Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

martedì 30 aprile 2013

Distesi su un soffice manto d'erba

Distesi su un soffice manto d'erba
sentivo il suo respiro
confondersi col canto dei grilli,
ci accarezzava un leggero venticello
facendoci assaporare i profumi dei fiori
sbocciati nell'inoltrata primavera.
Nella pace e sacralità
della stupenda natura
non osavamo proferir parola,
solo coi nostri occhi
ci parlavamo d'amore.
Mentre sfioravo il suo viso
con le mie labbra
lei mi accarezzava la fronte,
un concitato cinguettar d'uccelletti
sembrava incoraggiare
le nostre prime effusioni d'amore.

lunedì 29 aprile 2013

Trivl d cas e sciampagnul d chiazz

Cilicchie quann s'assettav a mangià a la tavl tenev semp u muss, nan dicev maie na paraul, a l'attan e a la mamm respunnev sein e naun k  la cap e subbt s ialzav e issev for da la cas.
Nu iurn l'attan, tutt pruccupat, alla scrais cit cit senza far avvdaie do figghie scei mezz a la chiazz e u truaie ca rdev e facev u sciaptaun k li cumpagn.
La sair quann Cilicchie s'arrtraie l'attan u pigghiaie k la giacchett e diss, teu si " trivl d cas e sciampagnul d chiazz ", accsì nan s pot scei n 'nanz o teu faie l'omn o s naun datt pan, quedd iaie la port.


Corrucciato in casa e allegro in piazza

Angelino quando si sedeva a mangiare a tavola teneva sempre il muso, non diceva mai una parola, al padre e alla madre rispondeva si e no con la testa e subito si alzava e usciva dalla casa.
Un giorno il padre, tutto preoccupato, all'improvviso zitto zitto senza farsene accorgere dal figlio andò alla piazza e lo trovò che rideva e faceva lo spiritoso con i compagni.
La sera quando Angelino si ritirò il padre lo prese per il bavero e disse, tu sei " corrucciato in casa e allegro in piazza ", così non si può andare avanti o tu fai l'uomo o altrimenti datti pane, quella è la porta.

Dopo l'amore sogno ancora l'amore

Dopo aver fatto l'amore
il sonno m'avvolge
in dolce torpore,
sogno di fare l'amore con lei
che è il mio grande
e unico amore.
Al risveglio mi dico,
quando è troppo è troppo,
la riempio di baci
chiedendole cosa aveva sognato.

domenica 28 aprile 2013

Pane Olio e Pomodoro

Quand'ero bambino
da buon Pugliese
seduto sull'uscio di casa
o affacciato alla finestra
mangiavo con avidità
pane condito con olio e pomodoro,
ero contento e beato.
Come vento impetuoso
che tutto travolge
son passati tanti anni,
provo a masticare a fatica
gli stessi alimenti
e il malumore ha preso il posto
del fragrante sapore.

venerdì 26 aprile 2013

Quando senti l'anima frantumarsi

A volte sei stanco e deluso
senti disagio a vivere
in un mondo che non sopporti più.
Senti la tua anima
frantumarsi lentamente,
provi con tutte le tue forze
di recuperarne i pezzi
per poter ristabilire
una parvenza d'equilibrio
che ti permetta
di continuare a sperare.

giovedì 25 aprile 2013

Crist li fac e lor s'accocchien

Ciccill u bacchiscionn
adduvet ameic a Peppinn
u cacalamiaun,
nu bell iurn trovn
mezz a la chiazz
Pasqual u sciaptaun,
tutt e trie s facen cumpagneie
vonn d'amor e d'accord
nisceun li pot scucchiaie.

 Cristo li fa e loro s'accoppiano

Ciccillo il fessacchiotto
diventa amico a Peppino
il credulone,
un bel giorno trovano
in mezzo alla piazza
Pasquale il raccontatore di balle,
tutti e tre si fanno compagnia
vanno d'amore e d'accordo
nessuno li può separare.

La farfalla e i miei pensieri

Dalla finestra osservo
l'allegro svolazzare
di una farfalla colorata,
gira gira come impazzita
nel dolce tepore di primavera,
esausta si posa
su un fiore bianco a riposare.
Vorrei trovare
anche per i miei pensieri
rifugio sicuro
su cui adagiarli a riposare,
tentare di sciogliere
i nodi in cui spesso
si aggrovigliano.

mercoledì 24 aprile 2013

Nel sogno Peppino è mascalzone

Le era apparso in sogno
un angelo sceso dal cielo
aveva parlato di una stella
dove abitava tutta sola
una donna bella,
con dei potenti cannocchiali
teneva d'occhio gli affetti
dei terrestri mortali,
in special modo curava
ciò che faceva il suo amore Peppino
che abitava nei pressi di Portofino.
Con gran disappunto
si era accorta che a quel mascalzone
piaceva spassarsela sotto il sol leone,
circondato sempre da belle donne
faceva in fretta a far alzar loro le gonne,
che delusione il mio caro Peppino.
Al brusco risveglio
aveva rivolto all'angelo una preghiera,
di non più sognare di abitare su una stella
ma di restare col suo amato Peppino
abbracciati sulla terra.

Battesimo di Beatrice

Il venti di aprile 2013
nel Battistero di San Giovanni in Laterano
con Acqua Santa in nome del Padre
del Figlio e dello Spirito Santo
don Alessio Albertini
officia il battesimo di Beatrice
bambina bella e felice.
La nonna Carla madrina
lo zio Michele padrino
per tutta la vita le staranno vicino.
I genitori Marco e Ileana
esultano di gioia per la dolce creatura
che accresce il loro amor oltre misura.

sabato 6 aprile 2013

L'aquilone con i colori della bandiera italiana

Un aquilone per ogni bambino
fa sembrare il cielo più vicino
volano in alto
li trascina il vento
ogni bambino ha il cuor contento,
sono variopinti hanno colori vivaci
alle bianche nuvole portano baci.
Colpisce il mio sguardo
un particolare aquilone
ha i colori della bandiera italiana,
il mio pensiero vola con lui,
s'innalza libero nel cielo infinito
rivolge al buon Dio una preghiera
che questa Italia sappia dimostrare
di poter un buon futuro aspirare.

venerdì 5 aprile 2013

Fra sogno e pazzia

Non so chi sei
nè da dove vieni
se esisti davvero
o sei un sogno
la certezza è che sei presente
in un angolino della mia mente,
a volte ti dissolvi
come neve al sole
per lunghi periodi di tempo,
poi all'improvviso ricompari
ed è come se non fossi
mai andata via.
Ti prego parlami
dammi un segno tangibile
della tua presenza,
mi chiedo se mi sono
innamorato di un fantasma,
se ho delle visioni,
poi mi autoconvinco
che la mia è una specie di pazzia
che usa questi sotterfugi
per continuare a sognarti.

giovedì 4 aprile 2013

Ho nostalgia

Ho nostalgia
dei cieli della mia giovinezza
che si schiarivano sotto tiepidi raggi di sole
dove rami di mandorli in fiore
stormivano nella primavera
delle mie inquietudini.

Ho nostalgia
degli abbracci su sgangherate panchine
dove guardingo
osavo baciare i miei primi amori.

Ho nostalgia
di quando sentivo
in fondo all'anima
l'accendersi di un fuoco
che sprigionava scintille.

Ho nostalgia
delle paure immotivate,
degli strani pensieri
che mi portavano lontano
sempre alla ricerca
di nuovi sogni
e nuovi amori.

mercoledì 3 aprile 2013

La poesia

La poesia è la matematica delle emozioni
dove la famosa prova del nove
è la dimostrazione di un verso riuscito.

Per scrivere dei versi
non è necessario imparare
formule scientifiche o complicati teoremi
bastano alcune parole
dettate dal cuore e dalla mente
capaci di scuotere l'anima della gente.

La poesia è un moto dell'anima
espresso con parole in rima o senza rima
e quel pizzico di sentimento
che dona al lettore un cuore più contento.

martedì 2 aprile 2013

Nella fulgente natura tutto è poesia

Lento è il mio incedere
nella fitta boscaglia
assaporo ad ogni passo
i profumi della natura
mi fan luce i raggi di sole
che filtrano dai rami.

Sento ne dolce silenzio
il lieve scorrere d'una cascatella
che riversa le sue limpide acque
nel placido torrente.

In questa fulgente natura
tutto diventa poesia
ristora e appaga
l'anima mia.

lunedì 1 aprile 2013

I quanto e il quando

Quante volte si è fatto l'amore
Quante carezze
Quanti baci
Quante litigate
Quante volte ci si è sopportati
Quanti silenzi
Quanti dubbi
Quante indecisioni
Quante speranze
Quanta gioia
Quanto dolore
Quanto amore
Questi Quanto
sostanziosi e variegati
pregni di passione
accompagnano la vita
per poi lasciare il posto
a un Quando temporale
che prelude il tempo
in cui i sentimenti e l'emozione
cedono il posto
alla rassegnazione.


Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi