Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

mercoledì 29 aprile 2015

CATASTROFI CHE LASCIANO IL SEGNO

Disorientato e confuso
con l'animo contrito
m'appresto a vivere
un altro giorno del mio tempo.
Gli ultimi sconvolgenti accadimenti luttuosi
nei confronti dei fratelli Nepalesi
fanno sì che la mia mente e il mio cuore
si sentano come abbandonati dal proprio amore.
Catastrofi che lasciano il segno,
e anche se la vita continua
non posso fare a meno di chiedermi
" perché tutto questo accade ? ".
Nessuno saprà darmi una convincente risposta,
tutto tace e l'anima sensibile resta sull'ardente brace.
Sconvolto non mi resta che aspettare,
resto in attesa della prossima inutile strage.

domenica 26 aprile 2015

PUO' SEMBRARE UN GIOCO

Perdersi e poi ritrovarsi
e poi perdersi ancora e poi.........
Può sembrare quasi un gioco
ma non è affatto divertente
nè per il cuore nè per la mente.
Semmai può essere considerato
un gioco al massacro di se stessi.
Mettere alla prova i propri sentimenti
e non sentirsi mai sicuri di niente,
vivendo quell'eterno conflitto
fra cuore e ragione
che ti fa sentire come in prigione.

sabato 25 aprile 2015

L'ANELITO DELL'ANIMA

In una notte stellata
rimirando il cielo
la mia anima è voluta volare
sull'astro più luminoso.
Nel suo viaggio cosmico
pensava d'esser da sola,
ma lassù, con grande stupore,
è stata circondata e festeggiata
da una miriade d'anime gemelle.
Tutte come lei avevano scelto quella stella
come sublime anelito di pace,
d'eterna luce e immenso amore.


venerdì 24 aprile 2015

E SOL DEL TUO PENSIER MI NUTRO

E sol del tuo pensier nutro l'anima mia
adagio adagio sfioro le tue rosse labbra
lascio che il tuo calor m'invada
e tutto il mio essere vibra
d'una passione immensa.
In un primaverile prato
ammantato di margheritine
distendo le mie membra sul tuo seno,
m'abbandono come schiavo
a te mia regina,
mia anima,
mio cuore,
mio unico e grande amore.

giovedì 23 aprile 2015

VOLARE CON LA FANTASIA PER AVVICINARSI A DIO

Con la fantasia,
come aquila cerco di volare in alto,
m'inoltro verso candide vette innevate,
da lassù mai perdo di vista il mio nido.
Per volare ci vuole coraggio
e quando sono in cima,
m'accorgo con grande stupore
che la terra senza l'immensità del cielo
è come essere umano senz'anima.
Soltanto stando in cielo,
sia pure con la fantasia,
ci si può avvicinare a Dio
e capire fino in fondo
quanto la forza del bene
può vincere sempre il male.


mercoledì 22 aprile 2015

IL PENSIERO DI LEI

Sotto un pesco colmo di gemme
ho lasciato liberi i miei pensieri
son volati sempre più in alto
in un cielo terso punteggiato di nuvole bianche.
Solo il pensiero di lei, mio grande amore,
s'agita al vento e resta impigliato
nei rami in fiore.

lunedì 20 aprile 2015

VERGOGNATEVI

Il male dato dall'ineluttabile destino
lo si subisce, sia pure a malincuore e a capo chino.
Quello procurato dall'essere umano
sull'altro essere umano è una grande carognata
che deve essere evitata.
Ma ahimè il procurar sofferenza
è diventato un bene di consumo così diffuso
che se avesse un valore di mercato
ogni povero diseredato sarebbe
per sempre ricco e sistemato.
Vergognatevi carnefici d'ogni tempo e luogo
vergognatevi odierni macellai di carne umana
non ci può essere pietà anche da parte
del mio Dio che è immensa bontà.

mercoledì 15 aprile 2015

IL VERO AMORE

Solo dopo la morte
conosceremo il vero amore.
Gli amori terreni servono da stuzzichini,
ci fanno entrare nell'ottica e assaporare
quello che ci aspetta dopo la vita.
Quel " per sempre " che pronunciamo
quando siamo innamorati
ci viene dal profondo del nostro essere
che percepisce a livello inconscio
l'anelito del vero amore.

martedì 14 aprile 2015

IL RE DELLE PORCHERIE

Abbandonato sul suo trono
continuava a chiedere perdono
contrito e piangente
supplicava clemenza
alla povera gente.
Lui ch'era il simbolo della ricchezza,
ogni potere era stato nelle sue mani,
ora ch'era diventato vecchio e malato
voleva essere dal suo popolo perdonato.
Si era messo persino a pregare
ma il buon Dio non lo stava
neanche ad ascoltare.
Durante il suo regno
era stato l'artefice
di tanti soprusi e di tante angherie
tanto che lo chiamavano " il re delle porcherie ".
Quando si sta per arrivare al capolinea
anche se sei stato un re,
quello che conta agli occhi del Signore,
è solo quanto bene hai saputo fare
con tanto amore.

lunedì 13 aprile 2015

VADO AD ABITARE SU UNA STELLA

Mi son rifugiato nell'arcobaleno
per sfuggire al grigiore terreno,
per vivere nella luce
ho chiesto asilo a una stella
dove mi ha preceduto la mia bella,
quando son sicuro di non trovar nessuno
faccio una capatina sulla luna
che col suo chiarore
colma di gioia il mio cuore.
Scendo di rado sulla terra,
dove c'è tanta cattiveria ed egoismo,
raccolgo qualche bel fiore
e ritorno lassù dal mio amore.

venerdì 10 aprile 2015

NELL'ANIMA DEGLI INNAMORATI C'E' PRESAGIO D'ETERNITA'

L'amore porta allegria
tutto l'essere è pervaso
da un senso d'euforia.
Si ride insieme
le parole escono dal cuore
e nei silenzi parlano gli sguardi.
Si ritorna bambini,
si è lieti ed ottimisti
e guardando stupiti
le bellezze del creato
ci si dimentica delle sventure del passato.
Lui è tutta la vita per lei,
lei è tutto l'universo per lui.
Agli innamorati
non sfiora nemmeno per un attimo
il pensiero che tutto possa finire,
perché nell'anima appagata
alberga un presagio d'eternità.

giovedì 9 aprile 2015

SCAMPOLI DI RICORDI

Una cena frugale con i soliti acciacchi
un altro giorno sta volando via,
un buon bicchiere di vino
mi fa rivivere particolari
di quand'ero bambino.
Dal balcone di casa mia,
illuminati dal chiarore della luna,
vedo immense distese d'alberi d'ulivo,
m'affretto a contar le stelle
prima che Morfeo m'avvolga
in quel dolce torpore a sognare cose belle.
Sento dall'altra stanza
la dolce voce di mia madre
che incoraggia mio padre dicendogli:
" Ringraziamo il Signore d'avere un figlio
che ci fa gioire il cuore ".
Sono solo scampoli di ricordi
domani sarà un nuovo giorno,
nel bene e nel male bisogna andare avanti
e con la preghiera invocare il Signore
che m'aiuti a vivere sempre con tanto amore.

martedì 7 aprile 2015

M'ASSALE IL DESIDERIO DI QUEL PERDUTO E INTENSO AMORE

Nostalgia d'infinito
quando guardo penetrare
tra gli alberi un raggio di sole.
Il mio pensiero va a quel salice piangente
che con i suoi rami cascanti
cercava di nascondere i nostri corpi amanti.
M'assale desiderio
di quel perduto e intenso amore,
che ahimè il destino
volle interrompere il suo cammino.
Sento ancora l'anima vibrare,
ma al dolce ricordo si contrappone
un senso d'ingiustizia
che lascia scorrere i miei giorni
col cuore colmo di mestizia.

giovedì 2 aprile 2015

MALEDETTO RIMPIANTO

Solitudine ormai diventata abitudine
malinconia che fa coppia con nostalgia
vivo così, a volte mi lascio andare,
vivo di quel maledetto rimpianto
per non aver saputo trattenerti accanto.
Dalla mia anima ricolma d'amore
fuoriesce impetuoso il sentimento,
ma ahimè , vola nell'infinito cielo
lasciandosi trascinare dal vento.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi