Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

lunedì 31 marzo 2014

Quando nei miei sogni compari tu

Nelle notti tormentate
quando nella mia anima
alberga buio profondo
intravedo spiragli di luce
solo se nei sogni compari tu.

Solo tu osi
accarezzarmi l'anima
la conforti
le dai speranza
la fai cullare dolcemente.

Come per incanto
è vera gioia averti accanto.

domenica 30 marzo 2014

Al santuario della Divina Provvidenza

Sono uno dei tanti componenti
d'una interminabile fila
di esseri umani
che quotidianamente va in processione
all'ipotetico santuario
della Divina Provvidenza
per riempire l'anima
di briciole d'amore.

Che l'amore scarseggi sulla terra
è un dato di fatto
altrimenti non assisteremmo
all'orribile misfatto,
guerre, fame, carestie, infanticidi, schiavitù............

Per gli agnostici, gli indifferenti,
per i non credenti,
per coloro i quali si credono
autosufficienti e onnipotenti
e non hanno bisogno
di niente e di nessuno,
noi che andiamo in processione
pregheremo che anche per loro
ci possa essere conversione.

Confidiamo nella speranza
che è l'ultima a morire
affinchè  questo mondo possa rinsavire.



sabato 29 marzo 2014

Percepiamo la presenza di Dio

Io e il mio amore ci siamo adagiati
su un verde prato traboccante 
di bianche margheritine,
i nostri corpi  a godere
del tiepido sole di primavera.

Nel silenzio delle nostre anime
colme d'immenso amore
rivolgiamo pensieri alle meraviglie
che madre natura regala.

Nelle nostre dolci effusioni amorose
percepiamo con serena certezza
la presenza di Dio,
guarda benevolo il nostro amore
e siamo sicuri che lo farà durare
oltre la morte.



venerdì 28 marzo 2014

Implorare la luna

La luna piena
nella limpida notte
emanava con la sua argentea luce
tutto il suo splendore.

Nel suo chiarore
come in un sogno
scorgevo il volto del mio amore.

Restavo lì di fronte a lei estasiato
a contemplare la sua bellezza.

La imploravo di mandare
i suoi benefici influssi
sul mio amore lontano.

giovedì 27 marzo 2014

Mentre t'aspettavo

Mentre t'aspettavo
nel silenzio dell'anima
sentivo fremere d'amore il mio cuore.

Ti vedevo arrivare
venendoti incontro
tutto il mio essere
era pervaso d'immensa gioia.

Cercavo per quanto possibile
di darmi un contegno
dovevo far forza su me stesso
per non gridare al mondo intero
tutto il mio amore per te.

Mai sarei riuscito a dimostrarti
quanto grande fosse il mio amore.

Una parte dei sentimenti più forti,
come un amore che dura tutta una vita,
sempre resta rinchiusa
nelle parti più profonde dell'anima.


martedì 25 marzo 2014

Prima di sputare sentenze

E che ne sappiamo noi
dei travagli interiori
d'ogni essere umano !.

Noi che giudichiamo.

Noi che critichiamo.

Noi che ci riempiamo la bocca
di parole che feriscono.

Noi che con tanta facilità
siamo pronti a fare pollice verso
come facevano le folle
nel circo massimo romano
per rifiutare di salvare la vita
al gladiatore atterrato.

Prima di sputare sentenze
verso il proprio simile
scrutiamo bene noi stessi.

Come dice il Vangelo:
" perchè guardare la pagliuzza che è
nell'occhio del tuo fratello, e non
accorgersi della trave che è nel proprio ?
























lunedì 24 marzo 2014

Tirare a campare

Mettersi in mostra
diventare protagonista
conoscendo come son fatto
è una condizione
da me non prevista.

Sguazzare nell'ovvio
è come avere zero euro
in portafoglio.

Barcamenarsi
per tirare a campare
è diventato l'atteggiamento
più usuale.

E intanto " panta rei "
il tempo scorre
non lo si può fermare
neanche se si individua
un nuovo fare.

Allora tanto vale
tirare a campare
ubriacarsi di noia
dare tutto per scontato
e rallegrarsi nell'indossare
una camicia fresca di bucato.


venerdì 21 marzo 2014

I cipressi

Stressati
di questo strano mondo
Oppressi
sdraiatevi all'ombra dei cipressi
sono alberi severi
prediligono stare nei cimiteri.

Sotto le loro verdi alte chiome
si può trovar ristoro
senza pensare ai debiti
senza dar peso all'oro.

Stanno ben diritti in fila
incutono timore
ma verso i fratelli morti
nutrono grande amore.

Delle sacre tombe
di notte restano gli unici guardiani
i vivi possono stare tranquilli
i loro cari sono in buone mani.

mercoledì 19 marzo 2014

Adagia i tuoi pensieri

Adagia i tuoi pensieri
sui miei pensieri
tutto il tuo essere sarà pervaso
da un immenso mondo d'amore.

Starai con me
in ogni momento
della tua vita.

Quando sarai lontana
mi troverai facilmente
nell'ingenuo sguardo d'un bambino
in un colorato fiore di primavera
nel luccichio delle stelle
e in ogni buona azione fatta con dedizione-

L'amore, quello vero,
non finisce con una burrasca
è un sentimento duraturo e forte
che dura fin dopo la morte.

domenica 16 marzo 2014

In giardino a primavera

S'agitano alla leggera brezza primaverile
i rosei fiorellini del ciliegio selvatico.

Respiro il profumo dei primi germogli.

Tutt'intorno m'affascina l'intrecciarsi
dei rami degli alberi protesi verso l'alto.

I rami fioriti sembrano braccia preganti
rivolte all'azzurro cielo.

Mi unisco alla loro silente preghiera
per ringraziare Dio
unico e straordinario fautore
di siffatto meraviglioso miracolo della natura.

sabato 15 marzo 2014

L'appuntamento

Ci eravamo dati appuntamento
al sorger del sole
non avevamo previsto
la sua eclissi totale.

Da quel giorno
ci siamo sempre cercati
e mai più trovati.

Il prossimo appuntamento
ce lo daremo al chiaro di luna
con la speranza
che ci porti fortuna.

giovedì 13 marzo 2014

In un pozzo d'inquietudine

In un pozzo d'inquietudine
spesso ti trovi ad affrontare
le tempeste della vita
non ti far travolgere
dall'impetuoso vento
che ti rende irrequieto e scontento.

Lasciati prendere per mano
da chi ti vuole bene
cerca il più possibile
di dare amore e riceverai amore.

L'amore è capace di placare
le più impetuose tempeste
e dare pace e serenità
alla coscienza.

mercoledì 12 marzo 2014

A PRESCINDERE

Ma A PRESCINDERE
da chi !
da che cosa !

A PRESCINDERE
che è da una vita
che nelle notti d'estate
non vedo più pulsare
il luccichio delle lucciole.

Ma a parte questa bazzecola
ci vorrebbe un libro intero
per elencare tutti i miei A PRESCINDERE.

Voglio essere buono
te ne dico un'altro
però questo è fondamentale.

A PRESCINDERE
che l'egoismo sta diventando,
fra i rapporti interpersonali,
sempre più prevalente
al posto dell'amore
e dell'aiuto vicendevole.

A PRESCINDERE ................................

martedì 11 marzo 2014

Il corpo e l'anima

Ogni giorno
di questa vita
dobbiamo fare i conti
con la nostra precarietà.

La carne è debole
ma l'anima che è immortale
facciamola giganteggiare
su questo nostro debole corpo
che col passar del tempo
si consuma e muore.

lunedì 10 marzo 2014

Nella luce dell'alba

Nella luce dell'alba
d'un giorno d'estate
dopo una notte insonne
i miei passi mi portarono
sulla spiaggia deserta.

Assorto nei miei pensieri
seguivo con lo sguardo
lo sciabordio dell'onde
dove volentieri
avrei scaricato la zavorra
che mi portavo dentro.

M'apparve all'improvviso
una vecchia con una folta capigliatura
e dai profondi occhi di ghiaccio.

Mi parlò dicendomi :
" Devi fare come me per acquietare l'anima,
accetta l'ingiuria del tempo che inesorabilmente
passa lasciando segni indelebili,
se ti senti colpito da ingiustizie e malversazioni
abbi il coraggio di perdonare ".

Dopo aver ascoltato le sue parole
il mio sguardo fu distratto
da un volo di gabbiani
e la donna scomparve
nella chiara luce dell'alba.

domenica 9 marzo 2014

Mi Piace

Mi piace
ascoltare i battiti del tuo cuore
mi fanno sentire
come unico
ascoltatore privilegiato
d'uno stupendo concerto.

Mi piace
sentire fra le mie braccia
il tuo respiro.

Mi piacciono
i tuoi silenzi
che riescono ad esprimere amore.

Mi piace
guardare il tuo sguardo innamorato
nei tuoi occhi
scorgo barlumi d'eternità.

Mi piace
pensare che sarai mia
anche dopo questa breve
parentesi di vita terrena
perchè il nostro amore
è troppo grande
e non può morire.


venerdì 7 marzo 2014

Precoce primavera

Al  mattino
nel respirare aria
di precoce primavera
m'inebrio al profumo
dello sbocciar dei fiori.

La sera tra i rami
di alberi fioriti
m'inonda l'argenteo
chiarore della luna.

In lontananza mi giungono
gli echi d'un pianoforte
che con la sua dolce melodia
strugge l'anima mia
di silente nostalgia.

giovedì 6 marzo 2014

Guardami

Guardami guardami
guardami negli occhi
li vedrai spalancati
li vedrai illuminati
li vedrai innamorati.

Loro sono lo specchio
della mia anima
che brucia d'amore per te.

Quando il mio sguardo
incontra il tuo sguardo
siamo coinvolti
in una forte emozione
che ci isola in una,
tutta nostra,
stupenda dimensione.

Amore guardami guardami
non ti stancare
di posare il tuo sguardo
sui miei occhi,
per me è l'unica luce
che mi permette
d'andare sicuro
incontro al destino.

Mi metto a pregare


Con la mente spezzettata
in mille pensieri
dirigo i miei incerti passi
senza una meta.

La mia povera anima
triste e confusa
anela ricchezza interiore
chiede alla mente un salvatore.

Mi fermo stremato
innanzi a una chiesa
la porta è aperta
m'invita ad entrare
su una panca di legno
in solitudine
mi metto a pregare.

Nella mia mente 
succede qualcosa d'importante
i mille pensieri
come complicato puzzle
si ricompongono
diventano parole di luce
il mio cammino diventa più agevole
e nell'anima ritorna la pace.

Personale riflessione sulla poesia


Anche nel variegato mondo della poesia per farsi conoscere ed affermarsi,
oltre alle naturali doti di fantasia e simpatia, ci s'imbatte nella così detta
spintarella.
La fantasia e la simpatia beato chi le possiede.
La raccomandazione, odiosa realtà, può dar talento a chi non l'ha.
La si può considerare il cancro della poesia che s'insinua nelle sue viscere
per non farla crescere.

E resto lì

E resto lì
rintanato nella mia solitudine
senza un pensiero profondo
capace di scuotermi l'anima.

Sono come foglia d'autunno
spazzata via dal vento
in attesa d'essere calpestata.

Potrei cercare salvezza
in un nuovo amore,
ma come posso pretendere amore
se l'amore è ancora per me
lava incandescente
che brucia nell'anima.

E allora resto lì ibernato
nel mio particolare
che tristemente i giorni e gli anni
nel ricordo lascia passare.

mercoledì 5 marzo 2014

Voglia matta

Scorreva nel mio sangue
la voglia di te
incessante bramosia carnale.

Come lupo affamato
ti cercavo mia unica preda

Mi aggiravo solitario
nei luoghi da te frequentati
come segugio
seguivo le tue orme.

Non curante del pericolo
ti ho seguita
fino alle porte dell'inferno
trascinando la mia anima nel fango.

Vorrei fermare quell'attimo

Tutt'intorno è silenzio
c'è una quiete surreale
resto in contemplazione
nell'oscurità della notte,
godo della sua frescura
la mia anima s'immerge
nella sua limpidezza.

Come d'incanto
m'appare la sua immagine
vestita della sua nudità.

Vorrei fermare quell'attimo
per meglio percepire e assaporare
il magnifico momento,
provo a farle una carezza
ma la mia mano
si perde nel buio della notte.


Ladro di sogni

Ruberò
tutti i tuoi sogni,
solo se riusciranno
a prendermi
con la refurtiva,
confesserò.

Il regalo


Volevo farti un bel regalo
qualcosa di speciale,
in giro c'è tanta schifezza,
che non s'addice 
alla tua bellezza.

Ti regalerò 
un mio intimo pensiero,
so che vale poco,
ma almeno è 
semplicemente vero e sincero.

Il mio cuore e la mia anima


Quanti amori ha vissuto 
questo cuore palpitante
quante gioie
quanti dolori
quante sorprese
quante attese
quanti sospiri
hanno reso l'anima inquieta
l'anima sempre pronta
a sopportare
l'anima rifugio
dei più intimi sentimenti
pronta a farmi volare
o negli abissi più profondi
farmi sprofondare.

La Poesia

La poesia d'ogni male
è rimedio universale.

Se nell'anima la fai entrare
più sereno puoi campare.

Lei ti tiene compagnia
quando tutti vanno via.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi