Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

venerdì 22 maggio 2015

IL TATUAGGIO SULLA LUNA

Guardando la luna mi è sembrato di scorgere
qualcosa di strano nella sua luce,
sulla sua faccia era evidente come una macchia,
o una cicatrice, o addirittura uno sfregio.
Col mio potente binocolo
ho voluto approfondire la strana visione.
Sbalordito, non credevo ai miei occhi,
al centro della sfera luminosa v'era un tatuaggio.
Su di lei erano evidenti due labbra carnose che si baciavano.
Ho pensato che l'artefice di cotanto ardire
potesse essere stato un romantico astronauta
in crisi d'astinenza lontano dal suo amore.
Preso da romantica nostalgia
ha voluto, con quell'universale segno d'amore,
immortalare l'astro che da millenni
è sempre stato complice ispiratore
e discreto spettatore di miliardi e miliardi di baci.

giovedì 21 maggio 2015

L'AVIDITA' IN AMORE

Tu che mi hai succhiato l'anima
fino all'ultima stilla.
Tu che ti sei saziata della mia linfa vitale.
Ora vivi serena e pacifica
tra le braccia d'un altro.
A causa della tua avidità,
io ormai vecchio e squinternato,
vivo d'imbrogli
e cerco di vendere l'anima
che tu mi hai rubato.

mercoledì 20 maggio 2015

I CONTI DEI MIEI ANNI NON TORNANO

Quando di anni se ne hanno tanti
velocemente si susseguono i compleanni.
Il tempo vola via lasciando una scia di malinconia.
Mi metto a fare i conti del mio vissuto
e i conti non tornano mai.
Mi sembra ieri che i miei figli erano bambini
e oggi come in un lampo mi ritrovo con tre nipotini.
Con calma ripesco dall'archivio della memoria
gli anni della fanciullezza, della giovinezza,
della maturità fino ad arrivare alla vecchiaia,
provo a fare con il vissuto la famosa prova del nove,
il risultato è sbagliato e gli anni son finiti chissà dove.

martedì 19 maggio 2015

SE AVESSI LA CERTEZZA DI MORIR DOMANI

Se avessi la certezza
di morir domani amore mio
gli ultimi istanti della mia vita li passerei
a sussurrarti parole d'amore.
Prima del fatidico momento,
mentre m'accarezzi dolcemente la fronte,
asciugherei le tue lacrime
con i miei ultimi baci.

domenica 17 maggio 2015

IL GOMITOLO DELLA VITA

Quando si ha la percezione
che il gomitolo della propria vita
si sta pian piano srotolando,
bisogna cercare disperatamente
d'aggrapparsi alla buona sorte,
affinché gli ultimi centimetri di filo vitale
durino il più a lungo possibile
senza nodi e senza affanni.

martedì 12 maggio 2015

IL MIO AMORE NEL FUOCO DEL CAMINO

Ho acceso il camino
ho buttato tra le fiamme
tutto il mio amore per te.
Ho aspettato che tutto diventasse cenere
e anche la più piccola brace
si spegnesse per sempre.
Un atto liberatorio
un istinto di agognata libertà,
libertà di volare,
desiderio di nuovi amori,
disintossicare il cuore e la mente
dalla tua ossessione permanente.
La mia libertà è durata solo poche ore,
mi son sentito perso,
abbandonato e derelitto
solo tu mio tiranno amore
puoi aiutarmi ad uscire dal conflitto.
Ho riacceso il fuoco nel camino
per rivedere te
nelle fiamme del mio destino.

mercoledì 6 maggio 2015

NON TI DEVI ARRENDERE MAI

Se il destino ti è avverso
devi fartene una ragione
e non ti devi arrendere mai.
Se ti sei perso,
non tutto il male viene per nuocere,
alla fine potrai scoprire
che l'accidentato percorso
era l'unica strada per ritrovare te stesso.
Nel grigiore quotidiano
sforzati d'intravedere un bagliore,
a volte anche una piccola fiammella
basta a rendere più sopportabile la vita,
a mostrarti angoli bui
pieni di piacevoli sorprese.

sabato 2 maggio 2015

L'ESSERE UMANO E IL DOPO

L'essere umano
dopo la breve e problematica
esistenza sul pianeta Terra
spera, dove andrà,
di non incappare in un'altra guerra.
Chi prima e chi dopo,
si resta tutti in trepidante attesa,
d'esser trasbordati nell'infinito cielo
e finalmente sulle pochezze umane
stendere un pietoso velo.
Per le cose belle che ci dispiace lasciare
sull'ormai obsoleto pianeta,
ho interrogato chi di dovere,
e come diceva il grande Totò mi ha risposto:
" Ma mi faccia il piacere ! ".

CI BASTAVA STARE INSIEME

Nel freddo inverno
eri tu l'unica fonte di calore del mio cuore.
Ci incontravamo fra cumuli di neve
mentre fiocchi candidi come bambagia
ricoprivano ogni cosa.
Con i piedi ghiacciati e le guance rosse
ci bastava stare insieme
per accendere quel fuoco
che ci permetteva d'intravedere
bagliori nel quotidiano grigiore.

venerdì 1 maggio 2015

LEI M'APPARE COME STUPENDA SIRENA

Quando la sera al calar del sole
il mare sembra accarezzare l'orizzonte
in un tripudio di colori
che baciano gli azzurri flutti
sento nell'anima come dolce incanto.
Lascio che il mio pensare
s'immerga nell'onde spumeggianti
e poi come in un sogno rivedo lei,
m'appare come stupenda sirena.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi