Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

sabato 31 luglio 2010

Ritorna

Le mie labbra non hanno più baci
le mie mani non hanno più carezze
i miei pensieri son pieni di tristezza.
Solo il tuo ritorno può ridarmi linfa vitale,
come fiore appassito ho arsura di te.

venerdì 30 luglio 2010

Un sogno d'amore

Mi venivi incontro su un cavallo bianco
ti aspettavo appoggiato alla portiera della mia Fiat 500.
Tu, dal portamento regale di bella principessa del settecento,
io, squattrinato universitario contestatore degli anni sessanta.
Due realtà diverse, due mondi antitetici e distanti
che solo un sogno d'amore può far rivivere.

mercoledì 28 luglio 2010

U figghie ca s ne iev sceut.Il figlio che era andato via.

T si apprsndat alla scrais
ma fatt scandà,
mo ca ste do so cuntent,
famm nu piaciair, fal p Crist figghie mei
non t na da scei chieu.

Sei arrivato all'improvviso
quasi mi hai fatto paura,
ora che sei qui sono contenta,
fammi un piacere, fallo per Cristo figlio mio
non te ne andare più.

L'ultima meta

Quanta strada da percorrere per arrivare
all'ultima meta,
quanti sentieri impervi attraversati e superati,
quante gioie, quante delusioni
quante ansie e trepidazioni.
Ora che sei quasi arrivato
vuoi solo qualcuno che ti tenga la mano
che non ti lasci solo all'ultimo piano.

martedì 27 luglio 2010

Il mio amore errante

Abitava in una stella il mio amore Isabella
con gli occhi verde mare mi aiutava a sognare.
In una mattinata ventosa traslocò su una nube rosa,
la mia anima restò sospesa.
Prese casa al mare fra balene, onde e sirene, si adagiò
su una scogliera e facemmo l'amore per una notte intera.
Stanca del continuo errare sulla terra provò a stare,
si ammalò per l'inquinamento, la maleducazione, l'egoismo e
l'arroganza, non usciva mai dalla sua stanza.
Scappò via per disperazione, mi portò con se
in un'altra dimensione.

lunedì 26 luglio 2010

Estate

Estate bella stagione, periodo vacanziero
per far riposar corpo e pensiero.
Sole magico di luglio balza presto al mattino
al pomeriggio incoraggia un pisolino.
Passando da un fiore all'altro le api
con il loro infaticabile ronzare
suggeriscono di lasciarsi andare.
Al mare, ai monti, in pianura o in campagna
si respira aria di cuccagna.
La gente all'aria aperta è più propensa all'amicizia
è più sorridente e non si cura se gli manca un dente.
C'è chi sdraiato al sole resta disteso per ore,
la pelle diventa abbronzata e con pomata dev'essere trattata.
Nei campi c'è chi lavora sodo,
il frumento da giallo diventa bruno
fra i papaveri rosseggianti lavorano i braccianti,
è il momento della mietitura che con il suo grano benedetto
porterà il pane sotto ogni tetto.

Mnarvein seus o Far. Minervino sul Faro.

Seus o Far a Mnarvein ste l'aria fein
ca iaie chiu fresch la matein.
La sair ste u vntcidd ca rnfresch u crvidd.
U munument iaie stat fatt da li fascist
ca vulevn iess cumm a Crist.
La vasc ch la funtanell iaie propt bell,
la sair quann u cil iaie stddat
teu t siind nammurat.

Sul Faro a Minervino sta l'aria fina
che è più fresca la mattina.
La sera sta il venticello che rinfresca il cervello.
Il monumento è stato fatto dai fascisti
che volevano essere come Cristo.
La vasca con la fontanella è proprio bella,
la sera quando il cielo è stellato
tu ti senti innamorato.

domenica 25 luglio 2010

Che qualcuno........

Che qualcuno ci guidi
verso la pietà per i nostri simili,
si ha sempre più bisogno d'amore.
Che qualcuno ci illumini
verso la ricerca della verità, assoluta priorità.
Che qualcuno ci aiuti
a raccoglierci più spesso in noi stessi,
trovare l'amico silenzio nell'incessante frastuono,
parlare di meno, saper ascolrare,
per capire meglio noi stessi e gli altri.

mercoledì 21 luglio 2010

Parla con te stesso

Sentimenti, desideri, sensi di colpa, aspirazioni
che in una vita intera si serbano nei meandri
più intimi dell'anima, spesso restano prigionieri,
senza via d'uscita nei tortuosi grovigli della mente.
Parlane spesso con te stesso come se fossi il tuo psicologo,
spronati, incoraggiati, rimproverati, assolviti se necessario
con l'intendo di migliorarti ed essere più sereno.

Cercare Dio

Esiste, te ne rendi conto guardandoti intorno,
percepisci la sua presenza in ogni manifestazione di vita.
Dio è sole, pioggia e vento
Dio è mare, montagna e pianura
Dio è pianto, gioia e dolore
Lui è tutto, Lui è amore.
La sua croce non la si trova solo nei santuari,
chiese e cimiteri, è ovunque.
In ogni angolo della terra, sotto mentite spoglie,
appare come mendicante, storpio, affamato,
diseredato, sofferente, disoccupato.
Bisogna cercarlo, incontrarlo, avvicinarlo
per le strade del mondo,
guardare le croci con rispetto, compassione e comprensione
dare loro sostegno e consolazione.

martedì 20 luglio 2010

I pensieri come onde del mare

Come onde del mare i pensieri fluttuano nella mente,
non riposano mai e il loro danzare s'infrange
sulle scogliere dell'anima.
Dalla loro forza, dal loro incessante proliferare idee,
azioni e reazioni si decidono i destini deell'umanità.
Le onde a volte diventano cavalloni,
se la tempesta imperversa non bisogna disperare,
zattere provvidenziali di salvataggio raccolgono
i pensieri buoni e li conducono in porto sicuro.
C'è un immenso lavoro da fare sull'immenso mare di pensieri,
togliere l'inquinamento che li attanaglia,
fare una scrupolosa cernita per non perdere mai il contatto
con l'essere uomo razionale dotato non solo di corpo
ma sopratutto di anima.

lunedì 19 luglio 2010

Autostima

Essere sempre pronti ad amare ed essere amati
per alimentare la fiammella tremula e perenne dell'anima.
Autostima è consapevolezza di sè, dei propri limiti,
pregi e difetti.
Autostima è accettazione per migliorare la propria condizione.
Svegliarsi al mattino e desiderare ardentemente
che quella giornata non vada sprecata.
Comprare delle medaglie da tenere a disposizione
per autopremiarsi ad ogni buona azione.
Guardarsi allo specchio e riconoscere la rispettabilità
di chi ci sta di fronte, complimentarsi per tutto quello
che c'è di bello e cercare di correggere le negatività.
Autostima è una meta da raggiungere anche a piccoli passi,
con gesti semplici e avere in mente che per le grandi
imprese non si bada a spese.

sabato 17 luglio 2010

In ricordo di Zorro

Un cane buono di colore nero
col raro abbaiar sincero,
alle carezze preferiva i biscotti,
in special modo gli integrali,
che per i suoi denti eran più congeniali.
Con pioggia, neve e temporali
nella sua cuccia si rintanava
fino a quando la procella passava.
I padroncini Roberto e Matteo lo adoravano,
qualche volta gli facevano i dispetti
che lui calmo e paziente perdonava velocemente.
Amava molto la libertà tant'è che spesso
cercava scappar qua e là.
Con la vecchiaia e i numerosi acciacchi
dormiva tanto, a volte sembrava sorridesse,
forse i sogni lo riportavano ai tempi della giovinezza
quando la vita era bellezza.
Ora che la sua esistenza è finita
riposa in pace e nella sua cuccia vuota tutto tace.

Legar l'anima a una stella

Lega la tua anima a una stella
fai in modo che brilli sempre di luce propria.
Nel buio delle notti limpide,
fra mille la riconoscerai,
i suoi bagliori illumineranno i tuoi pensieri
vorresti aver le le ali per volar nella sua luce.

venerdì 16 luglio 2010

Il sorriso

Il sorriso è come raggio di sole
in una giornata uggiosa.
Ai pensieri negativi che albergano
nella mente si contrapponga un sorriso,
ai dolori, contraddizioni e miserie della vita
si lanci una sfida sorridente
che assomigli a un beffardo fendente.
La precarietà e l'illusorietà dell'umana esistenza
insegnino che del sorriso non si può vivere senza.

Tantoniente

Da sempre, chi ha tanto chi niente.
Tantoniente parola di nuovo conio
che il vocabolario non contempla in sintonia
con l'egoismo umano.
Urge inserirla col significato:
quantitativo minimo per dare la possibilità
alla gente di campare decentemente.

Soffrire per amore

Lo do per scontato, ne ho la certezza,
potrà accadere ancora e non me ne vergogno.
Ho sofferto per amore.
Non c'è rammarico per aver amato tanto
senza essere stato ricambiato,
meglio amare e soffrire
che non aver amato mai.

giovedì 15 luglio 2010

Non indugiare

Non indugiare, domani sarà troppo tardi,
accarezzami adesso,
baciami adesso,
deliziami con i tuoi dolci sospiri.

mercoledì 14 luglio 2010

Il silenzio ha due facce

Il silenzio valore inestimabile
l'ascolti e ti riscalda il cuore,
ti dà pace ed è come anelito dell'anima
che contempla il bel creato da Dio donato.
Il silenzio non è un valore quando suscita scalpore,
quando copre, quando fa paura, quando condanna.
C'è un silenzio che avvicina a Dio,
c'è quello dei vigliacchi,
quello del rispetto contrapposto al tacere
per meno grane avere.
Il silenzio è quasi un paradosso
per potere parlare di lui bisogna romperlo,
per sentirlo dentro e fuori di noi tutto
deve tacere.
Ogni uomo ha bisogno del silenzio
basta che ne scandagli le molteplici dimensioni
per far sue quelle che lo rendono persona degna,
prediletta creature di Dio.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi