Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

venerdì 24 febbraio 2012

Sotto il salice piangente


Una dolce brezza
faceva palpitare un salice piangente,
come in una capanna
sotto i lunghi rami
vivevamo irripetibili momenti d'amore,
lampi di giovinezza
volan via come carezza.
Le nostre anime e nostri corpi,
in perfetta sintonia,
danzavano al ritmo
di una stupenda e irripetibile melodia.

mercoledì 22 febbraio 2012

Se rubi dei versi


Se rubi dei versi ad un poeta
gli porti via un po’ della sua anima,
potrai glorificarti, apparire interessante,
far passare per tuoi sensazioni e sentimenti,
ma nel tuo cuore sentirai solo tormenti.
La poesia che nasce dal profondo dell'anima
deve sgorgare come limpida cascata,
bisogna sentirla scorrere
nella profondità delle viscere,
parola dopo parola vederla crescere.
Non è importante che i versi
piacciano a chi li leggerà,
l'essenziale è che siano tuoi intimi pensieri
fra sogno e realtà.

martedì 21 febbraio 2012

Ti chiudi a riccio


Mi lasci frugar nei cespugli del tuo corpo
scoprire dolcemente le tue intimità
le mie mani trovano sempre
stupende realtà.
Vorrei scrutare nel fiorito giardino
della tua anima,
rubare i tuoi misteriosi pensieri,
condividere le tue emozioni,
captare le tue sensazioni,
ti chiudi a riccio
non mi permetti di capire
se il nostro incontro ha un avvenire.

domenica 19 febbraio 2012

Pianeta terra come gruviera


Dai tempi dei tempi
nell'immensità del cosmo
gli esseri umani abitano
la crosta terrestre,
a tutt'oggi ci aggiriamo ancora
come ingordi vermiciattoli
da mane a sera
per la vita intera,
vegetando e rosicchiando
il piccolo pezzo di formaggio
con avidità e oltraggio.
Con il trascorrere dei secoli
la sfera dalla primordiale forma compatta
è diventata gruviera,
devastata da pericolosi buchi e solchi profondi
in ogni sua parte,
tant'è che l'uomo impaurito
vorrebbe andar ad abitar su Marte.

sabato 18 febbraio 2012

Se sei vecchio e stai per tirar le cuoia


Sei un vecchio ricco
stai per tirar le cuoia
è probabile che qualcuno
stia aspettando che tu muoia.
Prima di compiere il grande passo
pensa al Paradiso
con ghigno beffardo
mostra loro un bel sorriso,
che ricordi a chi erediterà,
che prima o poi,
arriva anche per lui l'eternità.
Sei un vecchio nullatenente
stai per tirar le cuoia
tutti pregano affinché tu non muoia.
Quelli che ti vogliono bene
si stringono con affetto intorno a te
senza pretendere alcunché.

giovedì 16 febbraio 2012

Viviamo questo sogno fino in fondo


Un lieve sussurro
respiro nel respiro
non esitare
non farmi aspettare,
baciami.
Tienimi stretto stretto fra le tue braccia
fammi ascoltare i battiti del tuo cuore,
scandiscono il tempo del nostro immenso amore.
Viviamo questo sogno fino in fondo
lui è sempiterna fiammella
c'illumina d'immenso
come una stella.

mercoledì 15 febbraio 2012

Il saggio è colui che sa di non sapere


Il grande Socrate diceva ai suoi allievi
" Il saggio è colui che sa di non sapere "
verità inconfutabile per l'essere umano.
Quante cose non capiamo
quanta ignoranza ci sovrasta
e quel poco che sappiamo
in piazza lo pavoneggiamo.
Il poco sapere ci fa vivere male,
quasi ci blocca,
sentiamo un disagio interiore
che fa male all'anima e al cuore.
Per sopperire alla umana ignoranza
ci è d'aiuto la solidarietà,
con umiltà sempre si ha bisogno
del fratello che più di noi sa.

martedì 14 febbraio 2012

Non c'è più tempo per la voce interiore

Immersi nel caos del potere tecnologico
i moderni esseri umani consumano la vita,
vanno alla sfrenata ricerca
di effimere soddisfazioni
che si riveleranno mere illusioni.
Hanno da tempo archiviato
il contatto con il salvifico infinito,
non ascoltano più la voce interiore
trascorrono l'esistenza fra clamore e scalpore.
Lo spazio per il silenzio
è diventato un raro evento,
affaccendati in tante inutili incombenze
non c'è più tempo per nutrire sanamente
né lo spirito, né la mente.

sabato 11 febbraio 2012

Le ombre della mia vita


Non sono le ombre che mi fanno paura
con esse ho imparato a convivere
fanno parte della mia esistenza
si proiettano nei chiaroscuri
della mia coscienza.
Più passa il tempo
s'infoltisce la schiera di ombre ricordo
m'accompagnano facendomi scavare nel profondo.
Silenziosamente seguono la mia vita quotidiana
segnando una marcata scia
di malinconia e nostalgia.
Spesso il mio pensiero va all'ultima ombra,
l'ombra per eccellenza,
l'ombra finale della mia morte,
non riuscirò a vederla
l'anima sarà già volata in una stella.

venerdì 10 febbraio 2012

Un pensiero cristiano


Per un cammino meno periglioso
per superare gli immancabili ostacoli della vita
bisogna tendere l'orecchio ai sussurri dell'anima.
Predisporre il pensiero all'umiltà,
alla condivisione e a volte alla sopportazione,
non nutrire la mente di mera illusione.
Lo spazio da percorrere fra la vita e la morte,
lo si spenda bene,
non lo si affidi solo alla sorte.
Toccherà spesso prendere scomode decisioni
rinunciare a lusinghiere tentazioni,
si tenga sempre a mente, pochezza e umiltà,
troveranno gloria nell'eterno nell'Aldilà.

mercoledì 8 febbraio 2012

Solo lei capiva il mio dolore


Lei aveva il dono di capire il mio dolore
col suo sguardo dolce e profondo
medicava le ferite del mio cuore.
Avvicinava il mio capo al suo seno
accarezzava i miei capelli
riempiva di baci la mia fronte.
Con sommessa voce placava la mia ansia d'amore
m'infondeva un sereno torpore,
nella mia anima soave musica e intenso calore.

lunedì 6 febbraio 2012

Cercare un cantuccio


Cercare un cantuccio dove sognare
ascoltare la voce interiore
che parla dei desideri del cuore.
Fare emergere dal profondo pozzo dell'anima
le più intime inconfessate aspirazioni
le cocenti delusioni.
Scoprire con sorpresa le carte da giocare
senza alla coscienza dover barare.
Nel silenzio del raccoglimento
rafforzare l'amicizia con l'anima
per schiudere le porte alla serenità.

domenica 5 febbraio 2012

La paura della civetta


Da bambino nel buio delle notti
il verso della civetta mi metteva paura,
immaginavo ogni sorta di sventura.
Con il capo sotto il cuscino
vedevo i suoi occhi giallastri
pronta a far succedere disastri.
L'uccello del malaugurio dall'adunco becco
mi parlava di sciagure e di morte
avevo paura della mia sorte.
Dai miei occhi sgorgavano lacrimoni
a gran voce invocavo aiuto,
arrivava il mio eroe papà,
per far volar via l'uccellaccio
faceva fiamma con un giornale sul balcone
poi mi portava nel lettone.
Con il passar degli anni
la tradizione popolare è cambiata
la civetta è stata rivalutata,
sembra portar fortuna,
di lei non ho più paura
il tempo che è volato via
è la vera iattura.

venerdì 3 febbraio 2012

Prendo le tue mani fra le mie


Quando scorgo sul tuo viso
inquietudine e dolore
prendo le tue mani fra le mie
le stringo forte forte,
accarezzo dolcemente la tua malinconia.
Sulla tua fronte disegno acque cristalline
dove volano variopinte farfalle
l'azzurro del cielo si confonde coi tuoi occhi.
Hai bisogno di sentirti vera
pulita nell'anima,
non ti senti a tuo agio
in questo mondo che spesso è malvagio.

giovedì 2 febbraio 2012

Aiutare è come boomerang


Una buona parola
una consolazione
per chi la riceve
è come ondata di benedizione.
Fare il bene al proprio fratello
rinfranca il cuore e il cervello.
L'arma dell'aiuto
è come boomerang
se usata con precauzione
ritorna per donarti soddisfazione.
Se il faticoso andare
un po’ si vuol dimenticare
per il prossimo ci si deve prodigare.

mercoledì 1 febbraio 2012

L'anima su una nuvola


Portami via con te
prendi per mano la mia anima
adagiala su una nuvola bianca.
Abbracciami forte forte,
allontana da me la paura dell'ignoto
conducimi per sempre
nell'agognato Paradiso.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi