'allontana dal marciume
d'una realtà
priva di qualsivoglia spiritualità.
Dalla buia cella
dove si rifugia
trova spiragli di luce,
sogna e spera
che possa avvenire un ravvedimento
ad una umanità intrisa solo di materialità.

domenica 17 aprile 2016

IN UN MATTINO D'APRILE

Nell'aria tiepida
d'un assolato mattino d'aprile
gli alberi son pieni di germogli
e tutt'intorno la campagna
si riveste di nuovi colori.
Seduto su un prato
popolato di bianche margheritine
mi vien voglia di pregare.
Rivolgo gli occhi al cielo
e con tutta l'anima mia
ringrazio Dio e così sia.

CHIEDO AL SIGNORE

E se un giorno le mie mani
non potranno più accarezzare
il tuo dolce viso
e i miei occhi perdersi
nel tuo splendido sorriso,
chiedo al Signore
di farmi volare in cielo
in compagnia d'una miriade
di farfalle colorate
che erano da te molto amate.

giovedì 14 aprile 2016

STATI D'ANIMO

Nella vita l'agognata meta da raggiungere
è la serenità del cuore,
la cerchiamo ma spesso non la troviamo.
E' difficile e complicato dipanare i fili
dei sentimenti che si sono aggrovigliati
nella sofferenza dell'anima.
Questo tentare e non riuscire crea ansia,
paure immotivate e incomprensioni.
Diventiamo tristi
ci sentiamo soli a combattere
contro qualcosa che è più grande di noi.
A volte passa una intera vita
prima d'accorgerci che i fantasmi
contro cui lottavamo
altro non erano che la mancanza d'amore.

mercoledì 13 aprile 2016

TU SEMPITERNO AMORE

Nella dolce e lieve primavera
tu sei il mio sempiterno fiore preferito
nel giardino dell'amore.

LA CONSAPEVOLEZZA DELLA MORTE

Se gli esseri umani
in ogni istante della loro esistenza
avessero la consapevolezza
che l'evento più importante della vita è la morte,
molto probabilmente non ci sarebbero
tanta cattiveria ed egoismo.

martedì 12 aprile 2016

SINTONIZZATI COI MIEI PENSIERI

Stenditi accanto a me
sintonizzati coi miei pensieri
sto sognando di volare con te.
Siamo liberi e leggeri come piume,
ci fermiamo a riposare
su nuvole rosa
soffici come bambagia,
a sera quando spunta la luna
camminiamo sulla scia
dei suoi raggi argentati
e ogni stella del firmamento
ci vorrebbe ospitare.
Preferiamo ritornar sulla terra
dove è nato il nostro amore,
aspettar sull'azzurro mare
l'alba del nuovo giorno
che ci troverà abbracciati.

lunedì 11 aprile 2016

GUARDANDO IL CIELO

Nel rimirar nel ciel
la luna e le stelle
scorgo i loro colori affievoliti,
la luna m'appare  come invecchiata
e il luccichio delle stelle
non brilla più
come quad'ero innamorato.
Un po' deluso,
col magone in gola
chiedo al vento,
che almeno lui soffi forte,
e porti via i miei pensieri
che son di morte.

giovedì 7 aprile 2016

ERA LA PRIMA VOLTA

Rosso pervinca sulle sue guance
mani che non trovano pace
occhi fissi a guardar per terra
per celare la timidezza.
Era la prima volta che restavamo soli
in un luogo appartato.
Ancora oggi dopo tanti anni
è vivo il ricordo di quel verde prato
dove adagiammo i nostri corpi.
Dolcemente con una carezza
le sfiorai la fronte,
m'accorsi del suo febbricitante bollore,
solo baciandola
e tenendola stretta forte forte a me
sarebbe riuscita ad allontanare l'ansia
che attanagliava il suo cuore e la sua mente.

mercoledì 6 aprile 2016

ALLA MIA ETA'

Alla mia età
son come pianta
che ha messo già
profonde radici.

Alla mia età
son barca a vela
che naviga dritta
verso ultima meta.

Non mi resta altro
che lasciarmi guidare
dai venti di bonaccia
o di burrasca.

Alla mia età
ci son giorni
che strapperei le radici
e la vela trasformerei
in due ali,
per volare libero
verso l'infinito.

martedì 5 aprile 2016

LA FARFALLA MACAONE E IL LEONE

Una farfalla tutta gialla a strisce nere
dal nome macaone
su posò sulla testa d'un leone.
Il leone infastidito emise un gran ruggito.
La farfalla macaone impaurita
si spostò su una margherita.
Stette lì a riposare finchè
il sol dal ciel scompare.
Anche il leone all'imbrunire
cessò il suo ruggire.
Macaone e re leone
nella notte a riposare
non sentivan mosca volare.

domenica 3 aprile 2016

VIVI COME IN UN SOGNO

Quando imparerai
a leggere nei miei occhi
scoprirai l'intimo
mio segreto d'amore
che ci permetterà
d'amarci all'infinito.
Ma ora tu concentri
le attenzioni
su un mondo incantato tutto tuo,
vivi come in un sogno,
ed io in quel mondo e in quel sogno
son come un estraneo.

venerdì 1 aprile 2016

VORREI RESTAR COSI' E NON ANDAR PIU' VIA

Il mio capo sul tuo seno
la tua mano accarezza la mia fronte,
momenti di tenera e serena letizia
gioia che sorpassa tutte le gioie.
Sento i battiti del tuo cuore,
è come ascoltare soave melodia
che penetra l'anima mia.
Vorrei restar così e non andar più via.

mercoledì 30 marzo 2016

LA SUA OMBRA SULLA PARETE

Le lingue di fuoco del camino
riflesse sulla parete della stanza
sembrano essere ombre ambrate
che assecondano il ritmo
d'una danza tribale..
Le ombre assumono le tue sembianze
e il mio pensiero ritorna
a vederti ammirato ballare
in splendida forma il limbo.
Con gli occhi fissi sulla parete
aspetto lo spegnersi del fuoco,
come tanti anni fa aspettavo
che il disco finisse
per poterti riabbracciare.


martedì 29 marzo 2016

LEI ACCANTO A ME

Mi nutrivo di bellezza e di silenzio
mentre lei inconsapevole
restava accanto a me.
Era come abbeverarmi
a pura sorgente,
lei era cascata d'acqua spumeggiante
inondava la mia anima e il mio corpo,
trascinandomi nel fiume
dell'eterno amore.

lunedì 28 marzo 2016

SCOLARO D'ALTRI TEMPI

Seduto in un banco di legno
con il calamaio incorporato,
asta con pennino a palazzo tra le dita
e occhi poggiati
sul quaderno a quadretti,
cercavo invano di risolvere
il problema di geometria.
Pensavo e ripensavo
all'astrusa ipotenusa,
che a dir il vero per me
era vera intrusa.
I passi del maestro
scandivano il tempo
che sembrava non finisse mai.
Solo la carta assorbente,
nella mia grande solitudine,
mi veniva in aiuto,
invece d'asciugar inchiostro
asciugava le mie lacrime.

venerdì 25 marzo 2016

QUASI SETTANTA


Fra poco più d'un anno
ritornerò bambino,
compirò settant'anni.
Dirò ai miei genitori
di comprarmi un cappellino rosso
e il triciclo tanto desiderato
e mai avuto.
Con la spontaneità e l'innocenza
propria dell'infanzia
non darò alcun peso al tempo
che inesorabilmente vola via.


L'AMORE ATTENUA GLI AFFANNI

L'amore che riempie il tempo
che ci è concesso di vivere,
con piccoli gesti
di cura reciproca,
aiuta gli esseri umani
a percorrere il cammino
attenuando gli affanni della vita.

mercoledì 23 marzo 2016

DELUSIONE TOTALE

M'ero illuso
sono andato via deluso,
tutti erano entusiasti
di quello che per me
era solo squallore.
E' preferibile viver da eremita
per dare un taglio netto
a questa insulsa vita.

MARZO PAZZERELLO

Durante una  pioggerellina
spunta un arcobaleno bagnato
dal colore un poco sbiadito,
pronto esce il sole
che in un battibaleno
ravviva i colori nel ciel sereno.
Piove di nuovo sull'asfalto bagnato
ogni passante riapre l'ombrello
e in ciel non vola neanche un uccello.
In un batter d'occhio ritorna il sole,
si richiude l'ombrello,
ci vuole pazienza
con questo marzo pazzerello.




UN BRUTTO SOGNO

Fameliche tigri
stanno sbranando il mio cuore,
ce nè una soltanto
che difende il mio amore.
Si batte come eroina
ma ahimè tapina,
nulla può fare contro
la ferocia assassina.
E' stato un brutto sogno
pregno d'odio e d'amore
spero non sia cattivo presagio
per il mio povero cuore.

MENTRE TU DORMIVI

Adagiata su un fianco
dormivi serena,
la luce del primo mattino
accarezzava il tuo corpo,
il sol guardarti
nutriva i miei occhi di soave letizia.
Rimanevo in silenzio
per godermi il magico momento.
Ascoltavo il tuo dolce respiro
e già pregustavo tutti i baci
che ci saremmo dati al tuo risveglio.

martedì 22 marzo 2016

L'AMORE QUANDO E' VERO AMORE

L'amore quando è vero amore
è come pianta di rododendro,
cresce negli anfratti più impensati
fra rocce e dirupi
e non ha paura dei lupi.

L'amore quando è vero amore
ti fa vedere la persona amata
anche ad occhi chiusi
ed ogni fruscio di vento ti parla di lei.

L'amore quando è vero amore
fa sì che gli innamorati
senza l'amore non sono niente.

Le loro anime in perfetta sintonia
s'uniscono in dolce e soave melodia.

LA VERITA'

La verità è arma letale
può soltanto ferire
o esser causa di funerale.
No, non sono pazzo,
sto soltanto lasciar
parlare ad alta voce
i miei pensieri,
le mie parole
son come dardi
che van diritti al cuore.

IN PRIMAVERA

In primavera
sedersi sotto albero fiorito
ed ammirarne
la naturale bellezza
è come ricevere
affettuosa carezza.

L'AMORE COME ARATRO SU TERRA FERTILE

Io come aratro
tu terra fertile d'arare
m'accoglievi
nel più profondo
delle tue viscere
per poter un giorno
far nascere nuova vita
dal frutto del nostro amore.

domenica 6 marzo 2016

RESTA SEMPRE ACCESA

Tu luce dei miei occhi
mi allontani
dalla paura della morte.

Tu che col tuo bagliore
illumini il mio cuore.

Resta sempre accesa,
guidami nel cammino,
lascia che io stia
sempre a te vicino.

sabato 5 marzo 2016

LE PERSONE DIMENTICATE

M'accade spesso
che il mio pensiero vada
alle persone dimenticate.
La loro vita fatta di niente
riesce appena a sfiorar
i pensieri dell'indaffarata gente.
Ci son persino bambini
che hanno dipinto sul volto tristezza
per non aver mai ricevuto carezza.
Bambini abbandonati, rifiutati,
affamati e spesso maltrattati,
sarebbe stato meglio
non fossero mai nati.
Anche se cerco vanamente
di scacciar via i pensieri
dalla dura realtà,
staziona nella mente
l'inconfutabile verità.
Mi armo di coraggio e volontà,
penso di far qualcosa,
ma sinceramente,
mi vergogno d'esser membro
di questa infame società.

giovedì 3 marzo 2016

I PRIMI GIORNI DI MARZO

Timido s'affaccia
un alito di primavera,
sui tremuli germogli
soffia nuova linfa vitale.
Tra i rami ancora spogli
s'ode debole
il fischio del vento,
nel cielo grigi nuvoloni
s'alternano a scorci d'azzurro
e un pallido sole
rischiara ogni cosa.
Sono i primi giorni di marzo
che strizzano l'occhio alla primavera
ma appartengono loro malgrado,
al rigido inverno.

martedì 1 marzo 2016

L'ACQUE D' L' MAMEUN " Pioggerellina finissima "

T' daie la s'crdenz
ca put assei senza mbrell,
dopp dec metr
t' truv tutt mbuss,
iaie l'aqcue d' l' mameun
ca t' mbunn e nan t' n' addeun.

L'ACQUA DEGLI SCEMI

Ti fa credere
che puoi uscire senza ombrello,
dopo dieci metri
ti trovi tutto bagnato,
è l'acqua degli scemi
che ti bagna e non te ne accorgi.

domenica 28 febbraio 2016

IL CIRMOLO

Su in alta montagna
il sospiro del vento
s'insinua tra i rami
del sempre verde pino cembro.
Forte come una roccia
non teme intemperie
regala agli esseri umani
salutari oli essenziali.
E' un albero generoso,
vorrei esser come lui
avere la sua possanza,
ma ahimè mi devo accontentare
di stargli vicino per ricevere
i suoi impulsi positivi,
il suo potere benefico.
Prima d'andar via, grato,
accarezzo un suo ramo.

venerdì 26 febbraio 2016

L'OZIO

Non è vero che l'ozio
è sempre il padre dei vizi,
a piccole dosi,
senza esagerare
t'aiuta a pensare,
a ritemprare il corpo e la mente
per esser pronto a combattere
quando t'insidierà il serpente.
Quando si è in ozio
si può anche sognare
e sulle ali del vento
più in alto volare.

giovedì 25 febbraio 2016

E MI SENTO COME L'ULTIMA CORSA DEL TRAM

E mi metto a pensare
alle cose che non posso più fare
alle occasioni perdute
alle promesse non mantenute
alle briciole d'amore
che ancor mi son rimaste nel cuore.
E mi sento come l'ultima corsa del tram,
che con lo stesso numero degli anni miei,
s'avvia solitario al capolinea
per fine servizio.

mercoledì 24 febbraio 2016

L'IDILLIO FRA ESSERE UMANO E NATURA

Il sospiro del vento
soffia sul lento
scrosciar della pioggia,
l'incedere nella fitta boscaglia
immerge la mia anima
nel vero ed eterno rapporto
tra essere umano e natura.
Quando si realizza questo idillio
mi sento circondato
da una natura amica,
non ho paura,
percepisco la presenza costante
del Creatore,
che è di cotanta bellezza
il solo e unico autore.

martedì 23 febbraio 2016

I FARDELLI DELLA VITA

Si nasce piangendo
spesso si muore soffrendo.
Fra la vita e la  morte
a ogni essere umano,
pur non volendo,
capita d'imbattersi col dolore,
in situazioni scabrose,
immani sofferenze.
Fardelli che tocca portarsi
e non serve a niente lamentarsi.
A ciascun il proprio fardello
senza sconto e senza appello,
per rinfrancare l'anima appesantita
nascono spontanei i pensieri del cuore
che ha sempre arsura d'amore.

venerdì 19 febbraio 2016

L'ANIMA

Un'anima stanca ed avvilita
ha bisogno o di rinfrancarsi
nell'oasi d'una nuova passione
o d'attingere linfa vitale
dal pozzo dei ricordi.
L'anima,
prima della morte corporea,
riesce sempre a trovare
un'ancora di salvezza,
per proseguire
il suo eterno cammino.

giovedì 18 febbraio 2016

QUANDO L'AMORE E' FORTE

Le schermaglie d'amore
mettono in subbuglio il cuore
son come vento
che soffia impetuoso
sui rami del sentimento.
Se l'amore è forte,
se ha radici profonde,
nessuna tempesta
nessun temporale
lo può far naufragare
nell'azzurro mare.

mercoledì 17 febbraio 2016

LEI IL PIU' BEL FIORE DELLA MIA VITA

In quest'alba
di questo nuovo giorno
tutti i miei pensieri
son rivolti a lei.
Stendo delle nuvole
di bianca bambagia
sotto i suoi piedi
per agevolarle il cammino,
una leggera e dolce brezza
per accarezzarle il viso,
la circondo di variopinti
profumatissimi fiori,
per lei che è il più bel fiore
della mia vita.

I BEI RICORDI CI AIUTANO A VIVERE

Nei giorni grigi della nostra vita,
per sopravvivere,
scaviamo in profondità
negli anfratti più reconditi
della nostra anima,
fra le pieghe,
possiamo ritrovare il ricordo
d'un amore vissuto tanti anni fa,
e tutto il bene che abbiamo dato
e ricevuto.













mercoledì 10 febbraio 2016

PER AVER VOGLIA DI VOLARE

Liberiamoci dalla zavorra
che appesantisce l'anima.
Scrolliamoci di dosso
le scorie che la rendono impura.
Spogliamoci dai panni
del conformismo imperante.
Ci sentiremo più leggeri,
avremo voglia di volare,
ritorneremo come bambini
che hanno appena
iniziato a camminare.


martedì 9 febbraio 2016

STRUGGENTI RICORDI

Una musica lieve
accompagna il pensiero
di un tenero abbraccio
di tanti anni fa.
Struggenti ricordi
s'adagiano sul cuore
che serba con gioia
quel tenero amore.

lunedì 8 febbraio 2016

NOSTALGIA

Un sospiro
una carezza virtuale
poi l'immagine scompare,
vorresti trattenerla,
ma la lasci andare.

sabato 6 febbraio 2016

SIAMO MILIARDI DI MARIONETTE

Idealmente affacciato dal balcone
del pianeta terra,
nell'irrisorio e precario tempo/spazio
che mi è concesso di vivere,
mi godo l'agitarsi di miliardi
di esseri umani che si agitano
come marionette sul teatrino della vita.
Concretamente,
marionetta fra le marionette anch'io,
non posso far altro che pensare
e al buon Dio la mia anima affidare.

giovedì 4 febbraio 2016

TU SEI IL MIO UNICO SOGNO

Umide le tue labbra
dal sapor di ciliegia
verdi i tuoi occhi
dove tuffo il mio sguardo
in limpidissime acque,
il tuo sorriso
m'invita a sognare.
Tu sei il mio unico sogno
amore mio
perché esisti
e ringrazio Dio.

CONFIDO NEL SIGNORE

Se potessi scegliere
mi piacerebbe andare a morire sulla luna
per essere più vicino alle stelle.
Non tocca a me decidere come, dove e quando,
confido nel Signore
che ha verso tutti gli esseri umani
grande tenerezza,
ci accoglierà tra le stelle
come suoi figli con dolce carezza.

mercoledì 3 febbraio 2016

IL TEMPO CHE FUGGE

Il tempo scivola via impetuoso
come acqua di torrente,
l'essere umano non se ne accorge
o fa finta di non accorgersi.
Quando finalmente si ferma a riflettere
ormai di tempo ne è passato tanto.
Constata che il tempo
che gli rimane da vivere
è meno di quello già vissuto.
Inutile fuggire da una dura e cruda realtà,
scappatoie non ce ne sono.
Meglio sarebbe attrezzarsi per affrontare,
per quanto è possibile in serenità,
quello che senza scampo arriverà.


martedì 2 febbraio 2016

CI ERAVAMO RITROVATI

Vedevo nei tuoi occhi
l'anima riempirsi di serena letizia,
eravamo di nuovo insieme
dopo il doloroso distacco.
Dovevamo dirci tante cose
raccontarci le nostre vite
fare progetti per il futuro,
fra di noi un religioso silenzio
per assaporare meglio
l'intensa emozione del momento.
Le tue lacrime di gioia
le asciugavo con le mie labbra.

domenica 31 gennaio 2016

L'ANIMA

L'anima è il più alto anelito
che ogni essere umano ha
nel profondo del suo essere,
che gli permette d'avere la percezione,
d'avvicinarsi al Supremo Creatore
che è Supremo Amore.

sabato 30 gennaio 2016

LE MIE MANI SUL TUO CORPO

Le mie avide mani
sul tuo soffice corpo,
mani esperte
sembrano quasi vogliano perquisire,
consapevoli di cercare
un tesoro dal valore inestimabile.
Mani che accarezzano
ma nello stesso tempo stringono
quasi avessero paura
di perdere anche un solo attimo
del tuo e del mio desiderio.



venerdì 29 gennaio 2016

RAMI DI PESCO

I sogni d'un poeta
son come rami di pesco
pronti a sbocciare
per diventare succosi frutti
o bambagia color rosa,
per far sognare gli innamorati
sotto il suo romantico colore.

mercoledì 27 gennaio 2016

PERCHE' SU QUEI TRENI PER NON DIMENTICARE

Perché salire su un treno doveva essere una maledizione.
Perché i treni erano così affollati di gente pigiata come bestie da macello.
Perché su quei treni c'erano anche tanti vecchi e bambini innocenti.
Perché su quei treni si respirava a fatica.
Perché su quei treni c'era puzza d'urina.
Perché su quei treni tutti i viaggiatori avevano una spina conficcata nell'anima
da carnefici senza scrupoli.
Perché dai treni arrivati a destinazione non usciva più il fumo dalle locomotive
ma lo si poteva scorgere dai camini di strani e lugubri edifici.
Quel fumo saliva a Dio per testimoniare la malvagità di uomini e donne
che avevano la spudoratezza di chiamarsi esseri umani.

lunedì 25 gennaio 2016

SE L'AMORE E' LATITANTE

Ci son dei giorni che ti senti vuoto
e tutt'intorno il vuoto ti circonda.
Muovi i tuoi passi come fossi uno zombi,
la gente che incontri ti sembra estranea,
ma in cuor tuo sai che l'estraneo sei tu.
Vorresti che qualcuno ti amasse
vorresti a tua volta poter amare
ma l'amore è latitante
e non si può elemosinare,
non ti resta che aspettare.

domenica 24 gennaio 2016

AVEVAMO VENT'ANNI

In un terso e soleggiato mattino
sotto un salice piangente
distesi sull'erba
ascoltavamo l'assordante
frinire delle cicale.
Una dolce brezza
accarezzava i tuoi capelli
in silenzio scrutavamo
l'azzurro cielo
unendo in un sol sogno
i nostri sogni.
Il nostro tenero amore
stava crescendo a dismisura
e a niente e a nessuno
avremmo permesso di frenarlo.
Avevamo vent'anni
nutrivamo l'anima e il corpo
di quel nostro grande amore
ch'era bello come il sole.

sabato 23 gennaio 2016

QUANTE VOLTE TI HO ASPETTATO

Resto solo
nella mia stanza
ad elemosinar speranza.
Quante volte ti ho aspettato,
quante volte ho pregato,
a volte le attese
son come dei treni
che viaggiano su binari morti.

venerdì 22 gennaio 2016

SE NON CI SEI TU


Il cielo
il mare
le stelle
la luna
lo stesso sole
che ogni giorno sorge e muore,
ma che ci stanno a fare
se non ci sei tu !
Son qui come fiore appassito
che aspetta il tuo ritorno
per esser buttato via.



giovedì 21 gennaio 2016

IL COLOR DELLA SPERANZA E' VERDE

Quando i pensieri
vestono i colori della speranza
s'intravede il chiarore
anche sei solo
in un'angusta e buia stanza.
La speranza ha colori molteplici,
ma il verde è il suo preferito.
Infatti il proverbio dice
che col verde
la speranza mai si perde.

AMARTI SEMPRE

Amarti oltre l'amore
dolce anima mia
che splendi come il sole.

Amarti oltre la vita
sulle stelle del firmamento
dove potremo veder risplendere
la luce del nostro infinito amore.

lunedì 18 gennaio 2016

20 GENNAIO 2016 GIOVANNI CHICCO COMPIE UN ANNO

Le più belle guanciotte
ch'io abbia mai visto,
il sorriso più simpatico
ch'io abbia mai conosciuto,
senza parlar dell'appetito
che se non stai attento
si mangia anche il dito.
Al fischiettar del nonno Peppino
e ad ogni musichetta
lui muove a ritmo la gambetta,
non ha paura del mare
e dall'onde si lascia accarezzare.
Giovanni ama la pace
e la buona cucina
crescerà forte e generoso
per allietar il cuor di mamma Fabiana
e papà Michele suo sposo.
Tutto questo è Giovanni
mio nipotino che già fa inceder il suo piedino,
nonno Peppino lo porta nel cuore
come prezioso dono d'amore.

LA PORTA

Una porta
cerco d'entrare
s'allontana sempre più,
vanamente insisto,
diventa quasi irraggiungibile.
Dietro quella porta
l'amore e il dolore
la speranza
la vita con i suoi sogni
e ho la netta percezione
che ci sia anche la morte.
Con tutte le mie forze
riesco a raggiungerla,
ma resto lì
stremato sul suo uscio,
ho paura di varcarne la soglia.


domenica 17 gennaio 2016

IL TEMPO CHE FUGGE INESORABILE

Sulla mia fonte
sta passando l'aratro tempo
lasciando dei solchi profondi,
la neve lentamente
sta scendendo sui miei capelli.
Nonostante l'inesorabile ingiuria
del tempo che fugge
senza lasciare scampo,
il mio cuore continua
a battere imperterrito per lei
che è il mio grande amore.

venerdì 15 gennaio 2016

SIAMO SOLI IO E IL MARE

Siamo soli io e il mare
bianchi gabbiani volteggiano nel cielo
le onde s'infrangono sulla scogliera
i miei pensieri cercano libertà.
Come l'incessante fluttuar delle acque
le mie speranze
non si esauriscono mai
si uniscono al canto dei gabbiani
che sembrano supplicare,
quasi una preghiera,
al Supremo Amore
dal quale tutto dipende.

giovedì 14 gennaio 2016

LA VOGLIA DI LEI

Quella strana voglia
che mi prende di lei
la lascio languire
la lascio fuggire.
A volte insiste,
mi fustigo,
penso alla morte
che spanderà il suo velo scuro
sulle mie voglie
sulla mia sorte.

LA FIDUCIA

Mettersi in cammino
per andare verso il prossimo
consapevolmente attenti
a tutto ciò che ci circonda
sempre pronti a mettersi in discussione
usando cuore e ragione.
Avere fiducia nella vita
per non perdere mai la speranza
anche se sei solo e triste
in una buia stanza.
Avere fiducia è dare fiducia
lasciandoci cadere nelle braccia
di chi ci vuole accogliere,
trarne giovamento
per avere tutti il cuor contento.

mercoledì 13 gennaio 2016

LEI LUCE

Nei momenti di smarrimento
lei illuminava gli occhi del mio cuore,
aiutava a scrutarmi dentro
per placare l'inquietudine della mia anima.

DEI MIEI PENSIERI SEI LA REGINA

In ogni attimo
in ogni istante
tu nella mia mente,
come la mia ombra
sei presenza costante,
di te non vorrei perder
nemmeno un istante.
Dei miei pensieri
sei la regina
nella tua anima trasparente
mi rispecchio
come acqua limpida di sorgente.

LE MIE UNICHE CERTEZZE

I miei occhi nei tuoi occhi
le mie labbra sulle tue labbra
uniche dolci certezze
in un epoca dal futuro assente
e forse anche dolente.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi