Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

martedì 31 agosto 2010

Cercare la luce

Bagliori improvvisi
nel profondo dell'anima
lasciano presagire esistenze migliori.
Riecco le tenebre scure e minacciose
la vita percorrono per vie perigliose.
Cercare la luce
con la bussola della speranza
è dovere che accomuna tutti ad oltranza.

lunedì 30 agosto 2010

Il bacio sul ruscello

L'acqua del ruscello
aveva riflessi d'oro nel rosso tramonto,
scorreva allegra e trasparente
fra ciotoli e giovani arbusti.
Seguivo con sguardo incantato il suo tragitto,
nel cuore serbavo il bel ricordo.
Lì l'avevo baciata la prima volta,
la luce del calar del sole
inondava il suo splendido viso.

Sognarti

Mi sveglio
ho smesso di sognarti,
non esisti più, svanita nel nulla
forse non sei mai esistita.
Perplesso mi chiedo
dov'è finito il mio sogno !!!!
Mi riaddormento per tentare di sognarti ancora.

domenica 29 agosto 2010

Immaginazione

Mi affaccio alla finestra
guardo tutto il mondo in una grande festa.
Raccolgo una margherita e nei suoi petali
vedo tutta la mia vita.
Con le mie mani porto conforto
a tutti i sofferenti in un sol momento.
Ho la certezza
che per tutti i bambini della terra
non esiste più la guerra.
Scruto il firmamento
vedo attraverso l'infinito cielo l'Aldilà,
che accoglie amorevolmente per l'eternità.

sabato 28 agosto 2010

Le chiavi dell'amore

Possediamo tante chiavi e non le usiamo,
sono le chiavi che possono aprire le porte dell'amore.
Aprono le serrature dei cuori di chi ci sta accanto,
aprono i cancelli di splendidi giardini
dove puoi amare l'aria che respiri,
la terra dove cammini e la natura intera.
Poi c'è la chiave più importante,
permette di amare i tuoi simili
stare fra la gente in pace e serenità.

venerdì 27 agosto 2010

Ora ho bisogno di te

Domani sarà troppo tardi,
ore ho bisogno di te.
Voglio immergere i miei occhi
nel tuo dolce sguardo
stringerti forte forte
baciare le tue labbra di fuoco.
Non lasciare che il tiranno tempo
rubi intensi attimi al nostro amore.

Solo tu amore mio

Solo tu amore mio mi dai conforto,
gioia di vivere.
Da te attingo energie vitali,
sei la sorgente dei miei desideri,
con te vicina anche la sofferenza
sopporto con più pazienza.

Un pizzico di follia

La follia se presa a giuste dosi,
tenuta sotto controllo, è salutare.
Permette di uscire dal gregge
sfuggire alle regole di buon comportamento
dettate dal priore del convento.
E'come aria fresca e pulita
fa gustare meglio la vita.
Bisogna avere sprazzi di follia,
pur comportandosi da persone normali,
per scoprire fino in fondo chi siamo
cosa veramente vogliamo.
Un pò di follia è come un'avventura
va vissuta senza paura.

giovedì 26 agosto 2010

Amanti

Tutto intorno a noi era bianco etereo
la nebbia abbracciava come in un amplesso
i nostri corpi amanti
ti stringevo,
sentivo le tue umide labbra sul mio viso
accarezzavo i tuoi biondi capelli
i nostri silenzi accompagnavano
la sinfonia della natura sull'umida radura.

Montagne altissime

Procedo lentamente su un sentiero di montagna
irto di abeti,
m'accompagna il melodioso scrosciare
di una cascatella di acqua cristallina,
vette giganti mi spiano da lontano
le guardo ammirato quasi toccano il cielo
solitarie e maestose mi fanno pensare
sarebbe bello poterle abbracciare.
Son come bellissime donne irraggiungibili
si possono solo guardare
e di questo mi devo accontentare.

mercoledì 25 agosto 2010

Poter scegliere è fondamentale

Essere liberi di scegliere è fondamentale,
le scelte accompagnano l'essere umano tutta la vita.
Senza scelta c'è coercizione,
senza scelta c'è imposizione,
senza scelta non c'è libertà
all'individuo viene negata la verità.
Il libero arbitrio è principio cristiano
che dona all'essere pensante la possibilità
di credere o no nell'Aldilà.
Di poter amare o odiare,
di essere buono o cattivo
di prendersi o no la responsabilità
di vivere la vita in pace o cattività.
Basterebbe seguire la segreta bussola
incorporata nell'anima, capace di orientare
senza forzature, le umane avventure.

Il tempo consuma la vita

Ogni istante, ogni ora, ogni giorno
l'inesorabile trascorrere del tempo
deruba la nostra vita.
Un pezzettino al giorno
del nostro avere più prezioso viene corroso,
accantonato nella miniera dei ricordi.
Il tempo si vive momento per momento
attimo per attimo,
che vada veloce o lentamente
in giovinezza o vecchiaia
in felicità o dolore
non fa che avvicinarci al supremo amore.

martedì 24 agosto 2010

Insonni notti d'estate

In una afosa notte d'estate
dalla stanza guardo il cielo
senza luna e senza stelle,
occhi sbarrati che fissano il buio,
rincorrono ombre che danzano
sulle pareti dei ricordi.
Aspetto con trepido ardore
l'alba e il suo chiarore.
Il nuovo giorno fa capolino,
i fantasmi della solitudine vanno via,
posso ricominciare la vita mia.

L'amore nella eterna dimora

Resta ad aspettarmi anche quando sarò lontano,
sentirò nei sentieri dell'anima
i palpitanti battiti del tuo cuore.
In rigogliose valli ascolta l'eco della mia voce
che ripete ti amo, ti amo, ti amo...............
per disperdersi nell'infinito cielo.
Intreccia i tuoi pensieri con i miei
convincimi, convinciti
che l'eternità sarà nostra dimora.

domenica 22 agosto 2010

La luna e il progresso

Guardando la luna l'ho trovata
un po' invecchiata, disorientata
oserei dire rammaricata.
Quando ero ragazzo, complici le stelle e il mare,
col suo chiarore le coppiette faceva innamorare.
Oggi con lo smog, l'inquinamento
e in ogni angolo cemento, sembra soffrire con la terra,
di una strana malattia chiamata progresso-mania.

Meno male che c'è facebook

Meno male che c'è facebook
che come mamma paziente funge
da raccoglitore di quel che pensa la gente.
Meglio esternare e scaricare i pensieri
in un posto decente
che tenersi tutto chiuso nella mente.
Il web assembla e mette in bella mostra
foto e pensieri che di questa società
son diventati consumi veri.

La morte nell'inconscio

La sofferenza, la tristezza, la malinconia,
lo stesso amore a volte
sono causa d'immenso dolore.
Quando l'incrociamo sul nostro percorso
per noi è come se fosse finita.
Passata la tempesta ricominciamo a risorgere.
Solo nell'inconscio, come timbro indelebile,
c'è la certezza che la morte vera
prima o poi ci toccherà con la sua carezza.

L'Io e l'amore

Un Io nutrito con gesti d'amore
non potrà che generare altro amore.

sabato 21 agosto 2010

Una rivoluzione per salvare i bambini

Bambini affamati, violati, maltrattati,
abbandonati, schiavizzati,
mandati a combattere come fossero soldati.
Non ci sono più preghiere da recitare,
non più offerte che possano bastare,
non ci sono enti e patronati da costituire,
non ci sono paroloni da sciorinare
per poi veder nulla cambiare.
URGE:
UNA COSMICA RIVOLUZIONE POPOLARE
che le ingiustizie e i soprusi sappia
per sempre debellare.

venerdì 20 agosto 2010

Il mare all'alba

Al chiarore dell'alba su una spiaggia deserta,
seduto su uno scoglio,
ascolto lo sciabordio dell'onde.
Il canto dei gabbiani
si dissolve nei flutti spumeggianti
andando ad allietare le sirene amanti.

Io e il barbone

L'ho conosciuto una mattina
mentre si svegliava su una panchina.
Barba lunga, capello arruffato
sembrava uno zombi semiaddormentato.
Mi guardava senza chiedermi niente,
le mani fruganti nello sgualcito pantalone
forse cercavano un mozzicone.
Col suo sguardo trasognato e assente
borbottava parole incomprensibili verso la gente.
Improvvisamente, non me l'aspettavo,
mi ha lanciato un sorriso senza denti
eravamo tutte e due contenti.
Da quel giorno, ogni mattina,
passo a trovarlo alla sua panchina.

giovedì 19 agosto 2010

Mondare i porci

Per fare un bagnetto a un porcellino
basta un catino,
per un porcellone non basta un vascone.
Importante è mondare bene ogni maiale
di razza umana o animale.
Gli uomini suini sulla terra sono così tanti
che te li trovi spesso davanti.
Viaggiano per mare per terra e per cielo
insudiciando il mondo intero.
Mancano a loro gli inibitori freni
per questo commettono atti osceni.

mercoledì 18 agosto 2010

L'incontro

In un oscuro giorno d'inverno
sotto un cielo plumbeo
respiravo solo tristezza,
poi ho incontrato te.
IL tuo sguardo luminoso
il tuo sorriso invitante
hanno fatto risplendere ogni cosa,
la malinconia si è dissolta.
Tu sole mio, hai riscaldato il mio cuore
donandomi il tuo amore.

martedì 17 agosto 2010

Al bivio

Arrivati a un bivio
c'è la doverosa scelta.
Fatti guidare dal buon senso,
non prendere la strada più frequentata,
ignora le mode del momento,
forse ti costerà più fatica
ma tutta la tua vita potrà cambiare radicalmente.

Aspettando la luce

Soffri e vorresti farla finita,
sei disperato, vedi tutto nero
il tempo sembra essersi fermato
l'attesa è interminabile,
resisti fin che puoi
inaspettatamente arriva la luce.

lunedì 16 agosto 2010

Sulla grattugia della ragione

Sulla grattugia della ragione
ho strofinato il mio pensare,
per spurgarlo dalle scorie delle illusioni,
delle lusinghe e frustrazioni.
Dopo accurata pulizia, ben tornata serenità.
La mente finalmente libera da incrostazioni
dirige il mio sguardo e i miei pensieri
su sentimenti veri.

venerdì 13 agosto 2010

Le coincidenze nella vita

Sarà fortuna? Sarà il caso?
Eventi straordinari irrazionali?
Sarà il destino che segna
inesorabilmente il nostro cammino?
Per il credente è una occasione
che avvalora ancor di più la sua convinzione,
per lui è una benedizione che la Divina Provvidenza
manda dal ciel e non si può viver senza.
Le coincidenze son piccoli miracoli degli angeli,
solerti ambasciatori del Creatore,
senza rumore, senza clamore, invisibilmente
regalano opportunità alla gente.
Chi non crede in una entità superiore
resta sbigottito, allibito,
fa fatica ad accettare ciò che non potrà mai
razionalmente spiegare.

Una nascita

Sola nella tua culla ti affacci alla vita,
attraverso una vetrata guardo te dolcissima neonata.
Mille versi sul tuo viso, piedini sgambettanti,
occhietti vispetti, vestita di rosa
sei ignara di ogni cosa.
Non è dato di sapere quale sarà il tuo destino,
importante è essere lì.
Ogni giorno che passerà nel futuro ti porterà,
si suol dire che il tempo vola,
se mi immagino il domani, già ti vedo signorinella
che col tuo bene amato ti sbaciucchi su un bel prato.

Gli errori

Sin dalla tenera età, dalla scuola materna
e per il tempo che ci è consentito di campare,
si continua a sbagliare.
Nella vita si commettono una infinità di errori,
si ha difficoltà ad ammetterli
riconoscerli comporta lacrime.
CHE BEN VENGANO
I semplici, umili e innocui fazzolettini di carta,
più delle armi, riescono ad essere persuasivi,
efficaci nell'asciugare lacrime di sincero ravvedimento.

giovedì 12 agosto 2010

Sereno, agitato, disorientato.

Sono tranquillo, sereno, pacato, quasi addormentato,
una strana normalità che appiattisce e svilisce.
Da metereopatico sincero non mi sembra vero
percepisco odore di bufera,
la tempesta è vicina arriverà prima che sia mattina.
Mi agito, sono irrequieto, l'ansia mi assale
sento vicino il temporale.
Sono sopra un vulcano dai crateri fumanti
la lava incandescente brucerà i cattivi pensieri
farà pulizia nella mia mente.
Torna la calma con l'alba e i suoi chiarori,
sono disorientato fra gioie e dolori.

mercoledì 11 agosto 2010

Lettere d'amore

Scrivevo lettere d'amore
intingendo la penna dei miei pensieri
nel calamaio dell'anima.
Ogni giorno ti scrivevo
era come sentirti più vicina,
più scrivevo e più ti amavo
cercavo di raggiungere il tuo cuore
con inconsuete parole d'amore.
Ci furono dei giorni in cui ti scrivevo due volte,
più il mio amore cresceva a dismisura
tu ti allontanavi da me mia dolcissima creatura.

martedì 10 agosto 2010

Il maggiolino sulla spalla

Sulla tua spalla che odora di pesca
è disegnato, proprio carino, un piccolo maggiolino.
Un tatuaggio porta fortuna
sei sempre più bella sotto la luna,
il maggiolino sulla tua pelle
si tinge d'argento sotto le stelle.
Il fato benigno mi ha fatto un bel dono
con te vicino sarò un galantuomo.
Ringrazio il Signore che tutto dispone
ringrazio i tuoi cari che ti hanno generato
sempre di te sarò innamorato.
Bacio la tua spalla,
sfioro pian piano il maggiolino
per non disturnar il tuo sonnellino.

lunedì 9 agosto 2010

Le scale di Minervino

Un passettino ogni scalino,
piano piano senza strafare,
sali o scendi ti par di volare,
in poco tempo e senza ascensore
raggiungi la meta e fa bene al cuore.
Finalmente giunto alla tua casetta
c'è Rosinella che ti aspetta,
ringalluzzito dopo un bicchier di vino
ti verrà voglia di fare un riposino.

Prima di andar via per sempre

Prima che tu vada via per sempre
regalami un ultimo sorriso
lo fisserò nella mia mente
vivrò con lui il resto dei miei giorni.
Mi consolerà nella tristezza
mi terrà compagnia in solitudine,
alla sera, prima che arrivi Morfeo,
mi augurerà la buona notte
starà con me nei sogni.

domenica 8 agosto 2010

Ti ho ritrovata in una poesia

Da giorni ti cercavo
scavando nella miniera dei ricordi
ti ho ritrovata in una poesia,
la bellezza e la gioia di quegli attimi
li ho stampati con inchiostro indelebile
per paura di perderti ancora.

sabato 7 agosto 2010

Abbeverarsi alle sorgenti pure

L'anima ha sete di acqua pura,
abbeverarsi a sorgenti incontaminate
lasciarsi riscaldare dal sole sfavillante.
L'ansia, la paura, l'infelicità,
assalgono perchè si placa l'arsura
con acque malsane, attinte da pozzi
rispecchianti vanità, egoismo e sfrenate passioni.
Solo da sorgenti pure si attinge amore,
unico sentimento che fa godere della bellezza,
della gioia di appartenere al genere umano.

venerdì 6 agosto 2010

L'attesa

Un minuto, un giorno, un anno,
una vita ad aspettare........
il tempo scorre lentamente
andando via lascia una scia di solitudine.
Nell'attesa la tristezza e la gioia
trovano spiragli di luce,
i pensieri si rincorrono in gara senza meta.
l'anima cerca conforto e compagnia
l'unica sua amica è malinconia.

giovedì 5 agosto 2010

Amore fra i girasoli

S'incontravano fra i girasoli,
anche loro vestiti di giallo
scomparivano indorati dal sole,
facevano l'amore con ardore.
Il fruscio del vento accarezzava
i corpi umidi e stanchi,
i girasoli ondeggiando, sembravano
incoraggiare gli amanti.
All'imbrunire, quando tutto il giallo si oscurava,
era l'ora del distacco,
con malinconia e nostalgia
moggi moggi li vedevi andar via.

martedì 3 agosto 2010

Il mio amico Ninì

Un amico d'infanzia
di quelli veri e sinceri,
uno su cui poter contare
con lui mi potevo confidare.
Sempre pronto ad ascoltare,
a consolare i dispiaceri,
nascondendo i suoi che eran più seri.
Lo ricordo sorridente
sin da quando era studente,
era un gran lavoratore,
nel commercio con onore.
Forse stanco e amareggiato
è voluto andar lontano,
non c'è più fisicamente
ma il miglior Ninì per sempre
è nel cuore e nella mente.

lunedì 2 agosto 2010

In ricordo di don Luigi

Alla chiesa dell'Incoronata stava don Luigi Di Canosa
che per i Minervinesi era gran cosa.
Era sempre allegro e sorridente
si fermava a parlar con la gente.
Prete alla mano, sempre disponibile
al quale spesso si chiedeva l'impossibile.
Oltre che in chiesa lo trovavi al bar
a tirar di briscola o tressette,
a volte coinvolto in una passatella
con i bicchieri di birra spumeggiante
che ne bevevi niente o ne bevevi tanti.
Ottimo oratore ma anche buona forchetta
non disdegnava una buona cenetta.
I Minervinesi lo ricordano con affetto e simpatia
dicano per lui una preghiera e così sia.

I massaggi per l'anima.

L'anima non si tocca, non si preme, non si strofina.
Il suo è paragonabile a un massaggio virtuale
che parte dalla mente, attraversa il cuore
per spandere il suo velo di serenità e amore.
Massaggi per l'anima sono le inaspettate carezze,
parole di conforto, tramonti rosseggianti su mari luccicanti,
neonati avvinghiati al seno materno,
volontariato per aiutare chi è sfortunato,
solidarietà verso chi niente ha,
spensierato gridar di bambini che giocano festosi nei giardini,
guarire da una malattia che ti stava potando via,
preghiera a nostro Signore affinchè ci aiuti nel dolore.
Tante altre semplici e naturali sensazioni
che con il loro passaggio fanno un silente massaggio.

domenica 1 agosto 2010

La mano di mio padre

Nel buio della notte
una mano si posò sulla mia spalla,
la riconobbi dal suo calore,
mi incoraggiava, mi spronava,
placava le mie ansie,
era la mano di mio padre
dopo tanti anni ritornava
a scacciar le mie paure.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi