Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

venerdì 30 novembre 2012

Mah !!!!!

Mah !!!!
Quante domande senza risposta
Quanti assilli
Quanto aspettare qualcosa o qualcuno
che forse non arriverà mai
Quante Illusioni
Quanti sogni impossibili
Quante vane speranze
Quanta sofferenza
Quanta pazienza
Quanta intolleranza
Ma !!!!
A volte tutto ciò resta imprigionato
nello scrigno della mente
si va alla ricerca affannosa
di qualche sofferta soluzione
per non cadere in depressione.

giovedì 29 novembre 2012

Filastrocca di animaletti

Lumachina lumachina tira fuori la tua cornina,
Porcospino porcospino sei di casa sotto il biancospino,
Uccellino uccellino sempre a caccia del semino,
Formichina formichina sei sempre in movimento
non ti fermi mai un momento,
Porcellino porcellino che nel tuo pancione rosa
mandi giù ogni cosa,
Picchio picchio con il becco a mitragliera
batti il tronco da mane a sera,
Rondinella rondinella vola vola con le tue ali
vai dove c'è più tepore ci rivedremo con il calore,
Al Pulcino pio pio hanno dedicato una canzone
dell'estate un tormentone.

mercoledì 28 novembre 2012

Vecchiaia

In vecchiaia quando la clessidra della vita
sta svuotando i suoi ultimi granelli di sabbia
nel contenitore dell'eternità
si ritorna ad essere come bambini
che iniziano a muovere i primi incerti passettini,
si diventa indecisi nell'incedere,
non si ha più tanta memoria,
si diventa paurosi e sospettosi,
si ha bisogno di coccole,
chi ti circonda deve prendersi cura di te
che aneli solo un sorriso e una carezza.

martedì 27 novembre 2012

Barbagianni

Quando i barbagianni compiono gli anni
si regalano una doppia razione di topi e ratti
lasciando a bocca asciutta i poveri gatti.
Nelle notti d'estate non disdegnano
falene e cavallette,
inseguono anche qualche insetto
per degustare un bel pranzetto.
E' un uccello rapace notturno
dalle iridi nere e il viso a forma di cuore,
vive nelle città come clandestino
e se di notte si sente sbuffare
è lui nelle intercapedini del giardino.

Gli oliveti simbolo di pace

Una immensa distesa d'oliveti
inargentata dai raggi di luna
con gli alberi allineati
che assomigliano a soldati
pronti a combattere i nemici della pace.
Quegli stessi oliveti che con i loro frutti
danno il prezioso olio
capace di rendere gradevole e appetitosa
la cucina mediterranea.
Quegli alberi d'olivo pronti ad intervenire
come sentinelle di pace per difendere
l'umile capanna dov'e nato Gesù Bambino.
Quei ramoscelli d'olivo
simbolo della Domenica delle Palme
regalati per rendere più scorrevoli gli ingranaggi
di una vita sociale e familiare
sempre più ingrippata e complicata.

lunedì 26 novembre 2012

Suggestione e Fantasia

Sfruttiamo la suggestione
per essere più contenti,
a sera,
prima che ci rapisca Morfeo,
ripetiamo più volte:
Domani sarà una giornata lieta,
domani sarò più contento.
Questi pensieri positivi
ci accompagneranno durante il sonno,
al sorgere del sole
andremo incontro ad un nuovo splendido giorno
con la pace nel cuore.
Sfruttiamo la fantasia
per combattere l'incalzante ipocrisia,
col suo ausilio si può anche volare
lasciarsi trasportare nell'azzurro cielo
in un verde mare.

domenica 25 novembre 2012

Fragilità e virtù

Prendere atto delle proprie fragilità
ci rende più forti,
riconoscere le proprie debolezze
dà l'opportunità d'iniziare un percorso
d'irrobustimento della nostra volontà,
ci permette d'affrontare con serenità
il nostro peregrinare.
Donare gratuitamente le proprie virtù
ci rende più disponibili
arricchisce la mente e il cuore
colma l'anima di serenità
ci mette in sintonia con l'intera umanità.

giovedì 22 novembre 2012

La cattiveria

La cattiveria è sempre in agguato
la sua presenza è costante e duratura
sfida in ogni istante il bene
causando dolori e pene.
La cattiveria è subdola e maligna
capace d'ingannare chi in buona fede
un pò di spazio le concede.
Il male è come un'idra
con le sue molteplici teste
non fa alcuna distinzione
pur di realizzare la sua cattiva azione.
L'essere umano deve stare in campana,
il bene se lo tenga stretto stretto
lo contrapponga al male come arma letale.

mercoledì 21 novembre 2012

Perdonami

Perdonami se ti ho fatto del male
accoglimi ancora fra le tue braccia
con un tuo sorriso
sarà come tornare in Paradiso.
Perdonami se ti ho trascurata
permettimi ancora di entrare
nel tuo scrigno segreto,
unico custode dispensatore
d'immenso amore.

Lei sempre in ritardo

Nella radura sotto un cielo scuro
ammantato di nuvole grigie
un alito di vento
aiuta il tremolio di giovani arbusti,
tutt'intorno è pace e mistero
fra i cespugli si respirano odori autunnali
le cime degli alberi restano in paziente attesa
di un imminente acquazzone.
Sotto un salice piangente,
con ghigno beffardo
aspetto il mio amore
arriverà chiedendomi scusa per il ritardo.


martedì 20 novembre 2012

La monnezza

Quanta tristezza
quanta amarezza
a guardar la stupenda natura
devastata dalla monnezza.
Rifiuti d'ogni specie
li ritrovi dappertutto
nelle città o in campagna
nel mare o nei fiumi
nei laghi o in montagna
sono il marchio d'uno sfrenato consumismo
che con disperazione dirige i suoi scopi
verso l'autodistruzione,
senza un accettabile perchè
senza una plausibile ragione.
Se gli esseri umani non si daranno un freno
pianeta terra a ciel sereno
diventerà enorme discarica dell'umanità.


lunedì 19 novembre 2012

Tu spina nel cuore

Una spina nel cuore
questa sei tu
mio perduto amore,
una spina pungente
che ha cambiato il mio destino
deviato per sempre il mio cammino.
Anche se fa male
come reliquia la porto con me
è dolce sofferenza
che mi lega ancora a te.

domenica 18 novembre 2012

Mamma

Mamma !!!! Mamma !!!! Mamma !!!!
anche se sei ormai vecchio
nei giorni del dolore
nelle traversie della vita
invochi sempre la mamma,
è lei che ti ha messo al mondo
è a lei chiedi aiuto,
la invochi
la vorresti vicino
come quando eri bambino.
Lei è sempre pronta a consolarti
lei non disdegna mai d'aiutarti,
se è già volata in cielo
quando la chiami
è sempre pronta a farti sentire la sua mano
che ti accarezza piano piano.




venerdì 16 novembre 2012

Nel caos di questa pazza esistenza

Breve e complicata è l'esistenza umana
ma certi giorni sembrano non finire mai,
sono i giorni dei dolori intensi
sono i giorni che lasciano segni indelebili.
Nel caos di questa pazza esistenza
solo gli esseri umani
che hanno una coscienza adamantina
possono raggiungere il traguardo finale
con una ragionevole pace interiore.

giovedì 15 novembre 2012

Solo con i miei pensieri

Sera d'autunno
i miei passi
su un viale d'ingiallite foglie
son solo con i miei pensieri.
Alzo gli occhi al cielo
non scorgo la luna e le stelle
l'oscurità m'avvolge
l'anima nuda cerca riparo.

Ipocondria

C'è chi convive con l'ipocondria
e le malattie sono in sua costante compagnia
tant'è che ogni giorno sarebbe utile
fare qualche radiografia.
Nella mente si elaborano i malanni
per poi smistarli nel corpo
a fare finta di fare danni.
C'è chi ricorre sempre al dottore
chi è di casa in farmacia
chi si fa prendere da perniciosa malinconia,
ogni sintomo, ogni piccolo dolore
diventano un assillante malore.
Spesso non sono presi sul serio,
quelli che vivono accanto cercano di minimizzare
ma nessuno riesce concretamente ad aiutare.
L'unico ausilio potrebbe venire
da chi pazientemente sappia ascoltare
come serio analista che scavi nel profondo
e li rimetti in pista.

mercoledì 14 novembre 2012

Anni 60 na sciurnat da basilisco a Mnarvein

La matein u preim cafeie da Luffaun
e dopp a fa semp u sciaptaun,
vers mezzadeie o cafè de Iurill
n' gape tenev semp nu p-rill,
all'eun senza fatgaie se scev semp a mangiaie,
a la contraur o cafeie Central
a sciuquaie a la briscul o a la passatell
ca la birr ascennev bell bell,
cert volt mezz a la chiazz a sciuquaie
o bigliard yind o parteit de la Morgazzeia Crstian
a la bazzck o all'italian,
aviv staie attint a teraie cert pall ad effett
ca se naun te gredav n'cap Nanucc Ktet,
la sair ascinn e anghian mezz o cors
e dop o cinm Mnerv o cudd de mezz a la chiazz.
Te sciv a cocc scuntent scuntent de la sciurnat
ca semp a fa r stess caus inutl ieve passat.


Anni 60 una giornata da basilisco a Minervino

La mattina il primo caffè da Luffone (bar)
e dopo a dire sempre scemenze,
verso mezzogiorno al caffè di Iurilli
con in testa sempre un basco,
all'una senza lavorare si andava sempre a mangiare,
alla controra al caffè Centrale
a giocare alla briscola o alla passatella
che la birra scendeva bella bella,
certe volte in piazza a giocare
al bigliardo dentro al partito della Democrazia Cristiana
alla bazzica o alla italiana,
bisognava stare attenti a tirare certe palle ad effetto
altrimenti ti sgridava Nanuccio Kitetta,
la sera scendere e salire in mezzo al corso
e dopo al cinema Minerva o a quello della piazza.
Ti andavi a coricare scontento scontento della giornata
che sempre a far le stesse cose inutili era passata.

martedì 13 novembre 2012

Ammaliati dalla luna

L'oscuro cielo della notte
rischiarato da miriadi di stelle
fa da manto alla principessa luna,
i suoi raggi fatati
ammaliano tutti gli innamorati.
Anche un vecchietto solo e stanco
nel chiudere la finestrella
della sua stanzetta
volge il suo sguardo
al dolce chiarore,
resta lì per un attimo come incantato,
con in mente i suoi ricordi di giovinezza
a farsi dare dalla luna dolce carezza.

lunedì 12 novembre 2012

Le acque del torrente

Scorre rapida e impetuosa
l'acqua del torrente
trascina con se le scorie
dei miei cattivi pensieri,
grigie nuvole minacciose
si addensano nel cielo
riempiono l'anima di malinconia.
Lontano il tempo quando giovincello
mi specchiavo sereno
nelle limpide acque del torrente
sotto l'azzurro cielo pregno di speranza
e lieta spensieratezza.

domenica 11 novembre 2012

I miei pensieri, i suoi sogni

Aspettando i primi chiarori dell'alba
mentre l'ululare del vento trascinava i miei pensieri
al centro dell'impetuoso vortice della vita,
nel buio della notte lei dormiva accanto a me
spalancando le porte a sogni
che forse non si sarebbero realizzati mai.

venerdì 9 novembre 2012

Benedetta punteggiatura

.  :  ,  ;  ?  !
Senza la punteggiatura ogni pensiero
tradotto in scrittura
si tradurrebbe in umana sciagura
si creerebbe gran confusione
dando adito a controversa interpretazione,
non per niente è sempre valido
l'antico motto medioevale
riferito all'abate Martino,
" per un punto Martin perse la cappa ".

giovedì 8 novembre 2012

Difficoltà

Difficoltà
a mantenere in vita
questo strano rapporto consumato
dal tempo e dal rancore.
Difficoltà
a comprendere le traversie
di quello che un tempo
noi chiamavamo amore.
Difficoltà
a sopravvivere al repentino distacco.
Difficoltà
a ricominciare.
Difficoltà
a sperare di poter ancora amare.

mercoledì 7 novembre 2012

Questa strana vita

Scorrono come cascata impetuosa
gli attimi di questa strana vita
non danno tregua
trascinano in acque spumeggianti
tutti gli eventi.
Nel torrente a valle più mansueto
trovano rifugio l'amore e la gioia
la malinconia e la nostalgia
il dolore e la solidarietà.
Da provetta nuotatrice resta  a galla
anche l'inevitabile paura della morte
che sempre accompagna
le esistenze di questa strana vita.


martedì 6 novembre 2012

Vorrei essere per te

Vorrei essere un  alito di vento
che sfiora il tuo viso
t'accarezza i capelli.

Vorrei essere sfavillante sole
che riscalda il tuo corpo e il tuo cuore.

Vorrei essere la luna e le stelle
che ti fanno sognare
nelle notti d'estate
cose belle.

Vorrei essere cascata
d'acqua pura di montagna
che schizza gioiosa
sulle tue guance rosa.

Vorrei essere arcobaleno
che dopo la pioggia
sul tuo bel viso
rispecchia il sereno.

Vorrei essere bambino ubbidiente
che ti stringe la mano
tutto sorridente.

Vorrei essere il tuo unico amore
che resta per sempre con te
nella gioia e nel dolore.

lunedì 5 novembre 2012

Parole d'amore

Parole di mera poesia
svolazzano gaie come farfalle
si adagiano
sul giovane corpo in fioritura
si nutrono del suo nettare
senza paura.
Parole d'amore
si agitano come l'onde del mare
infrangono tutti i tabù
penetrano l'anima
libere da qualsivoglia schiavitù.

domenica 4 novembre 2012

Sei arrivata tu

Ti aspettavo da sempre,
quasi non ci speravo più,
all'improvviso sei arrivata
la mia vita in un attimo è cambiata.
Ti sei seduta vicino a me
mi son sentito mancare il fiato
con il cuore in tachicardia
volevo fossi solo mia.
Ogni momento vissuto accanto a te
ha abbracciato la mia anima così forte
tanto da farmi dimenticar anche la morte.

giovedì 1 novembre 2012

Serenità

Riempio i miei occhi
di cielo stellato
fasci di luce lunare
accarezzano il mio viso
estasiato da cotanta bellezza
assaporo la tiepida aria
d'una notte d'estate,
tutto il mio essere è pregno 
di pace e amore
la mia anima s'appisola
fra le braccia 
del chiarore celestiale.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi