Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

domenica 21 agosto 2016

UN' ANIMA INQUIETA

Ogni voce ti pare un grido
ogni scalinata una montagna da scalare.

Senti nel profondo del tuo essere
una insoddisfazione latente
non ti decidi mai a prendere
una qualsivoglia decisione.

Permetti che il tempo scorra via
lasciandoti addosso una scia di malinconia.

Ci son giorni che t'assale
un improbabile desiderare,
ci sono altri giorni che ti lasci andare
e non ti riesce neanche di sperare.

Sei un'anima inquieta
come acqua d'impetuoso torrente
non sei mai quieta.

sabato 20 agosto 2016

IMPROVVISAMENTE ANSIA

Improvvisamente lo senti,
lo percepisci a pelle
sta per succedere
qualcosa nella tua vita.
Pur concentrandoti
non riesci a capire
di cosa possa trattarsi.
Ti metti a pensare
e i pensieri s'ingarbugliano
come tanti fili
di gomitoli di lana..
Resti in trepida attesa,
l'ansia attanaglia la tua mente,
ti fa pensare cose brutte
che probabilmente
non t'accadranno mai.
Quando riesci a calmarti
ti dai dello stupido
che si è agitato per niente,
ma nel profondo del tuo essere
sai che succederà ancora.

venerdì 19 agosto 2016

U BAGULL

U bagull iaie u mubilie d li murt,
t mitt a dorm e nan t'arruigghie chieu.

LA CASSA DA MORTO

La cassa da morto è il mobilio dei morti,
ti metti a dormire e non ti svegli più.

VOLAVANO I MIEI PENSIERI

Mentre tutti parlavano
restavo lì muto
a rincorrere i miei pensieri.
Le parole mi giungevano
come un frinire di cicale
ed io adagiavo il mio pensare
sulle ali di variopinte farfalle.

IO LUPO SOLITARIO

Io lupo solitario
se mi travestissi da mansueta pecora
m'accoglierebbero volentieri nel gregge,
starei con loro a belare
e a brucare tutto il giorno.
Non durerei a lungo
non potrei tradire la mia natura
di bestia selvaggia
che ama la libertà e la solitudine.

mercoledì 10 agosto 2016

IN SINTONIA CON L'ANIMA E COL CUORE

Quando entri in sintonia
con la tua anima e il tuo cuore
è come attingere acqua purissima
dalla cascata dell'amore.
Goditi gli scrosci fin che puoi,
perchè la mente che guida la tua vita
tende ad allontanarti
dall'amore che è bontà infinita.

martedì 9 agosto 2016

L'UNICA SOLUZIONE E' L'EVASIONE

Sin dalla nascita la nostra anima
è pronta a librarsi nell'azzurro cielo,
siamo nati per essere liberi,
ma ahimè ci condannano a rinchiuderci
nelle gabbie dell'egoismo,
nelle gabbie del possesso delle cose materiali,
nelle gabbie dello sfrenato materialismo,
nelle gabbie dell'inutile consumismo.
L'unica soluzione è l'evasione.
Usciamo all'aria aperta
facciamo respirare la nostra anima
immergendola in quel che è rimasto
dell'incantevole natura,
riempiamo tutto il nostro essere
d'amore e libertà.

lunedì 8 agosto 2016

IL MIO PRIMO FIORELLINO

Colsi il più bel fiorellino
nel giardino dell'amore
lo tenevo stretto stretto sul mio petto,
fu a lei che detti il mio primo bacio.
Son tornato altre volte in quel giardino,
ho raccolto altri fiori,
fiori belli e colorati
nel mio cuor li serbo ancora,
lasciando sempre un posticino
per il mio primo fiorellino.

domenica 7 agosto 2016

SI UCCIDONO GLI INNOCENTI

Era l'una
e non c'era la luna
e non c'erano le stelle
il cielo sembrava
un funereo panno nero
a ricoprir le torbide coscienze
dell'umane genti.
Lampi e tuoni in lontananza
a presagire l'umana mattanza.
Siamo tutti figli dello stesso Dio
ma ahimè ogni religione
tifa per quello suo.
La bestemmia la fa da padrona
si uccidono gli innocenti
in nome d'un Dio,
che nell'atto crudele e vigliacco
pensa e ripete quel Dio sono io.

ACCSSI NAN S POT SCEI NANZ

Angor t'aviss craid
ca putim scei nanz
semp d sta maner,
teu ma da faie nu piaciair
la da faie frneut
d'acciumndaie quedda wagnarded.
Teu tin li figghie e na mgghiere
ca t voln ben.
Fall p la bon'anm d'attand
ca se campav t sapev mett o post.

COSI' NON SI PUO' ANDARE AVANTI

Ancora ti dovessi credere
che possiamo andare avanti
sempre in questo modo,
tu mi devi fare un piacere
la devi far finita
d'insultare quella ragazzina.
Tu tieni i figli e una moglie
che ti vogliono bene.
Fallo per la buon'anima di tuo padre
che se campava ti sapeva mettere a posto.


LE PRIMAVERE VISSUTE

Adagio le mie stanche membra
sul suo accogliente grembo,
chiudo gli occhi,
mi par di volare,
in un terso cielo d'aprile
sorvolo mandorli in fiore.
Le primavere vissute
cominciano ad essere tante,
con i loro bei colori
e la prorompente rigogliosità
nulla possono contro il tempo
che inesorabilmente fugge via.

sabato 6 agosto 2016

GUARDARE ALLA CROCE

In ogni chiesa una Croce
in ogni essere umano
un implorante voce.
Preghiere rivolte a quel Legno
rapide come dardi al tirassegno.
Alla Croce bisogna guardare
per non perdere il senno
e continuare a sperare.
Sperare in un mondo migliore
dove l'orgoglio e l'egoismo
non alberghino in ogni cuore.

ESSERE UMANO STAI IN CAMPANA

Il mare
il cielo
e la terra
eterni ammortizzatori
dell'umane scelleratezze.
L'essere umano
li ha riempiti di marciume,
non ce la fanno più
ad immagazzinare schifezze,
il distruttore umano però
deve stare in campana,
prima che sia travolto
definitivamente
da violenta buriana.

AL MARE

Nell'alte onde spumeggianti
si tuffan di testa i ragazzini
sembran tanti pesciolini.
I bianchi solchi mettono allegria
e non vorresti andar più via.

AMORE GIOVANILE

C'era una pallida luna
in un cielo ammantato di stelle
nell'immensa folla
esistevamo solo noi due.
Mi stringevi la mano
leggevo nei tuoi occhi
i tuoi pensieri.
Eravamo molto giovani
e credevamo che niente e nessuno
potesse separarci.
Su altre labbra
ho appoggiato le mie labbra
ma dopo tutta una vita
non riesco ad allontanarmi dal tuo prato,
penso sempre a quella giovinezza,
che è fuggita via,
lasciandomi il ricordo d'una dolce carezza.

SEI COME IN UN LIMBO

Quando finisce un vero amore
stazioni come in un limbo
fatto di sospiri e rimpianti
e i giorni li riempi di pianti.
Ti senti come punito, oltraggiato,
la tua bontà  e le tue virtù
non son servite a trattenere lei
che non c'è più.

LE PRIGIONI DELL'ANIMA

In gabbie invisibili
spesso son prigioniere
le nostre anime.
Gabbie in cui ci siamo
abituati a vivere
e trascorrere la nostra vita.
Sono gabbie costruite
con sbarre d'egoismo,
intrise di sopraffazione,
di razzismo e gelosia,
dove conserviamo
i nostri effimeri beni,
con la costante paura di perderli.
Dalle invisibili gabbie
si può tentare d'uscire
trasferendo tutto il nostro essere
in vere case di luce
costruite su fondamenta d'amore,
comprensione, fratellanza
e solidarietà.

LA RINASCITA INTERIORE

Il travaglio del cuore
a tu per tu con la propria miseria
spesso fa sgorgare lacrime
di sincero pentimento
e l'inizio d'una rinascita interiore.

MORIRE DA GIOVANI

Era così giovane,
arrivò la morte
e portò via
tutti i suoi sogni.
Li ho raccolti
e rinchiusi nello scrigno della mia anima
per non lasciarli perdere
ma riversarli
nell'immenso mare dell'amore.

LE CROCI

Sui campanili delle chiese
svettano le Croci
son come fari che ricordano
all'essere umano
la sofferenza di quel Cristo
che nella sua immensa bontà,
con la sua morte,
permette di salvarci
dall'avversa sorte.

ASPETTARE

Aspettare qualcosa
aspettare qualcuno
aspettare nessuno
a volte l'aspettare
è solo un folle desiderare,
desiderio che t'assale
e come ardente passione
trasforma la speranza in delusione.
Stare svegli di notte
ad aspettare l'amore,
vedere nascere un nuovo giorno
ed accorgersi che l'amore
non bisogna aspettarlo
ma ardentemente cercarlo.

UN SOGNO

Tu essere umano che hai un sogno
dipingilo con i bellissimi colori del creato,
nel comporlo intingi il pennello
nei recipiente dell'amore,
cerca una modesta cornice
e incastonalo nella tua anima,
mai nessuno potrà portartelo via.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi