Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

giovedì 31 dicembre 2009

Raggio di sole

Raggio di sole ti affacci dal cielo
e ti spandi sul mondo intero,
illumina le menti dei potenti
perchè sulla terra si possa viver
contenti.
Scalda i cuori di chi non ha amore
per lenire un pò di dolore.
A chi non ha niente, ai puri di
cuore, basta soltanto un raggio
di sole.

mercoledì 30 dicembre 2009

Sognare

Guardare dall'oblò di una nave e vedere le sirene;
Ritagliarmi del tempo e accorgermi che mi calza a pennello;
Guardarmi allo specchio e non trovare neanche un difetto;
Trovare un marchingegno per poter fermare il tempo;
Avere oltre alle braccia, ali per poter volare;
Poter fare amicizia con il nemico che si nasconde nella
mia anima;
Vedere risuscitate tutte le persone amate;
Poter ridere a più non posso sulle sventure che mi
cadono addosso;
Andare al mercato senza contanti per comprare
serenità e lieti eventi;
Entrare in ospedale e sentirsi dire che tutto è
normale;
Svegliarsi un bel mattino e accorgermi di essere
ritornato bambino;
Parlare personalmente con nostro Signore per
chiedergli tutte le cose che mi stanno a cuore.
I sogni non costan niente, che siano ad occhi
chiusi o a occhi aperti, son sempre ben accetti.

lunedì 28 dicembre 2009

Pettirosso

Pettirosso,pettirosso con la pioggia
o con il vento,con la neve o con
il sole ti posi sul davanzale e
inizi a beccare;
trovi sempre bricioline che per te
son sopraffine,
ti muovi goffo e sospettoso e il
tuo collo non ha riposo,
il più piccolo rumore ti fà volare
chissà dove,
altruismo hai mostrato per avere
avvisato gli uccelletti del
creato,
sul davanzale si presentano
puntuali merli, corvi e passerotti,
vispi, allegri e un pò rissosi
spazzan via le mollichine che
daranno loro energia per poter
rivolare via.

lunedì 21 dicembre 2009

15 Dicembre morte di un barbone

Onore e rispetto al barbone
che a Milano senza
fissa dimora, il 15 dicembre
ha fatto scoccar la sua ora.
Senza disturbar nessuno,
col primo gelo, ha preferito
salire al cielo.
Solea dormire zona san Siro,
nel centro ippico, in uno
sgabuzzino, per poter tirar
mattino.
La notizia apparsa sul giornale
per tanta gente è uno in meno
da sfamare, solo lassù dove
ora è arrivato potrà essere
consolato.

martedì 15 dicembre 2009

Una vita insieme

Ti conobbi che eri un giovanotto,
a volte eri cupo, ma anche scherzoso e allegrotto,
ci fidanzammo,
ci sposammo,
e dopo tanti anni eccoci qui ancora insieme
con gioie e tribolazioni.
Ora non sei più un giovanotto,
sei meno gioioso, ma pensieroso,
e insieme serenamente invecchieremo.

Da Mariuccia in occasione del primo libro di poesie.

Caro Peppino

Spirito ed umore ci hai insegnato
per questo ringraziamo Dio che ci hai educato,
Zimbec e Bush ti abbiamo chiamato
e tu con internet ti sei alienato,
imperterrito col PC nella mia  cameretta
del tuo cul liberamente fai trombetta,
ma alla fine tutti bene ti vogliam
e con gioia ti veneriam.

Da Michele al suo papà in occasione del primo libro di poesie.

lunedì 14 dicembre 2009

Perseveranza

Perseverare è andare avanti comunque,
è molto più della speranza,
perseverare è vivere la vita
accettando la sfida,
stringere i denti e a muso duro
affrotare chi impedisce di
sbarcare in porto sicuro.
Perseverare è sperare contro
ogni speranza quasi una fede
vissuta ad oltranza,
ogni esistenza vissuta con
forza e volontà sarà coronata
di solennità,
il fuoco ardente del perseverare
accende e attizza la fiamma
dell'amore.

venerdì 11 dicembre 2009

Inquietudine

Smania di cercare,
fretta di arrivare,
infiniti desideri da soddisfare;
tutti alla ricerca di qualcosa
a volte misteriosa,
chi è fortunato riesce a trovare
ma subito riprende a cercare,
l'inquietudine dell'umano cuore
và sempre alla ricerca del vero
amore.

mercoledì 9 dicembre 2009

L'Angelo Custode

Quando tutto intorno è buio
e i pensieri più tristi ci
attanagliano,
la voglia di vivere si fà
sempre più tenue,
come d'incanto fà capolino
nella mente sconvolta
una flebile fiammella che
illumina tutto il nostro
essere;
pian piano la disperazione
si dilegua,
il cuore sembre rinfrancato
e i tristi pensieri si
disperdono nel nulla;
è il nostro Angelo Custode
che sempre viene in soccorso
e la fiammella fà diventar
fuoco ardente che apre
spiragli di salvezza
e dona pace e serenità.

domenica 6 dicembre 2009

Come l'autunno

Foglie d'autunno che cambian colore
cadono danzando al suono del vento,
volgo lo sguardo al cielo stellato
e ne resto abbagliato,
strizzo l'occhietto alla luna piena
e la sua luce mi rasserena,
sono ammaliato da cotanta bellezza
e mi vien voglia di tenerezza;
come l'autunno fà mutar la natura
anche il mio essere subisce sventura,
le primavere che arriveranno sempre
più vetusto mi troveranno,
consolazione che è delle più belle
sempre potrò rimirar le stelle.

mercoledì 2 dicembre 2009

Il mendicante

Il cielo squarciato da
bagliori impovvisi,
folate di vento,
acqua scrosciante facean paura
all'anziano mendicante;
riparò sotto un ponte,
era tutto bagnato e
pensò come sempre
all'avverso fato;
tutto inzuppato il ciel
si mise a rimirare,
alle nere nubi implorò
di far piovere giustizia,
al chiaror dei lampi di
illuminare le menti
dei potenti e all'impetuoso
vento di spazzar via
ogni ipocrisia.
Cessate le intemperie
a passo lento, riprese
il suo cammino solitario
ma contento.

venerdì 27 novembre 2009

Invocazione alla Madonna per il Santo Natale

Madre dei credenti,
madre di tutte le genti,
madre che ogni Natale
fai festeggiar il tuo
figlio regale.
Ferma il tuo sguardo
sul diseredato che da
Gesù è il più amato,
dà a lui speranza e
meno sofferenza.
Spalanca le braccia
al poveretto che anche
lui possa avere un tetto.
Apri i cuori e le menti
agli opulenti così che
possan aiutar i meno
abbienti.
Aiuta ogni uomo a creder di più
specie quando il dolore e l'angoscia
lo fan cadere giù.
Aiuta le genti di ogni razza
e paese a comprendersi
e saper perdonare le offese.
Fà che i bambini di tutto
il mondo preghino Gesù
facendo un ideale girotondo.

ABIO: Ass.ne bambini italiani ospedalizzati

ABIO non è un antibiotico,
non è un extraterreste,
non è una canzone ma
prova a essere consolazione.
Consolazione per il bambino
che ha male al pancino;
mette a disposizione dei
bei giochini che in
ospedale fan giocare
i bambini;
con "pentolini", "bambole" e
"indovina chi?" passa più in
fretta tutto il dì;
le mamme, i papà e i nonni
diletti giocan anche loro
coi pargoletti;
i volontari con calma e
pazienza cercan di alleviare
la sofferenza.

mercoledì 25 novembre 2009

L'emigrante

Un pianto dell'anima senza lacrime,
una valigia in mano,
la fretta di andar via
per vincere la nostalgia,
lasciarsi dietro tutto il passato
con tanti ricordi,gli affetti
più cari,il paese natale
per nuove terre abitare.
Incerto è il futuro,
la speranza prevale,
l'essenziale si trovi da lavorare;
Passano gli anni,
il lavoro è archiviato e
i capelli son bianchi,
son rimasto lontano
dal luogo natio ma
porto nel cuore la mia
giovinezza, le sere d'estate e
tanto amore.

lunedì 23 novembre 2009

Tempo fuggente

Un minuto, un giorno, un anno,
tutta una vita a sognare l'amore;
tempo di attese, speranze e languori,
tempo di gioie, rancori e dolori,
tempo fuggente all'impazzata che
con un soffio fà percorrer tutta
la strada.
Ti chiedo aiuto,
rallenta un pò la tua corsa
sfrenata così si possa veder
meglio la strada.

domenica 22 novembre 2009

Le colpe

Sabbie mobili risucchiano i pensieri,
negli abissi piu' profondi si
dibatte l'anima, cercar salvezza,
cercar redenzione puo' essere
l'ultima occasione;
ma le colpe del mascalzone
non vanno mai in prescrizione.

venerdì 20 novembre 2009

La mia anima vola

Un giorno volerò nell'infinità
del cielo, di me si perderà
ogni traccia.
La mia anima vagherà
nell'incommensurabile nulla,
adagiato su una bianca nuvola
sorvolerò acque cristalline
e montagne innevate,
ogni mio recondido desiderio
sarà esaudito.
Non avrò più limiti e la
vera libertà non sarà più
un sogno.

mercoledì 18 novembre 2009

Non ci speravo più

Una vita intera a cercar l'amore,
una vita di solitudine e dolore,
una vita spesa in inutili avventure,
senza una meta,
senza una direzione,
che riempissero l'animo
di soddisfazione.
Rassegnato,non ci speravo più,
all'improvviso sei arrivata tu.
In punta di piedi,
quasi in sordina ti ho incontrato
una mattina,
il tuo sguardo pieno di luce,
il tuo incedere sicuro e
il dolce sorriso
mi hanno fatto capire che anche
per me c'è un pò di paradiso.

lunedì 16 novembre 2009

55 anni di Mariuccia

Due mani aperte per formar due cinque,
stesse mani laboriose che per
cinquantacinque anni hanno saputo
costruire tante cose;
stesse mani che hanno abbracciato,accarezzato
e anche qualche sberla mollato;
mani che hanno asciugato lacrime,
mani che hanno consolato,
mani che al marito hanno tutto dedicato,
mani che hanno cresciuto i figli
ormai maturi e belli ma che hanno
sempre bisogno di quelle dita
con gli anelli;
son le mani di Maria Loredana detta
Mariuccia che fino a cento anni
nessuno riuscira' di mettere
a cuccia.

giovedì 12 novembre 2009

Ascolto il silenzio

Tutto tace,
una calma surreale impregna
ogni cosa,
sento i battiti del mio cuore
rincorrersi,
respiro piano per non
disturbare il silenzio.
Non ho paura,
so che lui mi è amico,
sembra non dirmi niente
ma mi parla dentro,
interloquisce con la mia
anima e la denuda.
Mi sento libero
e con lui il mio pensare
fluttua come onda del mare,
lo ascolto,
so che non durerà per molto,
sento la sua presenza
e son convinto che non
potrei restarne senza.

martedì 10 novembre 2009

Timidezza

Rosso pervinca son le tue accese guance
quando incrocian lo sguardo dell'amor segreto,
lo incontri improvvisamente e và
in tilt la tua mente,
lui non si accorge del tuo turbamento
interiore e tu non osi aprirgli il
tuo cuore.
Il tempo passa e alla tua sofferenza
tu raccomandi di aver pazienza,
la tua timidezza non ti è amica ma
un giorno o l'altro la tua passione
avrà ragione sull'indecisione.

domenica 8 novembre 2009

Il pentimento

Quand'ero fanciullo sognavo beato,
d'esser un bel giorno, un uomo attempato.
Oggi che uom son diventato
mi piacerebbe d'esser fanciullo tornato.

Pensieri profondi

Quando l'angoscia si fa strada nell'animo umano
gli uomini diventano bambini impauriti
che solo la propria mamma puo' rassicurare.

L'uomo vive sulla terra ma sembra appartenere ad un altro pianeta.
Poiche' spesso incontrando i propri simili non li riconosce.

Le persone che soffrono di solitudine
sono paragonabili a dei capolavori
esposti nella galleria d'arte che e' la vita.

Messaggio d'amore

Ero solo sul ciglio di un ruscello,
vedevo l'acqua trasparenre scorrere dolcemente e
poi all'improvviso sei comparsa tu.
Il sole indorava i tuoi capelli biondi e
i tuoi occhi emanavano
una luce intrigante.
Non ti sei accorta di me e hai continuato
con la tua presenza
a render quel luogo quasi surreale.
Volevo che tu mi notassi e ho lanciato
dei sassi sulla fresca acqua
creando dei cerchi concentrici.
Il messaggio puerile, con i suoi piccoli vortici,
e' arrivato fino a te
che finalmente ti sei accorta della mia presenza.
Ora io per te esisto e questo,
momentaneamente placa,
la mia anima inquieta.

venerdì 6 novembre 2009

Il trapasso

Tener la mano a un moribondo
e aspettar che arrivi il suo
tramonto,
silenzio solenne,attesa incombente,
chiedi a te stesso di essere forte
per dare coraggio e addolcir
la morte;
dal torpore si desta,
guarda bene il tuo viso e
si rassicura con un mezzo
sorriso;
gli occhi richiude,
sembra sereno e la sua
anima vola nell'eterno
cielo;
prima di andare senti
un senso di vuoto,
sei un po' confuso
e recitando una preghiera
chiedi al Signore quando
anche per te arrivera'
sera.

giovedì 5 novembre 2009

Cercar solidarieta'

Concedi ai tuoi sentimenti uno
spiraglio per uscire allo scoperto,
non tenerti tutto dentro,
sei solo,amareggiato,avvilito e
contnui a piangerti addosso;
esci dal tuo guscio,
respira a pieni polmoni
l'aria frizzante di un chiaro mattino,
fatti coraggio e buttati nella mischia,
troverai tanti fratelli con le
stesse tue pene pronti ad
ascoltarti e affrontarle insieme.

martedì 3 novembre 2009

Pregare di notte

Nel silenzio della notte
sussurro preghiere,
mi rivolgo a te oh Signore
che lenisci ogni dolore,
scelgo la notte poiche' son
convinto che questo pregare
imbocchi una corsia preferenziale,
di notte son chiuse tutte le
chiese,santuari,conventi e tutti
i luoghi di preghiera fermano
il pregar la sera,
la notte c'e' poco frastuono,
si e' piu' raccolti e oso
pensar che anche Gesu'
abbia piu' tempo per guardar
quaggiu'.
Forse e' solo suggestione
ma nella notte la mia preghiera
mi sembra piu' autentica e piu'
vera.

sabato 31 ottobre 2009

Le piccole cose della vita

Le piccole cose della vita,
le cose da niente,
quelle senza importanza
aiutano la sopravvivenza,
ci accadono, le diamo per scontate
e neanche ci accorgiamo che
le sottovalutiamo;
anche se non le meritiamo
ad esse ci siamo abituati senza
peraltro sentirci gratificati;
teniamole da conto,
diamo la giusta importanza
poiche' la loro possa essere
indispensabile presenza.
Una parole dolce,
un sorriso,una carezza,
una stretta di mano,
un complimento, una pizza con amici,
un buon bicchiere di vino,
un po' d'acqua fresca,
una buona lettura,della buona musica,
un caffe'...........................
Nella vita questi piccoli, semplici
eventi aiutano a essere contenti.

giovedì 29 ottobre 2009

La tempesta

Sfuggo alla tempesta che incombe
e devasta, come ansia che anela
la calma, riesco a ormeggiar in
porto sicuro.
Ho negli occhi bianche onde spumeggianti,
il sapor del sale nella gola e le mani
rattrappite cercan riparo nelle tasche
bagnate.
Scampato pericolo, ho avuto paura,
il peggio e' passato;
nelle tempeste della vita come
quelle nel mar, l'importante
e' non naufragar.

martedì 27 ottobre 2009

Se fossi

Se fossi vento accarezzerei con dolce
brezza i tuoi morbidi capelli;
se fossi sole avvolgerei il tuo splendido
corpo con tiepido calore;
se fossi uccellino ogni mattino canterei
melodioso sul tuo balconcino;
se fossi nuvoletta bianca ti farei
sdraiare su coperta di bambagia
per viaggiare nei cieli infiniti;
se fossi stella lucente illuminerei
il tuo cammino;
se fossi specchio ti seguirei ovunque
per avere la tua immagine sempre con me;
sono un uomo e ogni istante della mia
vita ringrazio Dio per averti incontrata.

La voce interiore

Ascolta la voce sommessa della tua anima,
trova un cantuccio, raccogliti in te stesso,
spazza via dalla tua mente ogni pensiero
che disturba il collegamento col tuo
profondo essere.
Ogni giorno trova il tempo per disintossicare
il tuo essere pensante dalla miriade
di messaggi che una societa' materialista
vuole inculcarti.
Spendi un po' di tempo per fare il
pieno di buoni sentimenti: amore,
fratellanza, solidarieta', altruismo,
assisterai come d'incanto al miracolo
di una rinascita interiore;
ti sentirai un uomo degno di essere
chiamato tale.

lunedì 26 ottobre 2009

Saggezza

Saggezza non vuol dire solo
concretezza e scaltrezza,
saggezza e' fantasia ed
estrosita' che sono panacea
per la dura realta'.
Saggezza non e' ottimismo
poiche' tutto puo' cambiare
in un istante e un cielo
pieno di stelle puo mutarsi
in acqua a catinelle;
saggezza non e' imposizione o
contrapposizione ma piuttosto
stima e serenita' che si
trasmettono a chi non le ha.

martedì 20 ottobre 2009

Fragilita'

La vita di ogni uomo
gira intorno alla morte
che prima o poi aprira'
le sue porte,
si tenta di dimenticarla
ma basta un mal di pancia
per farla ritornare a
galla;
mille sacrifici per viver
decentemente non bastano
a lenire la paura di
morire;
si ostenta forza, sicurezza,
coraggio che dopo un po'
diventano miraggio;
la vera forza sta nella
fragilita' che nell'uomo
e' la sua vera realta',
con fragilita' non mascherata
ma palesata, la vita va' meglio
affrontata.

lunedì 19 ottobre 2009

Maiale e pecorino

Il maiale col pecorino e' un
cibo sopraffino,
sulla polpa di maiale vien
grattato il pecorino.
A fettine vien tagliato per
poi esser arrotolato,
non e' giusto arrotolare
senza prima aver spalmato
il prezzemolo tritato, che
con aglio, pepe e sale
danno lustro al maiale,
si ricorda che l'involtino
d'esser fermato da stecchino.

sabato 17 ottobre 2009

Pensieri, parole e sentimenti

In un attimo gli esseri umani
liberano miliardi di pensieri,
emettono miliardi di parole
e provano una infinita' di
sentimenti.
Il pensar per l'uomo,
linfa vitale, altrimenti
sarebbe un animale.
Le parole convertono i
pensieri in azioni e danno
vita a quella realta' che
dovrebbe essere civilta'.
I pensieri e le parole non
agiscono mai da soli, quasi
sempre per fortuna o per
sfortuna c'e' di mezzo il
sentimento;
con l'amore c'e' fratellanza
con l'odio c'e' mattanza;
nel bene o nel male ogni
uomo puo' pensare,
il pensare e' liberta' che
nessuno mai gli togliera'.

venerdì 16 ottobre 2009

Si son tolto il pensiero

Si prova quasi invidia per i nostri
fratelli che gia' son passati a
miglior vita e si suol dire
" si son tolto il pensiero";
per noi viventi aggrappati alla vita
la speranza non e' mai finita;
sin dalla nascita siam consci
di esser condannati a morire
augurandoci di non troppo soffrire.
A volte i prodigi tecnologici e le
scoperte ingannano le nostre menti,
ma poi con sentimento torniamo ad
angosciarci pensando all'ultimo
momento.
La statistica assegna all'incirca
ai piu' fortunati ventisettemila
giorni di esistenza, senbran tanti
e a contarli non e' mai finita
ma inesorabilmante l'ultimo spegnera'
per sempre la vita.

giovedì 15 ottobre 2009

Sei sempre con me

Non ti sogno solo per riempire le notti
ma e' la mia anima che ti anela,
anche quando sei lontana la mia mente
e le mie membra seguono i tuoi passi
e ti accompagnano ovunque tu vada.
All'inizio di ogni nuovo giorno non
penso a quello che faro', come vivro'
dove andro', poiche' l'importante e'
sapere che presto ti rivedro'.

mercoledì 14 ottobre 2009

Tentativo romantico

In un giardino d'incanto
tra fiori di mille colori
ho osato sfiorar le tue
morbide labbra;
ho guardato sul tuo viso
un dolce e ironico sorriso,
aspettavo parlassi ma
il silenzio assordante
e il tuo essere ostile
mi han fatto capire.

lunedì 12 ottobre 2009

Promessa

Mi tarpi le ali
m'impedisci di volare,
tieni prigioniero il
mio desiderio.
Lo prometto, il mio essere
in cattivita' non
durera' per l'eternita'.

sabato 10 ottobre 2009

Vero amore

Ti amo e vorrei stupirti,
far per te cose eccezionali,
trovar per te parole mai dette,
compiere azioni strabilianti
per coinvolgerti in questo
mio grande e immenso amore.
Tu mi sorprendi, mi guardi negli occhi,
poggi un dito sulle mie labbra,
mi impedisci di parlare e
dolcemente sussurri
mi basta che esisti.

venerdì 9 ottobre 2009

Passione

Non puoi ignorare
il mio sguardo
sul tuo corpo.
Ti coinvolge
Ti avvolge
Ti denuda.
Lo so, sei sconvolta della mia passione,
sei lusingata,
ma hai paura di esser soggiogata.

giovedì 8 ottobre 2009

I ricordi

Nel buio della stanza in una notte
insonne mille ricordi riaffioran
alla mente e senza far rumore si
adagiano come fiocchi di neve
sull'umida terra.
Le immagini a volte nitide,
altre sfuocate rincorrono i pensieri
e lasciano nell'aria il rimpianto
di magici momenti che non torneranno piu'.

mercoledì 7 ottobre 2009

L'equilibrio

Non basta una vita intera per
trovare l'equilibrio interiore
che ti permette di attraversare senza cadere
il ponte che collega la nascita alla morte;
la ricerca e' lunga e affannosa,
quando pensi di esser sulla buona strada
gli imprevisti ti fan barcollare;
a volte ti rialzi prontamente,
altre con fatica e alcune volte
si lascia la vita;
la caduta sia lieve o sia grave
l'importante e' sapersi rialzare.

martedì 6 ottobre 2009

Notte da dimenticare

Notte insonne piena di paure e desideri,
riaffiorano nella mente amori lontani
che il tempo non scalfisce,
fan compagnia i volti di persone care
ormai da tempo giacenti nelle bare,
tutto e' silenzio e il buio della notte
penetra le membra sfatte,
guardi l'orologio sul comodino con
la speranza che venga presto mattino.

Inutile ribellione

Poter scegliere di non soffrire
poter scegliere come e quando morire
non e' data questa possibilita',
si soffre, si muore contro
la propria volonta',
spesso ci si ribella ma nulla
si puo contro la propria stella.

lunedì 5 ottobre 2009

Verso l'appuntamento

Con passo sicuro e i fianchi torniti
attraversi ancheggiando la piazza centrale,
non ti curi dello sguardo dell'uomo bramoso,
non dai retta a nessuno,
sembri un'amazzone che va a un raduno;
sei truccata a dovere,
hai rosse le labbra, capelli tirati
e occhiali neri copron gli
occhi sinceri;
tutto il tuo essere emana calore,
sei profumata, sei attraente e fai
invidia a tanta gente;
nelle vetrine pien di ogni bonta'
si rispecchia la tua femminilita',
alla fermata del novantatre c'e'
il tuo lui che aspetta te.

giovedì 1 ottobre 2009

Nebbia d'autunno

Vai solitario per un sentiero alberato,
scende la nebbia e avvolge ogni cosa,
come d'incanto sei avvolto in un manto,
i tuo passi ovattati diventan felpati,
ti senti leggero, tutt'intorno e' silenzio
hai quasi paura dei tuoi pensieri
che stan diventando sempre piu' neri;
l'anima e' oppressa e cerca barlumi
di chiarezza fra tanta incertezza;
decidi di tornare,vorresti volare
la coltre si addensa e perdi speranza;
finalmente dirada. spiragli di luce
spianan la strada sicura che rincuora
e scaccia la paura;
l'anima non piu' ovattata
ritorna spensierata.

mercoledì 30 settembre 2009

Rimpianto

Quando finisce un amore
c'e' sempre dolore
ti aiuta il sognare
per dimenticare,
troppo tempo passato a non dialogare,
troppo tempo sprecato a litigare,
or che tutto e' finito
or che tutto e' rimpianto
lo rivorresti accanto.

martedì 29 settembre 2009

Il volo dell'anima

Se un giorno volero' fra nubi bianche
e nell'immensita' dell'azzurro ciel,
nessuno riuscira' a seguirmi,
non lascero' alcuna traccia;
la mia anima leggera sorvolera'
indisturbata tutti i confini
dei sogni terreni e finalmente
sara' in pace.

domenica 27 settembre 2009

Provocazione di un barbone

Gettato in un angolo, sotto un portone giace un barbone;
appeso al collo ha un cartello con sopra scritto:
" non ho bisogno di niente, fate finta di non vedermi
e continuate a vivere sereni la vostra vita ";
la gente passa in fretta, legge e se ne va scuotendo il capo;
solo una vecchietta, non riuscendo a leggere il cartello,
apre il taschino e tira fuori un soldino.

venerdì 25 settembre 2009

Aria pulita dopo il temporale

Tutto si fa scuro, foglie turbinanti contro
un cielo nero e lampeggiante;
tuoni roboanti e pioggia scrosciante,
corso d'acqua che straripa e la strada
polverosa diventa melmosa;
passa un po' di tempo prima che cessi il vento,
l'aria si addolcisce, nel ciel fa capolino
l'azzurrino che invita l'uccellino;
brontolando, il temporale con degli echi
rumorosi, ci lascia ancor paurosi;
tutt'intorno c'e' aria di freschezza,
tutto e' piu' pulito, i campi piu' verdi,
i tetti delle case sembran nuovi e sul campanile
il galletto segna vento si riposa un momento;
il sole si rispecchia nelle pozzanghere
che sembrano brillar, tutto si risveglia,
ritornano i rumori,ritorna il movimento e
il cuor della gente e' piu' contento.

mercoledì 23 settembre 2009

Tecnologia impotente

Le tecnologie delle quali siamo dotati
ci innalza a rango di privilegiati,
il lampeggiar delle spie colorate
sui marchingegni ci facilita gli impegni,
nell'era di tecnologici prodigi
a volte crediamo perfino di essere felici.
Tecnologia tanto amata
spesso ci fa percorrer una strada sbagliata,
ci fa credere che la vita non sara' mai finita.
Le invenzioni e le scoperte non debellano
le morti certe,
la piu' potente tecnologia
la morte non riesce a spazzar via.

Il viaggio della vita

Stiamo facendo un viaggio che non abbiamo voluto,
la meta e' un capolinea a noi sconosciuto;
a te che sei appena nato fa' che i vagiti
sian da tutti sentiti,
cresci sereno, pensa a poppar e del resto
non ti curar;
adolescente pieno d'istinti focosi,
vivi al meglio i tuoi ardori amorosi;
accetta i consigli di chi ti e' amico
anche se pensi che tutto vale meno di un fico;
la giovinezza tanto agognata e' una occasione che
non ti sara' piu' data, vivi intensamente,
fai tante esperienze e cerca d'amar
tutta la gente;
quando sei uomo maturo e hai gia' famiglia,
sei tutto preso e a volte incompreso;
se hai dei figli tienili da conto perche'
solo da essi avrai tornaconto;
tu uomo anziano pensi al passato e a tutto
quello che hai realizzato,ti rendi conto
di esser quasi arrivato;
quanto ti manca al capolinea nessuno lo
sa ma l'importante e' aver convinzione che
esiste un al di la'.

sabato 19 settembre 2009

Il silenzio agognato

Nipotino adorato col cuore ansimante mi hai
trascinato al luna park;
tanto fragore, tanto rumore, folla impazzita
che fa scorrer la vita;
bambini estasiati in quel mondo di favola
saltan di gioia e per il nonno e' noia;
mi chiedi di restare ancora un po'e mio
malgrado non so dirti di no;
mentre gira la giostra con le sue musichette
e i suoi cavallucci sogno di star
a pescare i lucci;
gira la ruota e quando siami in alto
e si va sempre piu' su, chiudo gli
occhi e non son capace di guardare giu';
mi prendi un po' in giro, mi dai del fifone
mi faccio coraggio e sopporto l'oltraggio;
finalmente e' finita, un po' trasognato,
mi godo il silenzio agognato.

giovedì 17 settembre 2009

E' amore

Non parlero' del nostro amore al vento
potrebbe rapir il mio sentimento;
devi restar a me avvinghiata,
sicura, come suora in clausura;
amore unico bene scaldi il mio cuor
e allontani le pene;
senza di te cosa sarei! senza di te io non vivrei!
quando mi desto, dopo averti sognato,
il mio primo pensier e' per te angelo adorato;
mi piace guardar nei tuoi occhi sinceri
che sembran leggere nei miei pensieri;
in ogni attimo ti porto con me
e non accadra' mai ch'io viva senza di te.

martedì 15 settembre 2009

Il condizionale e' d'obbligo

Potrei anche accettare di morire se dopo un po' si potesse rinvenire;
accetterei il dolore se almeno ci fosse un controvalore;
ascolterei le lamentele se fossero fatte a dovere;
spargerei le mie lacrime al vento se mi rinchiudessero in convento;
intonerei un canto di gioia nel veder morire un boia;
giocherei a nascondino se potessi tornar bambino;
mi vestirei di azzurrino se il mondo fosse meno meschino;
mi denuderei per scacciar dal tempio i filistei;
spegnerei tutte le luci della terra per evitare un'altra guerra;
suderei le fatidiche sette camice per poi metterle in lavatrice;
andrei in letargo per un anno intero se al mio risveglio riscoprissi un mondo piu' vero;
il condizionale e' d'obbligo, le rime piu' o meno ci sono,
quello che vorrei e' il vostro perdono.

venerdì 11 settembre 2009

Recuperar l'amore

Quanto tempo sprecato a non amare;
quanta vita consumata e non vissuta;
quanta indifferenza!, quanta impazienza!, quanta sofferenza!
importante e' prenderne atto, esser coscienti;
non e' troppo tardi, anche se resta poco tempo non buttarlo via;
un sol minuto, un sol giorno o il tempo che rimane
posson bastare per colmare d'amore tutta una vita.

giovedì 10 settembre 2009

La salvezza

Come mare in tempesta la mia anima
e' inquieta, come naufrago agogno una meta;
aggrappato ad un legno vorrei ritornar
alle certezze e alle carezze;
spettatore inerme della corsa del tempo,
aspetto con ardore il mio salvatore;
lui e'la' che da' forza e coraggio,
quando tutto e' perduto lancia l'angora
di salvataggio;
non sono piu' solo, non ho piu' paura
e' finita per sempre la mia disavventura.

mercoledì 9 settembre 2009

Scrivere

La parola scritta e' come un solco
che incide l'anima;
uno zampillare d'acqua che la irrora
lentamente per trasformarla in
linfa vitale;
come nel pozzo si va' in profondita'
per cercare l'acqua,
cosi' l'animo umano deve esser scrutato
fino in fondo per far emergere
tutte le potenzialita';
l'esortazione a scrivere, a mettere nero
su bianco i pensieri, anche quelli piu'
reconditi, puo' e deve essere un
impegno quotidiano per conoscersi meglio.

martedì 8 settembre 2009

L'archivio della memoria

E' qui che van riposti gioie e dolori,
per non dimenticare collocali nello
scrigno interiore che ogni giorno va visitato
e rimpinguato coi nuovi accadimenti della tua
umana esistenza.
Essere umano unico custode delle cose belle
della tua vita, tienile da conto come dei
preziosi e mettile nel tuo portagioie interiore;
tieni da conto anche i dolori, le malattie, le disgrazie,
poiche' solo loro son testimonianza dei tuoi limiti;
nei cassettini della memoria fai entrare sempre
il tuo Dio che e' l'artefice di tutto.

lunedì 7 settembre 2009

Agosto 09 Sardegna spiaggia della cinta S.Teodoro

Nella chiara e soffice sabbia della spiaggia
dopo aver fissato con fatica l'ombrellone,
mi sentii apostrofato da un brontolone;
" OMBRA MI FAI !!!!!!!"
il mio essere, rimasto interdetto, si rifiuto'
di rispondere al sardo ometto;
l'infastidito rimuginava e inveiva accampando
non so quale diatriba;
per quieto viver e per non rovinare il panorama
non mossi lingua e a malincuore, sereno e rassegnato
ascoltai gli improperi di chi dal sol diseredato;
mi resi conto nel mirar l'acqua limpida e trasparente
che il sardo ometto era un intruso fra tutta quella
bella gente;
nel prosieguo la natura, saggia e previdente col
suo ritmo incessante, sposto' il sol e l'incazzato rimase fregato.

domenica 6 settembre 2009

Chi ha tanto e chi ha niente.

Chi ha tanto, chi ha niente;
chi ha niente a volte ha tanto e chi ha tanto spesso ha niente;
questa strana anomalia si potrebbe evitare se e' l'amore a trionfare;
chi ha tanto a cuore aperto elargisca al poveretto;
chi ha niente di rimando, dopo avere ricevuto, si accontenti dell'avuto;
spesse volte chi ha niente, pur essendo ricco dentro, fa fatica a campare
ed il il ricco opulento pensa solo ad accumulare;
panacea per questo male che e' rimedio universale,
lo si trova nelle menti e nei cuori delle genti,
nelle menti e in quei cuor assetati d'amor.

venerdì 28 agosto 2009

Il destino

Verso il destino ignaro tu vai con tanta speranza e tanta incoscienza;
preghi il Signore che non ti sia dato d'esser sovente addolorato;
tutto il bene che riesci a perseguire lo ritroverai nell'avvenire;
se fai del male deliberatamente chi ne soffre di piu' e' la tua mente;
ti agiti, disperi, sei contrariato, solo l'amore ti ha gratificato;
pensi al domani e ti accorgi che niente e' nelle tue mani;
solo il destino ha gia' programmato quale sara' il tuo fato.

domenica 9 agosto 2009

Piccole e grandi cose che riempiono di gioia

Un bambino con occhi vispetti agita i piedini nel suo dolce lettino;
due coniugi vecchietti con la man nella mano nei giardinetti;
un tramonto rosseggiante su un mare trasparente;
il silenzio assoluto su una montagna assolata;
il cinguettio degli uccellini in lussureggianti giardini;
fidanzatini si scambian effusioni sotto dei pini;
il giocar festoso dei ragazzini in un meriggio afoso;
il festeggiar brioso di due giovani sposi;
un buon bicchier di vino in compagnia dell'amico Pino;
una ragazzina fa attraversar la strada ad una vecchina;
sul metro' un giovane di colore cede il posto ad un vecchio signore;
dall'altare un monsignore parla di fratellanza e amore.

venerdì 7 agosto 2009

Stati d'animo

Sei sereno, sei contento,
ti senti bene e vorresti che cosi' fosse per sempre;
in un angolino della mente,
anche quando sei in questo stato di grazia,
fa'capolino un velo di tristezza e malinconia,
perche' sai che intorno a te
c'e' tanta sofferenza e tu sei inerme.

Speriamo si addormenti

Ninna nanna uccellino che cinguetti ogni mattino;
ninna nanna oh bel micino che rincorri il topolino;
ninna nanna al cagnone che va a spasso col padrone;
ninna nanna al fiorellino che sul prato e' carino;
ninna nanna alla tartaruga che non fa' mai una fuga;
ninna nanna ai pupazzetti che ti guardan dagli armadietti;
ninna nanna al pulcino giallo che si crede gia' un gran gallo;
ninna nanna al fratellino che gia' dorme nel lettino;
ninna nanna bel piccino che fara' un bel sonnellino.

martedì 4 agosto 2009

L'ironia

Dono incommensurabile della natura umana
e' l'ironia, che presa a giuste dosi puo'
guarir anche le psicosi;
l'ironia come acqua genuina e frizzante
fa' si' che la vita sia pimpante;
nel tempo che ci e' concesso di viver, l'ironia
la tristezza scaccia via;
non e' che sia il rimedio di ogni male,
ma chi la possiede e' una persona speciale;
chi non ne e' dotato non pensi di esser iellato,
basta aver sempre presente che oltre il limite
vitale c'e' una morte naturale;
non e' facile scherzare sul dolore universale,
ma pur sempre puo' aiutare chi col bisturi
dell'ironia l'infezione porta via.

venerdì 31 luglio 2009

20.05.1997. Una vita 50 anni

In fondo cosa sono gli anni?
Dopo tutto cosa e' una vita?
Un insieme di giorni, pezzi di un puzzle
senza un apparente ordine.
Un pezzo dopo l'altro,
una domanda dopo l'altra,
una vita e' una scelta,
una vita e' gioia e sofferenza,
la vita e' sempre disposta a dare e a ricevere,
una vita e' chiedere a se stessi
ma anche dover rispondere a cio' che ci viene chiesto,
la vita e' anche egoismo,e' trovare, e' perdere,
e' un equilibrio.
Nella vita si puo' essere un angelo
con una sola ala che cerca di trovare
l'altra che lo fa volare in alto.
Tu.
Una vita gioiosa e' quella in cui spesso
piangi e ridi per amore.
Una vita senza te?
Tenebra e smarrimento.

Da Ileana al suo papa'

giovedì 30 luglio 2009

20/05/2007" Un traguardo d'amore" 60 anni

Un traguardo importante;
la vita corre, ma qual'e' il senso?
forse e' ineffabile;
forse incommensurabile;
oh forse e' molto semplice:
guardarsi alle spalle
e vedere tanto amore da parte della moglie,
dei figli e di tutti
quelli che ti vogliono bene.

Ileana l'ha scritta per il papa'

mercoledì 29 luglio 2009

L'amico silenzio

Se alzo gli occhi al ciel
a rimirar le stelle mi viene
da pensar solo a cose belle;
nel silenzio, compagno mio
diletto, giungon fino a me da valli
e colline,da mari e montagne,voci corali
che inneggian al creator universale;
resto estasiato dinanzi a cotanta
bellezza infinita e della vita mi
scordo il dolor.

lunedì 27 luglio 2009

Attesa e speranza

Aspettar sempre qualcosa o qualcuno che
non arriva mai;
sognare ad occhi aperti e chiusi amori
impossibili;
poi d'incanto arriva lei,
distendi i tuoi sogni sotto i suoi
piedi e la preghi di camminare
dolcemente affinche' non li calpesti.

giovedì 23 luglio 2009

Viaggio interiore

E' indispensabile per tutti gli esseri umani
intraprendere lunghi viaggi, anche standosene
seduti o a letto, in ogni momento si possono scoprire
nuove regioni della propria anima.

mercoledì 22 luglio 2009

La casa

Palazzo o villetta, abbaino o stanzetta,
a tutti e' diletta la propria casetta;
puo' essere bianca o colorata da chi
la possiede sara' sempre amata;
la tartaruga e la lumaca addirittura
la portan seco per paura;
sotto ogni tetto, nel male e nel bene,
si vivono spesso ore serene;
all'essere umano di ogni razza e colore
un tetto sicuro non si dovrebbe negare a nessuno.

L'indifferenza

L'uomo vive sulla terra ma sembra appartenere ad un altro pianeta,
poiche' spesso incontrando i propri fratelli non li riconosce.

mercoledì 15 luglio 2009

Dedicato ai piu' piccoli

L'orsetto Teddy nei pasticci si e' intrufolato,
il miele delle apine lesto lesto si e' pappato;
sai come finisce questa avventura?
a letto mogio mogio e dappertutto una puntura.
L'orsetto Teddy presto guarira' ma il miele
delle apine piu' non tocchera'.

martedì 14 luglio 2009

Insonnia

Occhi sbarrati, brutti pensieri attraversan la mente;
la notte scura mette paura,
son gia' le tre e tu non dormi accanto a me;
scendo dal letto senza far rumore e sento che mi batte forte il cuore,
mi assale l'ansia, sono agitato e mi sento solo e abbandonato;
mi faccio forza, respiro intensamente e cerco di liberar la mente;
dalla finestra vedo spuntar i tenui bagliori di un nuovo giorno,
che mi trovera' alla ricerca della agognata serenita'.

lunedì 13 luglio 2009

L'album dei ricordi

Una sera d'inverno di fronte al camino
sfoglio l'album su un tavolino;
giro le pagine piano piano e
i ricordi mi portan lontano;
mi rivedo bambino in braccio a mia mamma
che forse intonava una ninna nanna;
c'e' anche papa' con i capelli brillantinati e
i baffetti neri che mi guarda con occhi sinceri;
quando le pagine giro piu' in fretta
mi vedo gia' grande su una sgangherata bicicletta;
nelle foto di gruppo delle classi
ricordo con nostalgia gli anni passati
a studiar poco ma con tanta allegria;
in bianco e nero i primi amori
trasudan tenerezze e dolci languori;
su delle foto dal tempo ingiallite
ci sono i nonni ancora pimpanti
ma che di anni ne avean gia' tanti;
gli zii, i cugini, gli amici del cuore
son li' presenti e trasmetton calore;
mi hanno vestito in modo strano
con addosso un lungo pastrano,
son militare, sono sergente e
non mi fa' paura niente;
son li' tutto elegante e
quello e' un giorno importante,
il matrimonio a trent'anni celebrato
fa' di me un uomo attempato;
mi son visto bambino ed or mi ritrovo
col passeggino a trastullar il mio tesorino;
ci son tanti viaggi e tanti ricordi,
lutti ed eventi ma l'importante e'
essere ancora presenti.

domenica 12 luglio 2009

Sermone domenicale

Col nostro benessere crediamo di avere conquistato tutto,
invece la verita' e' che ci siamo costruiti
solo delle gabbie in cui l'egoismo fa morire
a poco a poco la voglia di vivere,
quella gioia, che non e' nelle cose terrene,
ma nel soffio della vita che viene dal cielo;
che e' nello spirito di poverta';
che e' nella beatitudine di vivere
per far vivere gli altri;
che e' nella amicizia disinteressata;
che e' nella bonta'.

giovedì 9 luglio 2009

Speranza cristiana

Quando sui miei occhi si stendera' l'inesorabile velo dell'oblio
e non potro' piu' mirar il tuo sorriso,
la mia anima volera' libera e leggera negli spazi infiniti;
schiere di angeli, cherubini e serafini guideranno il mio cammino,
canti gioiosi e musiche sublimi allieteranno tutto il mio essere;
in una luce immensa, all'improvviso, mi apperira' il Creatore dell'umanita',
tutto e' compiuto e l'gognata felicita' ora e' diventata realta'

lunedì 6 luglio 2009

Dopo il temporale

Dopo un forte temporale l'arcobaleno appare all'orizzonte
come per avvolgere in un solo amplesso il cielo e la terra;
tutto si rischiara,
nuvole bianche come bambagia si muovon leggere come delle vele;
tutto si placa,
una calma surreale ti coinvolge e anche il tuo essere
si sente contento e sollevato del pericolo scampato.

venerdì 3 luglio 2009

Il tempo

Tempo passato a rincorrer i pensieri;
tempo impegnato nei desideri;
tempo trascorso da solo o in compagnia,
tempo velato di nostalgia;
tempo che corri all'impazzata
come una bestia terrorizzata;
tempo rallenti all'improvviso e
ti soffermi su un dolce sorriso;
tempo che fuggi senza un perche'
quando vorrei lei restasse con me;
indugia un attimo, fa che almeno un momento
il mio cuor possa esser contento.

mercoledì 1 luglio 2009

Notte magica

Notti serene son le piu' belle,
sei tutto solo a rimirar le stelle;
una dolce brezza ti accarezza il viso
e tu regali alla luna un sorriso;
il mare e' una tavola scura e col suo mistero
ti fa un po'paura;
all'improvviso senti un fruscio,
t'insospettisci,
diventi guardingo,
piu' in la' scorgi fra i rovi,
un qualcosa di strano che si agita piano;
ti avvicini insicuro,
ma gia la tua mente, e' andata
a pensar a una creatura innocente;
in un fagottino abbandonato
era la' un piccolo bimbo
gemente e agitato;
le stelle lo illuminano,
la luna lo rischiara e a me
non resta che abbracciarlo con gioia;
neonato sei solo,
abbandonato, ma da me per sempre sarai amato.

martedì 30 giugno 2009

L'uomo del vino

Dove ti portan queste strade tortuose,
stai camminando in vicoli angusti,
cerchi nei muri il sostegno ai tuoi passi,
a volte scivoli sui bianchi sassi;
imprechi, bestemmi, sei disperato e
non t'importa di essere amato;
piu' in la' una luce a te cara
e' la cantina "della lampara ";
entri smanioso nella tua chiesa e
da buon pellegrino ordini
lesto un litro di vino;
sei li' quasi fatto, col tuo vino e
i tuoi pensieri, i momenti di lucidita'
son sempre piu' rari;
a un tratto reagisci,
ti porti fuori, riprendi il cammino
coi tuoi pensieri e il tuo vino;
domani e' gia' qua e ti trovera'
sdraiato a dormire sotto qualche pontile.

lunedì 29 giugno 2009

29.06.77.-29.06.09 anniversario al n. 32

Dopo trentadue anni vissuti insieme
sogno di lei e sogno l'amore e sono contento con tutto il cuore;
se manca lei a casa mia tutto il mio essere e' nostalgia;
quando ti stringo forte forte e' lontanissimo il pensier della morte;
i piu' bei fiori che cogliero'nei tuoi capelli li posero';
il futuro che arrivera' sempre uniti ci trovera'.

domenica 28 giugno 2009

L'amore e' eterno

Quando l'amore e' forte e profondo,
e' animato da una energia
che non puo' essere interrotta nemmeno dalla morte;
quando due anime sono unite e
una delle due lascia questo mondo,
la loro separazione puo' sembrare definitiva,
ma in realta' la loro relazione trascende il tempo;
l'amore, come un fiume,
scorre eternamente, e abbraccia coloro
che nuotano nelle sue correnti.

sabato 27 giugno 2009

Uomo che soffri

Tutto il dolore dell'umanita' sara' compensato nell'aldila'!!!!;
uomo che soffri reagisci e risorgi;
il dio in cui credi accenda le menti e induca gli uomini a cessar i tormenti,
manda i tuoi angeli su questa terra piena di angoscia, malattia e guerra;
angeli e santi che portin giustizia e agli affamati riempion la pancia;
a tutti i bambini dell'umanita' sia data almeno una possibilita';
all'uomo schiavo del denaro una magia lo trasformi in somaro;
all'uomo che si crede grande una magia lo trasformi in mendicante;
tutti i furboni di questo mondo prima o poi pagheranno il conto;
senza egoismo, dovremmo imparare, la nostra esistenza e' piu' salutare.

venerdì 26 giugno 2009

Breve ninna nanna

Dormi dormi bel bambino mio adorato alla mamma abbracciato;
chiudi i begli occhietti e vedrai tanti angioletti;
veglieranno sul tuo sonno fino a quando verra' giorno;
sognerai le pecorine che brucando il verde prato fan il verso del belato;
sognerai i cagnolini con i denti piccolini;
la tua mamma e' sempre qua e fra un po' verra' papa'.

giovedì 25 giugno 2009

Schiena dolente massaggio importante

Un dolce tepore
sulla schiena dolente
le abili mani si muovono con pregio
per allontanare il maleficio
il dolore costante e lancinante
avea creato insonnia e torpore,
il massaggio invocato d'incanto placa il dolore.

Mani possenti che premono il dorso
sanno realizzare il loro percorso
si muovono sicure dai glutei alle spalle
e sembran volare come farfalle
la schiena va meglio
sei troppo contento
e' andato via il tuo tormento.

mercoledì 24 giugno 2009

Paese natale

Paese natale lontano dal mare;
paese in collina con l'aria fina;
oh! Minervino che mi hai visto crescere
col Faro gigante ti senti importante;
hai anche un castello un po' diroccato
che ospito' carcere e commissariato;
i santuari di S. Michele e Madonna del Sabato
venerati cola', son baluardo di cristianita';
una torre antica nel centro paese si contrappone
alle molteplici chiese;
fra le piazze, la piu' singolare, e' S.Michele
dove da un largo spiazzo come un enorme terrazzo,
appoggiati a una ringhiera, puoi rimirar l'immenso
panorama che fa pensar a un Dio che ti ama;
sulle colline assolate e pietrose si scorge
solitaria una croce;
nelle campagne fra viti e uliveti crescon spontanei
alcuni roveti;
a novembre fra vicoli puliti e belli si sente
intenso odor di cardoncelli;
le cime di rape, i lampaggioni e le orecchiette fan si'
che son sempre pronte le buone forchette;
un bel ricordo e' della gente che piu' non avea niente
e piu' mostravansi sempre sorridente.

martedì 23 giugno 2009

Lo zoppo innamorato

Sono uno zoppo e ti amo troppo;
all'amor non si comanda anche se non ho una gamba;
tu non ti accorgi del mio amore immenso e te ne stai
tutto in giorno con Enzo;
lui ha due gambe e un bel portamento ma non ti dara'
mai il mio sentimento.

lunedì 22 giugno 2009

Amore immenso

Tu sei come l'acqua che scorre dai monti,
limpida e impetuosa, fresca e trasparente
la tua pelle vellutata e spumeggiante emana
un profumo accattivante,
mi avvicino a te oh dolce creatura e tutto
il mio essere, come d'incanto, vorrebbe intonar un
dolce canto,
un canto d'amore, un canto di gioia per la mia
creatura piena di gloria.
Musica lieve se ti sfioro le labbra,
grande concerto sul tuo seno scoperto,
il momento e' solenne tutt'intorno e' radioso
dal tuo viso traspare un inno gaudioso.

sabato 20 giugno 2009

Amore impossibile

Prendimi la mano andiamo via lontano;
non voltarti indietro,
non cercare scuse,
sai che il nostro amore e' per l'eternita';
pensa al domani,
pensa all'avvenire saremo sempre uniti,
ci proteggeremo e immergeremo
i nostri corpi amanti in rossi tramonti;
quasi sei convinta, stai per venir via,
poi all'improvviso, come una guerriera
metti una barriera e ti chiudi in te;
e'una notte scura che mi fa' paura,
tu non lo vorresti ma vai via da me.

venerdì 19 giugno 2009

Vorrei

Vorrei essere un ladro provetto
per rubare i tuoi pensieri;
vorrei esser un cardiochirurgo
per poter scrutare nel tuo cuore;
vorrei essere il tuo respiro per non perder
neanche un attimo della tua vita;
vorrei esser un vigile del fuoco per poter
spegnere l'incendio che divampa in me al sol pensarti;
sono solo un pover uomo con tanti limiti,
tanti sogni e tanta speranza.

giovedì 18 giugno 2009

La poesia

Poesia poesia che per tanti e' una idiozia!
tu ti dici che me frega della gente,
l'essenziale e' che il poetare mi aiuta a volare;
a che serve far la rima se il mondo va come prima!
tu ti dici anche se non cambia niente,
e' scontato che la rima mi regala l'autostima;
l'importante nella vita
e' non prender tutto sul serio e far si'
che la poesia non disdegni l'ironia;
la poesiola e' bella e fatta
con la rima che si adatta,
sono pronto per volare e nel ciel declamare,
con l'autostima ho esagerato ma mi sento fortunato.

mercoledì 17 giugno 2009

Montagna assolata

Il cielo terso, pieno di una luce intensa,
rinfranca le menti degli uomini
offuscate da un inquinamento esistenziale;
la difficolta' di vivere e capire
l'arcano mistero della vita
e' rischiarato dalla vivida luce e
si scioglie come neve al sole;
l'intenso bagliore della montagna assolata,
testimone della presenza di un Dio
spesso non capito e dimenticato,
emana col suo piu' fulgido spendore
l'aiuto e la speranza alle anime perse e angosciate.

martedì 16 giugno 2009

Ritorno alla terra madre

Bisogna seppellire i morti
con la carezza della terra;
anche senza lacrime,
anche senza amore di nessuno,
ma la carezza della terra
dice che tu sei nato,
un giorno qualcuno ti ha fatto esistere;
la terra, anche se fredda,
anche se non ne ha voglia,
ripete il gesto della madre
che ti tenne nel grembo amoroso,
in quelle acque di mistero.

lunedì 15 giugno 2009

Giovani innamorati

Nelle sere d'estate,
sotto un cielo di stelle,
su un terrazzo si ballava abbracciati
in un dolce silenzio;
una musica tenue accompagnava
le parole di una canzone che diceva:
" ti voglio cullare, cullare posandoti su un onda del mare "........;
l'amore,il sentimento, il trasporto vicendevole
la facean da padroni e le mani,
le une con le altre intrecciate,
sembravan essere incollate;
parole dolci,sospiri profondi,
baci di fuoco facean da cornice
al capolavoro di una giovinezza
passata in fretta
ma vissuta con tanta tenerezza.

Riflessione

Le parole delle poesie
non intendono risolvere
i problemi dell'animo umano,
ma senz'altro sono
lo specchio di come sono vissuti.

sabato 13 giugno 2009

Amore tsunami

Non posso piu' aspettare ma devo pazientare;
vorrei poter partire per non piu' soffrire;
vorrei andar lontano senza sapere dove, senza saper perche';
vorrei aver il coraggio di andar via da te;
mi dici che mi ami e come uno tsunami mi porti via con te.

venerdì 12 giugno 2009

Amore incondizionato

Solo tu riscaldi il mio cuore,
solo da te mi vengono parole di conforto,
i tuoi occhi nei miei occhi scrutano
la mia anima persa d'amore per te.

giovedì 11 giugno 2009

Epitaffio

Da morto in vita vorrei ritornar;
da vivo volevo morir.

martedì 9 giugno 2009

I mali della vita

Angoscia,ansia, dolore, paura, sofferenza,
abbiate pieta' dell'uomo inerme, date tregua
a chi ne e' afflitto e non vi accanite
contro chi e' gia' sconfitto.
la vita spesso e' dura
ma tutto e' piu' facile senza paura;
se il corpo geme di dolore e
il tuo essere e' sofferente,
scaccia il nemico dalla tua mente;
se la paura ti assale
nel giorno o nella notte,
chiedi aiuto a chi e' piu' forte;
se la sofferenza e' dura a passare,
non ti far cruccio e vai avanti a campare;
quando pensi di non farcela piu'
sarebbe opportuno un tirami-su';
con l'ironia e con con la sorte,
vedrai che prima o poi arrivera' la morte.

sabato 6 giugno 2009

Perduto amore

Lui e' li' in un cantuccio della tua mente;
tu trascini la tua vita
come se lui non esistesse,
ma sai che non e' cosi';
cerchi di distrarti,
lavori, ti crei degli interessi,
sei super attiva ma il pensiero di lui
come un segugio non ti da' tregua;
ripeti a te stessa mille volte al giorno
che e' finita, finita per sempre,
ma poi all'improvviso hai la sensazione
di sentire le sue mani fra i tuoi capelli;
sei disperata, disorientata e
ti vien una gran voglia di cioccolata;
la cioccolata non ti basta e
ti rimpinzi di pasta;
pensi per un attimo che domani sara' migliore
ma poi ti dici, che cosa e' la vita senza amore !!!!!!!!.

giovedì 4 giugno 2009

Ferrara visitata

Oh Ferrara a mio padre cosi' cara
mi hai fatto stancare per farti rimirare;
il tuo castello e' proprio bello,
tutt'intorno vi scorre l'acqua e la luna si rispecchia;
cattedrale a san Giorgio dedicata
ma la Vergine e' assai pregata;
nella piazza Ariostea, a fine maggio,
i tamburi delle contrade fan richiamo alle altre strade,
si contendon il primato che tutto l'anno sara' lodato;
un po' di storia triste e spietata
dai suoi ghetti e' raccontata;
dall'ebraico cimitero
si riconosce il tuo cuore vero.

mercoledì 3 giugno 2009

Vent'anni insieme anniversario con le mani

Ci voglion quattro mani
per numerar vent'anni;
Le tue mani con le mie unite a testimonianza
di vent'anni di vita percorsi insieme;
mani testimoni che anche nei momenti
difficili si son cercate;
mani che hanno saputo accarezzare;
mani che hanno asciugato lacrime e consolato;
mani che venti anni fa' si stringevano
con l'ardore e l'impazienza della giovinezza;
mani che l'usura del tempo ha segnato
trovan sempre la forza di cercarsi
con maturita' e consapevolezza;
mani che ci contate il tempo
fateci gli auguri battendovi l'una contro l'altra
come ad applaudire noi due attori
protagonisti della nostra vita insieme.

venerdì 29 maggio 2009

Magico sorriso

Afa d'agosto, metropolitana infuocata,
carrozza semivuota, mi siedo, son cotto,
sono incazzato, scoglionato,
sento la negativita' pervadere tutto il mio essere,
niente mi farebbe riconciliare con il mondo;
di fronte una vecchina mi guarda e
mi regala un sorriso con la sua bocca senza denti;
faccio finta di non guardare
ma una forza interiore spinge
inesorabilmente il mio sguardo verso di lei;
non ci credo ricambio il sorriso
con i miei denti bianchi e curati;
come d'incanto l'aria condizionata
entra in funzione, mi sento piu' rilassato e
penso che fra un po' ritrovero'
lo stesso sorriso sulle labbra di mia madre
che ha piu' o meno la stessa eta' della vecchina.

giovedì 28 maggio 2009

Il sogno e l'oblio

Ora ho bisogno di te.
Tu non ci sei e non ci sarai mai perche' forse non esisti.

mercoledì 27 maggio 2009

Piazza del sud " spaccato "

Discorsi, battute, litigi, sguardi, strette di mano,occhiate furtive, schiamazzi di bambini,parolacce,
bestemmie, insulti, complimenti, auguri, rimproveri,barzellette, ironie, maldicenze, critiche,
cattiverie, amori, simpatie. Di questi gesti e sentimenti si anima la piazza del paese quando e' sera.
Tutte le parole, gli atteggiamenti e l'intera energia vitale si condensano in poche centinaia di
metri quadrati.
Il buio della sera fà da cornice a questo stupendo spaccato di vita quotidiana e le luci artificiali,
con la loro complicita', sembrano voler rendere piu' intimo il rapporto fra gli astanti.
Intanto le campane della chiesa scandiscono gli allegri rintocchi e il loro suono amico non
infastidisce il brusio della folla.
Da un antico palazzo, dietro le tendine di una finestra, si scorge una vecchietta che ascolta
estasiata il clamore della piazza e per la sua innata curiosita' quasi tende l'orecchio per afferrare
qualche parola, qualche frase, purtroppo deve soltanto accontentarsi di ascoltare l'incessante
brusio e rimirare i gesti e il movimento creato dalla moltitudine.
Spazientita e quasi indispettita si ritrae e scompare all'interno della casa, dopo un po' quella
testolina bianca fà di nuovo capolino quasi pentita di essersi allontanata e si assicura che
niente e' cambiato e cio' la fa sentire un po' meno sola.
Dei ragazzini pieni di vita giocano a rincorrersi fra la folla e i loro schiamazzi si fondono
con il brusio; un ometto tutto preso nel raccontar del suo lavoro riceve una spinta da
un ragazzino e istintivamente gli molla una sberla imprecando, di rimando il monello gli
risponde con delle boccacce e scappa via per niente intimorito.
Un forestiero sbuca dalla strada principale, tutto elegante attraversa la piazza e la gente
si chiede chi possa essere, da dove viene, dove e' diretto ed e' quasi indispettita da quella
presenza estranea che in un certo qual modo interrompe la loro intimita'.
Ma e' la curiosita' e il risentimento di brevissima durata poiche' da alcuni viene riconosciuto e
chiamato con il suo soprannome da bambino " Vincenzino il veloce "emigrato con la famiglia in
America tanti anni fa.
Ci sono baci e abbracci e perche' no forse un po' d'invidia per quel paesano che ha fatto fortuna.

martedì 26 maggio 2009

Il tempo della vita

Tempo perduto a riempirci d'orgoglio
per soddisfare le nostre vanita';
tempo perduto ad appagar
piccoli e grandi egoismi
di una vita resa inutile;
tempo ingannato a rincorrer
un sogno che mai diverra';
tempo di piccole e grandi gioie,
tempo di intensi dolori,
tempo di dolci amori,
tempo dedicato all'odio e ai rancori;
tempo che corri e non ti fermi mai
fa che l'uomo colga l'attimo fuggente e
aiuti se stesso ad impiegarti meglio e
a riconoscere l'incommensurabile
valore che sovente spreca.

lunedì 25 maggio 2009

Mia madre e il mare

Mia madre era nata al mare e
percio' sapea sognare;
s'innamoro' di Michele
che non sapea cosa eran le vele;
in collina fu portata e
la sua vita fu segnata;
i suoi sogni lontan dal mare
sembravan vacillare;
la collina con la sua aria fina
la fece diventar mammina;
alla luce venne Bicetta
bellissima pargoletta,
nacque poi Linduccia bella che Gesu'
preferi' fosse una stella;
suo papa' ignaro e stanco
dalla guerra ritornato
non trovo' piu' il suo bene amato;
quando i lutti furon passati e
la guerra fu finita venne
al mondo un biondino ricciolino
con il nome di Peppino;
la mia mamma quando potea
con Bicetta e con Peppino
scappava via da Minervino,
se ne andava presto
al mare per poter ancora sognare.

giovedì 21 maggio 2009

Zia Antonia classe 1913

Oh zia Antonia che dai novant'anni
rincorri i cento anni;
sei sempre sorridente e
fai finta che non ti manca niente;
non ti sei mai sposata ma e' come
se fossi da venti figli amata;
ai tuoi nipoti e ai tuoi parenti
chiedi sempre se ci son nuovi eventi;
i tuoi rosari e le tue preghiere
sono ascoltati perche' sinceri;
radio mater ti accompagna
anche se sei quasi in campagna;
alla Rovella sei amata e
dalle tue amiche vezzeggiata;
ti han dotato di telefonino
che a volte fa' il birichino,
sbagli numero
o e' occupato prima o poi da' risultato;
alle feste dei compleanni
mangi, bevi e sei contenta
perche' i coristi han cantato da veri artisti;
lunga vita ad Antonietta
che fra noi e' la piu' anzianetta.

domenica 17 maggio 2009

Amor che vivrà anche senza di te

Paura di niente, paura di tutto;
saperti lontana angoscia profonda;
averti vicina e non poterti abbracciare;
sognare il tuo sguardo nei tramonti d'estate;
accarezzare il tuo viso fra nuvole rosa;
tenerti per mano fra spazi infiniti
dove il silenzio parla di te;
amore sbocciato con forza impetuosa,
amor che resiste a mille intemperie,
amore impossibile che strugge il mio cuore,
amor che vivra' anche senza di te.

Perche'

Perche' ti nascondi dietro un cespuglio di bugie!!!!!!
Perche' vuoi sorprendermi con i tuoi non so!!!!!!!
Ho deciso continuero' a volerti bene
solamente quando riuscirai a essere te stessa.

venerdì 15 maggio 2009

Amara riflessione

Con il nostro effimero benessere
crediamo di avere conquistato tutto,
invece la verita' e'che ci siamo costruiti
solo gabbie in cui l'egoismo fa morire
a poco a poco la voglia di vivere;
fa morire la gioia che non e' nelle cose terrene,
ma nel soffio della vita
che viene dal cielo;
che e' nello spirito di poverta';
che e' nella amicizia disinteressata;
che e' nella bonta' e nella solidarieta'.

giovedì 14 maggio 2009

Viaggio in Terra Santa con don Alessio

Calda Terra Santa visitata da un nutrito gruppo
che come dei commandos armati di fede e
tecnologie moderne ti hanno visitata in lungo e in largo.
Ti hanno ripresa e scandagliata
giorno dopo giorno riprendendo le tue bellezze
sacre e serbando di te un ricordo indelebile.
Terra Santa sacra ampolla di eterni credo;
giardino profumato di essenze mistiche e profane;
sacra terra che hai il potere di ridare
speranza e gioia al pellegrino;
terra incantata che riesci a trasmettere
pace interiore e aneliti di vita eterna.

mercoledì 13 maggio 2009

La tua voce

Tanto tempo e' passato e mi manca la tua voce.
Al mattino mi chiamavi ed il giorno illuminavi;
mi aprivi il tuo cuore e sapevo che era amore;
mi svelavi i tuoi tormenti che a volte eran furenti;
mi parlavi timorosa della morte e della vita;
mi dicevi con candore che il domani sara' migliore;
la tua voce dolce e fina procurava adrenalina;
le parole sussurrate eran da me le piu' amate;
mi dicevi sempre amore non lasciarmi per favore,
se mi ami , fallo per me, scaccia via l'angoscia da te.

martedì 12 maggio 2009

Amor dipendente

Angoscia profonda nell'abisso dell'anima;
solitudine immersa nei fondali marini;
pensieri rivolti verso ignoti silenzi;
occhi ricolmi di inutili lacrime;
sconfinate distese di arida terra;
tetri paesaggi ammantati di grigio;
uomini tristi con la morte nel cuore;
bambini soli e impauriti senza un sorriso;
Tutte sensazioni e visioni dolorose
che che possono durare un istante o una vita intera.
Tutto dipende da te, amore mio,
che hai il potere di staccare o tener acceso
l'interruttore dell'amore.

lunedì 11 maggio 2009

Ileana insonne

Mia dolce bambina dagli occhi vispetti
vuoi sempre guardare i tuoi puffetti;
sei piena di vita, sei tutta mossette e
sul faccino birichino spunta all'insu' un bel nasino;
i tuoi capricetti il papa' fan disperare
ma poi con Heidi ti riesce a calmare;
la notte non dormi e
la tua mamma insonnolita
si rassegna a riprender la vita.

domenica 10 maggio 2009

Matrimonio agreste

Si sente pungente odor di bruciato,
un fuoco di legna divampa nell'aia;
intorno i fanciulli con allegria
cantano e danzano in armonia;
gli adulti accaldati dal dolce tepor
sorridon festosi ai loro tesor;
due sposi novelli con tenerezza
si guardan negli occhi ad ogni carezza giurandosi amor;
i nonni attempati e gli adulti vestiti
di festa cantano e bevono in quel di' di festa.
la musica suona, la tavola e' imbandita,
l'augurio e' per tutti di lunga vita.

venerdì 8 maggio 2009

Natale 83

Caro Gesu' io sono Ileana
che col mio fratellino ancora piccino
ti chiedo di ascoltarmi un momentino.
In questo giorno benedetto
sia pace e amore sotto ogni tetto.
Proteggi i bimbi che ancora piccini
hanno la bua nei cuoricini,
aiuta le mamme e i papa' a recar loro felicita'.
Fa che nel giorno del lieto evento
ogni bambino abbia il cuore contento.
Dal tuo giaciglio santo piccino
proteggi nel mondo ogni bambino.

giovedì 7 maggio 2009

sognare l'amore

Ti aspetto su una nuvola bianca
in una giornata baciata dal sole;
quando arriverai vestita di giallo
ti stringero' forte a me e
insieme solcheremo l'infinito;
non una parola ma i nostri sguardi
diranno molto piu' di mille ti amo;
andremo leggeri, sicuri e sereni sospinti
dal vento senza alcun tormento;
al calar del sol la nuvola si dissolvera'
ma il nostro amor per sempre vivra'.

mercoledì 6 maggio 2009

Barbone a Natale

Non ho voglia di niente,
tutto il mio essere è come giornale sgualcito,
lasciatemi qui, fra i miei cartoni,
carta stracciata riposta in un cantuccio.
Qui non si sente altro che la pioggia battente
mi riscaldo alla brace della sigaretta sempre accesa.

Preghiera

Io chiedo alla mia mente di non smettere di pensare,
ai miei occhi il coraggio di guardare,
alle mie braccia la forza di abbracciare anche il diverso;
chiedo al mio cuore di aprirsi verso i fratelli e
di avere la capacita' d'amare;
chiedo a te uomo che soffri
di aver coraggio e di sperare;
chiedo a te oh Signore di dare
la speranza a chi non l'ha.

nostalgia vecchia auto

Mi hai portato ai monti,
al mare e anche a veder carnevale;
sei stata brava,
una sola volta mi hai portato in ospedale;
con te al lago, in campagna e in citta'
per diporto o per necessita';
ti chiami Astra Opel e per dieci anni
sei stata per me come un premio nobel;
adesso che sei vecchia ti devo lasciare,
ma un'altra Opel andro' ad incontrare.

La vita che va..............

Il tempo inesorabilmente
scorre via rubando la vita.
Il tacito accordo fra il tempo e la morte
si stipula sin dal primo vagito e
si concretizza con la frenetica corsa verso l'ultima meta.
Vani e illusori i tentativi di distrarsi
dall'nesorabile destino.
Unico conforto e' l'amore
che a volte solleva l'anima e
accarezza le membra stanche e
affaicate del genere umano.

martedì 5 maggio 2009

Compleanno importante Mariuccia 54

Campanelle suonate con brio
oggi e' il tredici novembre
che dal cinquantaquattro e' festa grande;
compleanno amato e odiato che pur
sempre e' festeggiato;
compleanno di Mariuccia
che degli anni non ne fa un cruccio;
ne dimostra tanti in meno
se sorride al ciel sereno;
la sua prole da lontano
la festeggia col cuore in mano;
suo marito un po' vetusto
se la gode con tanto gusto;
compleanno!! compleanno!!
perche' arrivi ogni anno?
la risposta che non c'e'
la trovi solo dentro di te.

A Miki lo zimbecco nel periodo della perestroika

A Michele detto Miki gli piacean banane,
provolone e sapea giocar a pallone;
La sua nonna piccinina
lo chiamava il principino
perche' avea il portamento di
un nobile talento;
In piscina da ragazzo avea avuto un tormentone
che il papa' preso di petto lo risolse con sospetto,
il sospetto era fondato perche' era stato cimentato;
Ha studiato sempre poco
ma la sua mente ardea come il foco,
gli bastavan sbirciatine per capir tutte le rime;
La poesia l'affascinava
tant'e'vero che l'amava,
scrisse versi fu premiato
da un onorevole comitato;
Or che adulto e' diventato
dal computer e' affascinato,
ci lavora ogni di' ma la sera
e' tutta per Fabi';
Il suo Milan ha alti e bassi e
lui spera sempre che sorpassi;
La sua mamma lo riprende
ma in cuor suo e' sorridente.

domenica 3 maggio 2009

Il cervello

Il mare in tempesta assomiglia
a un cervello in delirio
che prima o poi si plachera'.

mercoledì 29 aprile 2009

Il viaggio della vita

La nave che lascia il porto per intraprendere un lungo viaggio
e' come una persona che con l'animo pieno d'avventura
lascia i luoghi natii per altri lidi.

martedì 28 aprile 2009

Pensiero lontano

L'uomo ammalato di nostalgia,
nel suo cuore,
porta sempre con se il ricordo di un amore perduto.

lunedì 27 aprile 2009

Vita di un passero solitario a luci rosse

Dolce animale dalle mille e una notte
che stai li' appeso tra crespi cespugli,
la voglia di uscire dal luogo natio
ti spinge a cercare nidi piu' belli.
Sei calmo e tranquillo mentre riposi,
sei forte e irruente quando ti posi!!!!!!!!!
Ti posi sovente sugli alberi in fior e
il tuo verso preferito e' facciamo all'amor.
Quand'eri piccino, uccellino adorato,
eri il trastullino del vicinato,
adesso da adulto birbantello,
vai a beccar nel dolce cestello e
non demordi dal fare all'amor.
Da vecchio e maturo che sei diventato,
mi sembri piu' un fico che un uccello attempato,
la vigoria di un bel tempo che fu
o mamma mia ormai non c'e' piu'.
Solo un trapianto ti potra' salvare e
sara' senz'altro radicale.

domenica 26 aprile 2009

Ileana e Marco sposi

L'amore gia' c'era
ma in un giorno importante
ci si scambia la vera.
Giorno solenne e di grande coraggio
poiche' d'avanti a Dio si compie il passaggio.
Nei giovani occhi dei festeggiati
si scorge lucente una gioia innocente.
Con l'animo colmo d'impulsi amorosi
Ileana e Marco son oggi finalmente sposi.
Dall'alba al tramonto,
in gioia e in dolore
per loro sara' per sempre amore.

sabato 25 aprile 2009

Introspezione Due

Se ti sei perso
non smettere mai di cercarti.
Guarda negli angoli piu' bui
del tuo essere, scrutati dentro e
non aver paura di affrontare
le contraddizioni che ti rendono insopportabile.
Scova i nascondigli piu' reconditi
dove giacciono i tui alibi e
non vergognarti di nessuna verita',
perche' in te, come in tutti gli uomini
c'e' il bene e il male.

venerdì 24 aprile 2009

Ileana adolescente

Si guarda allo specchio,
si trova carina, anche se vorrebbe
aver gli occhi della sua amica Dorina;
Si sceglie indecisa i vestiti piu' belli e
dopo un po' non le van piu' bene quelli.
Pettina a lungo i suoi lunghi capelli,
cosparge il suo viso di morbida crema e
nota impauirita un brufolo
sulla sua fronte serena;
A scuola e' spigliata, diligente e studiosa
ma nello stesso tempo a volte scontrosa;
Le amiche, lo sport, gli attori di Beverly,
son cose importanti che spesso non capiscono i grandi;
La mamma e il papa' un po' all'antica
la riportan sovente a guardare con realta' la vita;
E alta e slanciata,
gentile e sorridente ma
la dote piu' saliente e' la sua mente.

giovedì 23 aprile 2009

Macabra ma utile riflessione.

Possiamo immaginare la vita
come una grande palestra
dove ci si allena per prepararsi
al grandissimo e ineluttabile evento che e' la morte.
Nella palestra,
oltre che cercare di realizzare il nostro bene e
quello dei nostri fratelli,
non dobbiamo mai dimenticare che prima o poi
ci tocchera' fare il grande salto ultraterreno.
Il pensiero non ossessivo verso la morte
aiuta a vivere bene e
spesso debella tutte le cattiverie e
nefandezze di cui l'uomo e' capace e artefice.

Entropia

L'entropia e' il parametro
con cui si misura la quantita' di disordine
esistente nell'ambiente.
Mi chiedo, visto e considerato,
che esistono degli strumenti
atti a verificare l'immenso disordine
esistente sul pianeta terra,
quale impedimento agisce
sulle coscienze individuali e collettive
per non porvi rimedio?

lunedì 20 aprile 2009

Istantanea lampo

Mi piace immaginare in un lampo la vita del mondo.
Chiudere gli occhi, concentrare la mente,
e vedere come in una sterminata fotografia
tutti i miliardi di esseri umani che vivono sulla terra.
Che formicaio allucinante!
Chi nasce e chi muore,
chi ride e chi piange,
chi dorme e chi lavora,
chi ruba e chi guarisce.
Miliardi di parole, di lacrime e di sorrisi,
di sguardi, di gesti d'amore e di odio.
Miliardi di niente, di ore perdute, di inutili attese.
E' un lampo
La foto scompare e io mi guardo intorno e
sono incredibilmente solo.

giovedì 16 aprile 2009

Sogno infranto

Una chiave per aprire una porta,
il coraggio di entrare sapendo.....
la solitudine di una camera spoglia
un letto disfatto
una finestra su un buio cortile
il cucinino pieno di teglie e piatti unti
le tende che puzzano di fumo.
Tutto quello che mi circonda e' opprimente,
solo ieri quando c'eri ancora tu
mi sembrava una reggia
dove poter vivere degnamente.

Irrazionale

A che serve morire se poi,
secondo la maggior parte delle religioni,
si rinasce a nuova vita?

mercoledì 15 aprile 2009

Zeticismo

E' necessario seguire la scuola di pensiero
di Brisone di Eraclea
che incita gli esseri umani a cercare sempre e
non trovare mai.
Forse questo continuo cercare aiuta a vivere.

giovedì 2 aprile 2009

Enigma vita

Se pensi troppo e spesso al passato
soffri di nostalgia.
Se pensi troppo e spesso al futuro
inevitabilmente devi pensare anche alla tua morte.
Se pensi solo al presente
ti diranno che tiri a campa'.
Se pensi alla tua vita ultraterrena
puoi essere tacciato di essere un visionario.
Se pensi che cosa eri e
dove eri prima di nascere
non c'e' nessuno che ti possa dare
una risposta esaustiva.
Meno male che nella 24 ore ci sono momenti
in cui si fa finta di non pensare.

lunedì 30 marzo 2009

Ricordi

Un ricordo lontano,
un amore perduto,
un bacio non dato,
una carezza mancata,
il bene non fatto,
le occasioni perdute,
i compagni di scuola,
il primo amore,
il calore della famiglia.
la vecchia nonna,
il paese natio
e tutto il peso di una vita
passata a cercare negli altri
quello che avremmo voluto
trovare in noi stessi.

martedì 24 marzo 2009

mercoledì 18 marzo 2009

L'amore perduto

Sull'umile tomba di una giovane sposa
si posa la neve che scende copiosa e
pian piano tutto si riveste di bianco.
Vicino al sepolcro imbiancato di neve il suo amato,
tutto tremante,
dona dei fiori al suo amore scomparso,
con gelida mano pulisce la foto
che ride alla vita che ormai non c'e' piu'.

martedì 3 marzo 2009

Otto Marzo 2009 A tutte le donne

Donne che festeggiate in questo giorno il vostro stato di grazia,
fate sì che sia l'occasione per ritrovare voi stesse;
liberatevi da tutti i pregiudizi,
le nefandezze e le meschinita'
in cui una millenaria societa' maschilista
vi ha relegate;
assurgete ad essere le nuove bandiere di tutte
le liberta' dell'animo umano
che sventolano radiose sui cervelli consunti e
rattrappiti degli uomini diventati robot.

mercoledì 25 febbraio 2009

E' amore

Domani ti incontrero', ti parlero',
guardero' i tuoi occhi e mi sembrera'
di specchiarmi in un tranquillo laghetto di montagna,
tocchero' le tue mani e sentiro'
il calore della tua pelle vellutata,
appoggero' il mio capo sul tuo seno e
sentiro' i battiti del tuo cuore
che come ticchettii di un orologio
scandiscono il tempo di questo nostro immenso amore.

giovedì 5 febbraio 2009

martedì 3 febbraio 2009

Mal d'amore

Solo tu potrai riscaldare il mio cuore,
solo da te mi verranno parole di conforto,
i tuoi occhi nei miei occhi scruteranno
la mia anima malata d'amore per te.

lunedì 2 febbraio 2009

Non chiedermi d'amarti

Non chiedermi d'amarti, non chiedermi niente,
non chiedermi carezze,
ho gia dato tutto a colei che e' andata via per sempre.
Sulle tue spalle mia cara amica,
se lo vorrai,
poggero' la mia fronte corrucciata e
i miei occhi pieni di pianto.

venerdì 30 gennaio 2009

martedì 27 gennaio 2009

I sensi di colpa

Si fa del male, si odia, si invidia, si ruba, poi col passar degli anni
il tempo sembra cancellare ogni cosa e mettere le coscienze a posto.
Non e' cosi' perche' i sensi di colpa sono retrospettivi e non cadono
mai in prescrizione.

La donna e' come un sogno

La donna e' come un sogno.
L'uomo deve trovare il proprio sogno
perche' il suo cammino diventi agevole.
Non esiste un sogno perpetuo.
A volte capita di fare un nuovo sogno
che prende il posto del precedente.
L'importante e' sognare.

Introspezione

Scava,scava, scava in fondo alla tua anima,
non avere paura di scrutarti dentro,
sciogli le tue membra, apri il tuo cuore e
se ti accorgi che e' stato tutto un fallimento,
ricomincia da capo se ce la fai.

lunedì 26 gennaio 2009

Gli eterni innamorati

E' troppo breve questa vita per amarti come io vorrei,
spero che dopo la morte ci ritroveremo e sara' per sempre.
Avremo tutto il tempo per conoscerci profondamente e
le nostre anime,libere dalle pochezze terrene,
si rispecchieranno nel loro fulgido candore.
Da eterni innamorati saremo il punto di riferimento
per dare alle altre anime un supporto
per risolvere problemi di cuore.
Apriremo una agenzia dell'amore eterno e
interverremo sui cuori che non hanno mai amato.
Quando leggerai questa mia pazza speranza,
condividila, altrimenti saro' costretto ad aprire
una agenzia per cuori solitari.

venerdì 23 gennaio 2009

Dopo la morte

Dopo la morte non sentiro' piu' il tuo respiro.
Dopo la morte non vedro' piu' i tuoi occhi.
Dopo la morte non sentiro' piu' le tue carezze.
Dopo la morte staro' meglio senza di te.

giovedì 22 gennaio 2009

Il ricordo

Amore, dolcezza, tesoro,
stammi vicino,
ho un cerchio alla testa,
una sola promessa, un solo rimpianto,
un solo ideale, un comune sapere,
un dolce sapore,
parole, frasi che mi parlano di te e mi rimbombano nella mente
trasportate da una leggera brezza che
soffia su te che ormai dormi per sempre in letto di rose.

mercoledì 21 gennaio 2009

Nostalgia di te

Tra i monti, nell'aria, si respira
il sublime silenzio dell'eternita'.
Un ruscello dalle acque limpidissime
rispecchia le nubi candide di bambagia.
Sono solo tra immensi spazi e ascolto
la voce del vento che mi parla di te.
Sento una immensa nostalgia e l'anima mia vola da te
portata dalle ali di un'aquila.
A tratti alcune nubi si diradano lasciando
spazio ad uno specchio di cielo di un azzurro intenso,
e li' in quel cielo terso ci sei tu
che mi inviti a salire.
Mi arrampico sulla scaletta immaginaria dell'amore,
la salita e' agevole, sto per raggiungerti ma ahime'
l'azzurro scompare coperto da una catena
di nubi scure e minacciose.
Ti chiamo, ti cerco, ormai sei lontana
ed io sono di nuovo solo,
il ruscello e' diventato scuro,
il silenzio mi fa paura
e la nostalgia e' diventata angoscia.

martedì 20 gennaio 2009

lunedì 19 gennaio 2009

La lampada scrutatrice

La lampada che e' dentro di noi e scruta tutti i nostri pensieri,
anche i piu' reconditi ,
e' necessario che sia sempre accesa
per rendere trasparente la nostra anima.

domenica 18 gennaio 2009

Nostalgia

Un ricordo lontano,
un amore perduto,
un bacio non dato,
una carezza mancata,
il bene non fatto,
le occasioni perdute,
i compagni di scuola,
il primo amore,
il calore della famiglia,
la vecchia nonna,
il paese natio
e tutto il peso di una vita passata
a cercare negli altri
quello che avremmo voluto
trovare in noi stessi.

venerdì 16 gennaio 2009

Amore rubato

Amore rubato tra biondi cespugli,
su prati fioriti ho sparso il mio seme.
Giovane amore, dolce tristezza ,
ti stringo ansimando e fugge il mio cuore,
tra alberi e siepi frastornato e contento
ti vedo svanire in nuvole rosa
al vemiglio tramonto d'una notte d'estate.

giovedì 15 gennaio 2009

mercoledì 14 gennaio 2009

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi