Ricerca personalizzata

La poesia è l'arte di usare, per trasmettere un messaggio, combinatamente il significato semantico delle parole e il suono e il ritmo che queste imprimono alle frasi; la poesia ha quindi in sé alcune qualità della musica e riesce a trasmettere emozioni e stati d'animo in maniera più evocativa e potente di quanto faccia la prosa

domenica 20 giugno 2010

Piatti tipici

L'Italia nostra che possiede tanta beltà
anche nei piatti tipici rivali non ha.
Ogni regione è occasione per gustare
buona libagione.
Da un capo all'altro dello stivale
dalle pietanze escono soavi fragranze.
Vigneti e uliveti mettono sulle tavole
dei capolavori che non hanno uguali in sapori.
Dalla cucina romana son bucatini all'amatriciana,
dalla genovese con la pasta al pesto non si bada a spese,
dalla valtellina i pizzoccheri e la polenta taragna
sono una vera cuccagna,
i toscanacci offrono la ribollita che non è mai finita,
a Venezia il baccalà mantecato è delizia per il palato,
nella Puglia ci si può deliziare col pane di Altamura,
orecchiette e cime di rape, funghi cardoncelli
della Murgia Minervinese e altre pietanze di sicura squisitezza,
che rendono la vita una dolcezza.
nell'isolana Sicilia si sprigionano aromi e odori
ineguagliabili dalle sarde a beccafico e lo zibibbo
coi suoi aromi forti fa risuscitare anche i morti.
Poche leccornie sono state citate, non basterebbe una
intera enciclopedia per esaltare la culinaria
italiana poesia.

sabato 19 giugno 2010

Il diamante e l'amore

Un diamante è un regalo importante ?
Un diamante è per sempre un suggello d'amore ?
Senz'altro pietra preziosa che è nei desideri
del gentil sesso ma non viene coronato spesso.
Non vi angustiate giovani fanciulle,
non siate invidiose giovani spose,
scacciate via la gelosia donne mature,
poichè chi lo possiede non sempre ha amore e
lo mostra solo per il suo valore.
Un piccolo morso sul lobo dell'orecchio sinistro
al momento giusto,
un bacio sulla tiepida fronte,
una carezza data con affetto,
una parola dolce che scioglie il cuore
valgono più di mille diamanti,
poichè dell'amore sono l'essenza e di loro
non se ne può fare senza.

venerdì 18 giugno 2010

Cancellino dei brutti ricordi

I pensieri notturni o mattutini come girandole
esposte ai venti roteano spontanei nelle menti.
Ci si compiace dei buoni pensieri illudendosi
che siano solo loro quelli veri.
Quando si affacciano quelli cattivi
col ricordo di dolori, angosce o trasgressioni
che hanno consumato cattive azioni,
vorresti poter avere un cancellino
che spazzi via il brutto ricordino.
Vorresti ritornare scolaro capo classe e
dalla lavagna cassare i cattivi dalla gogna.

mercoledì 16 giugno 2010

Quel mascalzone del tempo

Lui è come un treno che non si ferma mai
non fa sconti a nessuno, è così screanzato
che non ha rispetto nè per il vecchietto
nè per il neonato.
A volte si cammuffa, sembra andare in fretta
altre volte pianino, ma è solo la pia illusione
di un tempo mascalzone.
L'unico rimedio all'implacabile scandire del tempo
è che durante il percorso bisogna tanto amare
per non ogni suo attimo sprecare.

martedì 15 giugno 2010

Spiccare il volo

Lasciarsi alle spalle tutto ciò che è rancore,
cattiveria, ira, rassegnazione, invidia, gelosia,
malinconia.
Spiccare il volo, spalancare le ali e librarsi nell'ignoto
verso l'infinito, in un cielo terso e pulito.
Sentirsi l'anima leggera priva di sentimenti zavorra
respirare l'aria che irrompe dal cielo e farsi accecare
dai riverberi del sole che filtra tra gli alberi.
Senza fretta, dolcemente, tutte le tiranne catene
si scioglieranno come neve al sole
il cammino diventerà agevole.

domenica 13 giugno 2010

L'angelo dispensatore di buone parole

In centro città seduto su uno sgabellino a un tavolino,
uno strano ometto dal gioviale aspetto
invitava i frettolosi passanti a rallentare il passo,
fermarsi per un attimo ad ascoltare parole che riscaldano il cuore.
A una giovane mamma col passeggino fece gli auguri per il suo bambino.
Allo studente preoccupato per il latino e l'interrogazione
consigliò di ripassare la prima declinazione.
All'impiegato di un ministero disse di essere meno austero,
di vivere la vita con più filosofia e di scacciare via la malinconia.
Per il commerciante che si lamentava della crisi ebbe parole
di conforto e di speranza e gli augurò una ripresa ad oltranza.
Fece i complimenti a un giovane medico che con la sua professione
a volte riusciva a guarire le persone.
A Tatiana badante lituana, che lavora duro ogni giorno,
l'augurio che venga rinnovato il permesso di soggiorno.
A due giovani innamorati che tutti i loro sogni possan essere coronati.
Incoraggiò uno spazzino che sin dalle prime luci del mattino
stava pulendo un enorme giardino.
Dal suo banchetto per tutta la gente che si fermava
aveva parole buone e incoraggianti.
Arrivarono due vigili, gli chiesero un documento,
una autorizzazione per l'occupazione del pubblico suolo.
Lo strano ometto fu colto di sorpresa, fece i complimenti
per la divisa e il loro zelo, spalancò le ali e volò nel cielo.
Ridiscese ancora per dispensare alla gente parole buone
perchè quella era la sua missione.

venerdì 11 giugno 2010

Vergogna per bambini vittime innocenti

In Afghanistan con l'accusa di spionaggio
è stato catturato, processato e giustiziato
un bambino di appena sette anni.
VERGOGNA, VERGOGNA, VERGOGNA.
Vergogna infinita per chi ormai
non da più nessun valore alla vita.
Bambini fatti crescere in fretta,
bambini soldati, bambini maltrattati,
bambini affamati. bambini violentati,
bambini sfortunati.
Per i carnefici di ogni tempo e luogo
spero ci sia un Dio senza pietà per chi non ha pietà
che li faccia soffrire nel fuoco ardente dell'aldilà
per l'eternità.

giovedì 10 giugno 2010

Ogni giorno è carnevale

Ogni giorno è carnevale, l'umanità si agita
sull'immenso carro allegorico della vita.
Miliardi di maschere che con cammuffamenti
cercano invano di allontanare tormenti.
E' una sfilata permanente che coinvolge tutta la gente.
Chi recita la parte del ricco, chi del povero,
del brutto o del bello, del cattivo o del buono,
dell'eroe o del pavido, dell'onesto o del ladro,
del malato o del sano, dell'erudito o dell'ignorante.
Su tutti come marionette viventi calerà il sipario
del teatrino, poichè ogni uomo non può sottrarsi
al suo destino.

martedì 8 giugno 2010

Come lui non c'è nessuno

Di Michele il compleanno il nove giugno si festeggia
per le stelle è dei gemelli
che dello zodiaco è dei più belli,
sicurezza e sincerità sono sue qualità.
Il suo Milan fra gioie e dolori
resta sempre nel suo cuore,
di manie ne ha qualcuna
compra sempre paia di scarpe,
guarda il calcio alla TV e Faby non ne può più.
Degli anni ottanta è nascituro
di ventotto ce ne uno come lui non c'è nessuno.

lunedì 7 giugno 2010

Filastrocca degli opposti

Giovanni grassottello con Luca mingherlino
incontrano l'allegro Davide con il triste Nicolò,
Salvatore l'irrequieto e Sabrina calma calma
Veronica va veloce Michele pian pianino
titti insieme vanno a scuola
seduti ai loro posti non si notano gli opposti.

domenica 6 giugno 2010

Pronti a dare

Spalanchiamo le nostre braccia
tendiamo le nostre mani verso gi affamati,
i diseredati, i bisognosi di ogni genere.
Lo sfarzo, la ricchezza, l'agiatezza col tempo
lasciano nel cuore solo tristezza,
le loro luci sfavillanti abbagliano la coscienza.
La vera gioia, quella che da pace,
la puoi trovare in un sorriso di un bambino
che finalmente mangia la minestra in un piattino.

venerdì 4 giugno 2010

Esistenza da riempire

Ogni esistenza è come vaso vuoto
va riempita con pazienza, dedizione e amore,
all'improvviso spunta il fiore.
La contempli, ti riscalda il cuore,
per qualche tempo ti terrà compagnia
tu vorresti non andasse mai via.
E' bello starle accanto, risvegliarsi
sapere che esiste, la osservi crescere e
un giorno con malinconia la vedi andare via.

giovedì 3 giugno 2010

Al cinema Minerva

A Minervino spettacolo serale al cimema Minerva,
un panino con la mortadella e la vita era bella.
Erano i mitici anni cinquanta/sessanta scorpacciate
di film western dove gli indiani erano sempre
i poveri marrani.
Ai film vietati provavamo ad entrare, alla biglietteria
con la sigaretta in bocca e l'aria spavalda ci si sforzava
di sembrare di anni trenta.
Per seguire le ragazzine si andava in palco
altre volte in platea stracolma di gente vociante e rissosa
dove potevi comprarti una gazzosa.
Nei film d'amore con parti scabrose, baci languidi e carezze
c'era sempre qualche buontempone che col vocione faceva il burlone.
Qualche signore infastidito dal palco gridava maleducato.
Non c'era aria condizionata, neanche riscaldamento
ma il nostro cuore era contento.

mercoledì 2 giugno 2010

Aspettando luglio

Luglio mese delle messi e del sole che dardeggia
nel suo massimo splendore.
Luglio che di Cristo festeggi il Preziosissimo Sangue
infiamma i cuori delle umane creature,
manda un sole capace di bruciare le iniquità e
sulla terra vi sia più umanità.
Luglio che fai partire la gente
al mare, ai laghi, in montagna e in campagna
dona alle stanche membra il giusto riposo e
a chi non può partire risparmiagli almeno il soffrire.

martedì 1 giugno 2010

Pietre magiche

Tristezze, paure, dolori, angosce e
sciagure della fugace vita terrena
possono avere le ore contate.
Esistono sulla terra pietre magiche,
chiunque le trova fa avverare i propri sogni,
realizza i desideri, cancella ogni negatività.
Queste pietre fatate son tanto agognate
tutti le cercano.
Solo pochi trovando il sassetto si accorgono
che la vera magia consiste nell'umiltà,
amare le cose semplici, avere verso i propri
simili rispetto e amore capaci di lenire anche il dolore.

Informazioni personali

La mia foto
Italy
libero pensatore e poeta per caso

Archivio blog

Lettori fissi