Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

mercoledì 31 ottobre 2012

L'utilità delle spinette in natura

Un piccolo bruchetto tutto verde
di nome Salvatore
disse a una rosa
tutta belle e odorosa,
mi dispiace che la tua bellezza
non possa avere una carezza,
il tuo gambo pieno di spinette
punge e taglia come lamette.
La rosa di rimando rispose al bruchetto,
oh furbacchione di un Salvatore !
se le spinette non ci fossero state
il mio bel boccio
tu avresti già mangiato.
In natura le spinette fanno tanto male
ma la bellezza aiutano a preservare.

martedì 30 ottobre 2012

Nei miei desideri

Ti ritrovo
presenza costante
nei miei desideri
adagiata su un verde prato
mostri i tuoi seni
alle chiome d'un giovane platano
tenui carezze sui biondi capelli
cospargo il tuo corpo
di primule gialle.

lunedì 29 ottobre 2012

Amare il prossimo

Amare il prossimo
è dono inestimabile
senza in cambio chiedere niente
gratuitamente
con il cuore e con la mente,
predisporre tutta la linfa vitale
ad infondere amore
sentirsi nell'anima
un grande senso di pace
accompagnato da dolce e soave torpore.
In ogni giorno di vita
il susseguirsi dell' alba
e del tramonto saranno allietati
da una immensa gioia di vivere.



Il mio cuore in sintonia con la natura

Nell'assolata mattina d'ottobre
odo in lontananza 
mesti rintocchi di campana,
bianche nuvolette tinteggiano l'azzurro cielo
come sparpagliate pecorelle al pascolo,
nell'assordante silenzio della campagna
cerco di ritrovare me stesso
su un cammino pervaso di speranze e nostalgie,
sento pulsare i battiti del mio cuore
in perfetta sintonia 
con i battiti incalzanti della natura.

domenica 28 ottobre 2012

Rivolta all'instancabile copiatore

Oh instancabile copiatore di poesie,
se hai coraggio,
prenditi pure questa rima baciata,
rivendila come fai sempre,
come tua ennesima personale stronzata.

L'arte d'aspettare

Si srotolano i pensieri
su ogni esistenza
ignorando la propria insipienza,
per saper vivere e sognare
è necessario sperare,
quando finalmente
si riesce ad imparare
l'arte d'aspettare,
è giunto il tempo d'andare.

sabato 27 ottobre 2012

Prendere a calci........

Ribellarsi ad ogni sopruso
prendere a calci l'intruso,
respirare sempre a pieni polmoni
prendere a calci i rompi coglioni,
rincorrere sempre le cose belle
anche se sono lontane come le stelle,
fare in modo che delusioni e amarezze
si trasformino in dolci e languide carezze,
prendere a calci chi racconta un sacco di balle
mandarlo a dormire nelle stalle,
prendere a calci tutti i politici corrotti e cialtroni
che usano la democrazia
come governo di generale e stupida idiozia.


venerdì 26 ottobre 2012

Solitudine

Nella pace del silenzio
anelo una tenue carezza
nel buio della notte
fa compagnia il chiarore delle stelle,
all'alba con gli occhi pieni di sonno
cerco d'allontanare la solitudine
che s'accompagna al nuovo giorno.

giovedì 25 ottobre 2012

Quando un amore uccide un altro amore

A volte arriva il tempo
che un amore uccide un altro amore
come macigni t'assalgono
desiderio e paura
nostalgia e voglia di scappare
integrità e senso di colpa,
stati d'animo che lottano fra loro
si confondono
si mescolano
in un crogiolo di sentimenti contraddittori
difficili da razionalizzare.

mercoledì 24 ottobre 2012

Il destino legato a una stella

Sorprenditi a rimirar estasiato una stella
legala con salda catena alla tua anima
prosegui il tuo incerto cammino
la sua compagnia ti darà più coraggio
andrai più spedito incontro al tuo destino.

domenica 14 ottobre 2012

Il galletto Chicchirichì

Il galletto Chicchirichì
dormicchiava fino a mezzodì
le galline sconcertate
di buon mattino non erano più svegliate,
una volta si levava prima che nascesse il sol
faceva i suoi chicchirichì
e cominciava il nuovo dì.
Il galletto avvilito e stanco
si scusava a destra e a manca
giurava sul suo onore
di dormire meno ore,
le galline rimbeccavano,
le promesse van mantenute
altrimenti Chicchirichì
sarà chiamato Mezzodì.

sabato 13 ottobre 2012

Il silenzio

Esercitarsi ad abitare il silenzio
quello denso e corposo,
quello che anche un batter d'ali
distoglie e diventa noioso,
quello che fa interloquire con te stesso,
quello che t'avvicina a Dio,
quello che ti fa pensare all'eternità
come suprema meta di felicità.

venerdì 12 ottobre 2012

Rincorrere il destino

Rincorrere il destino della propria esistenza
alla ricerca di un agevole cammino,
incontrare invece strade impervie
dove ci s'improvvisa provetti guidatori,
e con destrezza evitare i precipizi con naturalezza,
poi quando vecchi e stanchi t'avvolge la malinconia
la solitudine ti tiene compagnia
non si vede l'ora d'abbandonare la via.



Farfalline farfalline

Farfalline farfalline dai bei colori
voi che vi posate sempre sui fiori
dove siete state tutto l'inverno ?
Presto rispondono le farfalline:
Aspettavamo si aprissero gli ovini in primavera
per poi volare da mane a sera,
con le ali scorrazzare nei verdi prati
per odorare i germogli più profumati.

giovedì 11 ottobre 2012

In te mi rifugio

Ripongo i miei pensieri d'amore
nello scrigno del tuo cuore
è il posto più sicuro,
del tuo cuore mi posso fidare,
solo lui li sa interpretare.
I miei pensieri in te trovano rifugio
quando m'assale malinconia
quando solitudine e tristezza
abbracciano tutto il mio essere
in un'unica carezza.
Ogni sera all'imbrunire,
quando tu non ci sei,
in un cantuccio mi metto a pregare
che tu possa presto tornare.

mercoledì 10 ottobre 2012

Non andare mai via

Ogni secondo vissuto con te
sarà sempre più importante
di qualsiasi altra cosa al mondo,
ti amo e ti amerò
come non credevo fosse possibile,
per la mia vita sei l'aria che respiro
il sole che mi riscalda,
non andare mai via
fa che l'incanto del nostro amore
ci accompagni al traguardo finale.

Il tapino topolino

Uno sbadato topolino
fuori dal buco ha lasciato
il codino sfortunato

il micione tutto nero
in un lampo l'ha afferrato

il tapino topolino
piange e chiede aiuto
ad un cane sconosciuto

in soccorso arriva lesto
il cagnone Gedeone
mette in fuga il bel micione

finalmente il topolino
col codino smozzicato
può tirare un pò il fiato.

martedì 9 ottobre 2012

L'ansia

Viene quando non è attesa
compare all'improvviso
è come lampo nell'oscurità,
è l'ansia che m'assale
quando lei non c'è.

Mi manchi

Mi mancano i tuoi sorrisi
le tue allegre mani sul pianoforte
della mia anima,
ti cerco ancora
per sempre cercherò il tuo sguardo
pieno di dolci promesse
di lusinghieri domani.

lunedì 8 ottobre 2012

I semini del biancospino

Del biancospino gli animaletti
mangiano il dolce frutto
si rimpinzano dei suoi semini
che per loro sono sopraffini,
dove vanno a far la cacca,
col concime incorporato,
nasceranno altri biancospini
ed ancor gli animaletti
rimangeranno i semini,
ciclo naturale che durerà
fino a quando Dio vorrà.

Nido d'amore

Inaspettato bagliore
rischiara l'anima mia
sento il fruscio dei sui passi
varcare l'uscio
del nostro nido d'amore.

domenica 7 ottobre 2012

" Dei remi facemmo ali al folle volo "

Nonostante tu abbia deciso d'andar via
ti chiedo di restare ancora.
Ogni istante di te,
anche se breve,
regala alla mia vita
attimi d'immensa felicità.
Quando partirai m'ispirerò
al famoso verso dell'Inferno dantesco,
" dei remi facemmo ali al folle vento ".
Per sopravvivere infatti mi ci vorrà tanto coraggio
e la struggente  speranza del tuo ritorno.

sabato 6 ottobre 2012

La mamm o figghie

Peppì si proprie nu sfuttend,
teu acciumind semp la wagnarded
figghie a Cenznell,
se u ven a sapaie l'attan
teu pass li guaie.
Chidd sond bun cristian
teu nan put sfott semp Iangiulein,
tonn vist ca la sair la vaie acciumndaie
a l'ascenneut de le Capccein.
Prumittm ca nan l'acciumid chieu
e te fazz nu bel rial.


La mamma al figlio

Peppino sei proprio un sfottente
tu prendi in giro sempre la ragazzina
figlia a Cenzinella,
se lo sa il padre
tu passi i guai.
Quelli sono brave persone
tu non puoi prendere in giro sempre Angelina,
ti hanno visto che la sera la vai ad insultare
alla discesa dei Cappuccini.
Promettimi che non la prendi più in giro
e ti faccio un bel regalo.

venerdì 5 ottobre 2012

Son rimasto sull'albero a cantare

Sono deluso
ho perso la mia grande occasione
mi son lasciato scappare
la donna che avrei voluto e potuto amare.
Son rimasto come il corvo sull'albero a cantare
mentre la volpe vinceva la partita
con il suo astuto tramare.
Si avverata la favola di Fedro
io come il corvo
lusingato e tronfio di vanità
ho lasciato che un altro
ti portasse via
a causa della mia stupidità.

giovedì 4 ottobre 2012

Un amore senza la complicità degli astri

Non ci importava niente
che mancassero le stelle e la luna,
soffiava un gelido vento
sotto un cielo gonfio di nuvole scure,
noi abbracciati su una panchina
vivevamo momenti del nostro giovane
grande amore.
Un amore che sfidava le intemperie
un amore che non aveva bisogno
della complicità degli astri,
un amore senza se e senza ma
che sarebbe durato per l'eternità.

mercoledì 3 ottobre 2012

La farfalla sulla foto

Al cimitero sulla tua fotografia
si è posata una variopinta farfalla
sul bianco e nero
risaltano i colori delle sue ali,
per un attimo sul tuo viso
ho scorto un sorriso
come quando all'uscita della chiesa
ci coprirono di riso.

martedì 2 ottobre 2012

Al castello di Ughetto e Peppiniello

Ughetto e Peppiniello
stan di casa in un castello,
sta con loro un maggiordomo
che si chiama Boccadoro
lui comanda a bacchetta
ma nessuno gli dà mai retta,
nella stalla c'è Gedeone
che a modo suo cura lo stallone,
cucinieri e camerieri
fanno sempre un gran baccano
sono in grande quantità
mangiano e bevono a volontà.
Che cuccagna star al castello
di Ughetto e Peppiniello,
ma un bel giorno arrivò
Califfetta cuginetta,
col suo fare altezzoso e forte
minacciò tutti di morte
fece tutti rigar diritto,
la cuccagna finì in furia e in  fretta
al maggiordomo davan tutti retta.

lunedì 1 ottobre 2012

Un amore impossibile

Paralizzi la mia volontà,
il mio desiderio
come lenzuolo steso ad asciugare
in una giornata di pioggia invernale,
mi sento prigioniero con le ali tarpate
come uccello cui hanno smozzicato
la punta delle piume remiganti
per tenerlo in cattività.
Lascia che mi riappropri della mia anima
restituiscimi l'agognata libertà
non farmi restare ancora per molto
sui carboni ardenti
di questo impossibile amore.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi